Superbonus 110%, Manovra 2022: Sì fino al 2023, dal 2024 cambia tutto

Superbonus 110%, Manovra 2022: Sì fino al 2023, dal 2024 cambia tutto

Come sappiamo, il Disegno di Legge per la Manovra di Bilancio 2022 è stato approvato il 28 ottobre 2021 dal Consiglio dei Ministri, e la proroga al Superbonus 110% è ormai ufficiale.

Per conoscere tutte le altre novità, leggi anche: “Legge di Bilancio 2022: cosa prevede il DDL approvato dal Consiglio

Per la parola definitiva bisognerà certo attendere l’uscita del testo ufficiale a fine anno, ma riguardo al maxi-incentivo con aliquota maggiorata il Governo sembra avere già le idee molto chiare.

Ecco come cambierà nuovamente il Superbonus 110% a partire dal 1° gennaio 2022.

Leggi anche: “Superbonus 110%, proroga 2023: assegnazione risorse e nuovi obiettivi

Superbonus 110%: quali sono le novità del DDL della Manovra 2022?

Come già annunciato più volte da vari esponenti governativi, il Superbonus 110%, purtroppo, è una misura considerata ancora sperimentale, e che non durerà per sempre, almeno non alle stesse condizioni.

Il maxi-incentivo, non lo si può negare, ha concesso delle grosse agevolazioni che finora hanno permesso a tantissimi soggetti di intraprendere dei progetti di ristrutturazione e riqualificazione a costo zero, o quasi.

Questa grossa opportunità però è temporanea, e chi non ha ancora avviato le pratiche per beneficiarne farebbe bene a farlo presto. Tuttavia ricordiamo che il Superbonus 110%, se il DDL dovesse rispecchiare il testo ufficiale della Manovra 2022, rimarrà comunque in vigore alle stesse condizioni (o quasi) fino al 2023.

Ecco quali sono le novità e le nuove scadenze in base alla tipologia di beneficiari.

Advertisement - Pubblicità


Scadenze per beneficiario: il Superbonus 110% ci sarà fino al 2025

Il DDL della Legge di Bilancio 2022 prevede le seguenti nuove scadenze per il beneficiari del Superbonus 110%.

Per quanto riguarda le persone fisiche che intendono intervenire sulle singole unità immobiliari, per le quali attualmente il termine per il sostenimento delle spese era fissato al 30 giugno 2022, le tempistiche si prolungano di 6 mesi, con scadenza ultima al 31 dicembre 2022.

Attenzione però, questo solo se:

Leggi anche: “Superbonus 110%: il titolo edilizio è valido dal 1° gennaio 2017

Le persone fisiche che vogliono beneficiare del Superbonus 110% per compiere degli interventi edilizi su edifici unifamiliari, potranno ottenere anche questi un prolungamento dei tempi di sostenimento delle spese fino al 31 dicembre 2022.

Per questa categoria però vengono introdotti dei paletti ben precisi. A partire dal 1° gennaio 2022 e fino al 31 dicembre 2022, saranno ammesse al maxi-incentivo le spese sostenute da persone fisiche su edifici unifamiliari solo se:

Superbonus 110%: termini per condomini, plurifamiliari e IACP

Passiamo dunque alla categoria dei condomini, che comprende anche le persone fisiche che eseguono interventi trainati su massimo 2 unità immobiliari indipendenti ubicate all’interno di edifici plurifamiliari da 2 a 4 unità.

Leggi: “Superbonus Condominio, lavori Trainanti e Trainati: Guida e ultimi chiarimenti

In questi casi, il Superbonus 110% sarà fruibile per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2025.

Col passare degli anni però, le aliquote tenderanno a decrescere come segue:

  • 110% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2023;
  • 70%, per le spese sostenute nel 2024;
  • 65%, per le spese sostenute nel 2025.

Per gli IACP, gli enti analoghi e le Cooperative di abitazione a proprietà indivisa, sono state confermate le scadenze previste già dal Decreto Semplificazioni/Recovery. Ovvero:

  • 30 giugno 2023 è il termine ufficiale;
  • 31 dicembre 2023, se alla data del 30 giugno 2023 lo Stato Avanzamento Lavori avrà raggiunto almeno il 60%.

Cliccando qui è possibile consultare il testo ufficiale del DDL della Legge di Bilancio 2022.

Leggi anche: “Superbonus 110%: Guida Completa (aggiornata Ottobre 2021)

 

Background photo created by freepik – www.freepik.com



Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità