Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Bonus » Bonus Mobili

Bonus Mobili

Con l’espressione Bonus Mobili si intende indicare un’agevolazione fiscale che permette di ottenere una detrazione Irpef pari al 50%. Il bonus presenta la denominazione completa di “Bonus Mobili ed elettrodomestici” ed è stato stabilito dalla Legge di Bilancio 2020. Per la precisione, si tratta di una detrazione già attiva nel 2019.

Bonus Mobili: che cos'è

Con il Bonus Mobili è possibile detrarre una percentuale pari al 50% dalle tasse. Per poterlo ottenere però, occorre rispettare determinati requisiti, come ad esempio il fatto che tutti i mobili acquistati debbano essere nuovi e debbano anche far parte della classe energetica A+. Per quanto riguarda i forni però, la legge ha stabilito che possono far parte della classe A, purché vengano sempre acquistati ex novo. Nelle spese da detrarre sono comprese anche tutti i costi relativi al trasporto e montaggio di quel determinato mobile ed elettrodomestico. Per quanto riguarda il Bonus Mobili di quest’anno però, tutti gli acquisti possono essere detraibili solo se i mobili saranno destinati ad arredare un ambiente ristrutturato. Anche in questo caso, ci sono dei requisiti e limiti che riguardano le ristrutturazioni. Per poterli conoscere tutti, puoi continuare la navigazione su questo sito e cliccare sulle singole categorie dedicate ad ogni singolo bonus.

Bonus Mobili: come fare domanda

È possibile far domanda per ottenere il Bonus Mobili, solo se si rispettano i requisiti indicati precedentemente e se i mobili fanno parte del seguente elenco:
  • Divani
  • Poltrone
  • Armadi
  • Letti
  • Materassi
  • Comodini
  • Sedie
  • Tavoli
  • Mensole
  • Librerie
  • Scrivanie
  • Cassettiere
  • Apparecchi di illuminazione
  • Mobili per il bagno
Per poter richiedere il bonus in questione però, occorre prima registrarsi sul sito dell’ENEA. Sarà proprio qui infatti che occorrerà inoltrare la propria richiesta, che potrà essere inviata solo dopo aver compilato i campi obbligatori richiesti. Questi riguardano la presentazione di tutti i dati relativi alla propria identificazione come dati personali, codice fiscale, bonifico dell’avvenuto pagamento per il mobile, ma non solo. Sarà anche necessario indicare l’immobile e le ristrutturazioni avvenute, perché come già detto, i mobili acquistati per accedere al bonus dovranno servire per arredare un ambiente ristrutturato. Oltre a questi dati, si deve anche tener conto che il limite massimo della spesa che la legge ha previsto. Per ulteriori informazioni vi consigliamo di leggere la nostra guida completa: "Bonus Mobili 2022: tempistiche, requisiti, dimostrazioni, come si procede"

Articoli nella categoria Bonus Mobili

Il Bonus mobili spetta a chi installa una canna fumaria?Il Bonus mobili spetta a chi installa una canna fumaria?

Il Bonus mobili spetta a chi installa una canna fumaria?

Dal 1° gennaio 2023 lo sconto del 50% previsto dal Bonus Mobili è applicabile su un importo massimo di 5.000 euro e non più di 10.000 euro come per tutto il 2022. Ma la detrazione Irpef del 50% spetta anche a coloro che installano le canne fumarie?

Continua a leggere

Bonus Mobili in scadenza: cosa succede dal 2023?Bonus Mobili in scadenza: cosa succede dal 2023?

Bonus Mobili in scadenza: cosa succede dal 2023?

Con il Bonus Mobili è possibile fruire di una detrazione Irpef del 50% per acquistare mobili e grossi elettrodomestici. Ma di cosa si tratta e cosa cambierà realmente dal 1° gennaio del 2023? Scopriamolo insieme nei paragrafi successivi.

Continua a leggere

Ristrutturazione bagno con incentivi: ultime notizie, documentazione e tutto quello che devi sapereRistrutturazione bagno con incentivi: ultime notizie, documentazione e tutto quello che devi sapere

Ristrutturazione bagno con incentivi: ultime notizie, documentazione e tutto quello che devi sapere

Con la nuova Legge di Bilancio il Governo italiano ha confermato il Bonus Ristrutturazioni anche per il 2022. Ecco una panoramica sugli incentivi previsti e su permessi e norme per la ristrutturazione dei bagni in piena regola.

Continua a leggere

Bonus Mobili 2022 - 2024: La guida completaBonus Mobili 2022 - 2024: La guida completa

Bonus Mobili 2022 - 2024: La guida completa

La Legge Bilancio 2022 ha prorogato, sino all'anno 2024 il Bonus Mobili, ovvero la sovvenzione per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

Continua a leggere

Bonus Mobili 2022: tempistiche, requisiti, dimostrazioni, come si procedeBonus Mobili 2022: tempistiche, requisiti, dimostrazioni, come si procede

Bonus Mobili 2022: tempistiche, requisiti, dimostrazioni, come si procede

Con l’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2022, si è disposto il rinnovo quasi senza modifiche del Bonus Mobili, che ha ottenuto la proroga non solo per il 2022, ma fino al 2024.

Continua a leggere

Bonus Mobili 2022: come funziona, cosa cambieràBonus Mobili 2022: come funziona, cosa cambierà

Bonus Mobili 2022: come funziona, cosa cambierà

Il Bonus Mobili 2022 era l’unica agevolazione, con il Bonus Facciate, per la quale erano state proposte delle modifiche nelle bozze iniziali del DDL di Bilancio 2022.

Continua a leggere

Bonus Mobili: possibile con interventi Superbonus 110%?Bonus Mobili: possibile con interventi Superbonus 110%?

Bonus Mobili: possibile con interventi Superbonus 110%?

Visto che il Superbonus 110% ammette la maggiorazione di alcuni interventi normalmente agevolabili con il Bonus Ristrutturazioni, il Superbonus 110% può dare diritto a beneficiare del Bonus Mobili?

Continua a leggere

Bonus Mobili: e se spendo più del massimale?Bonus Mobili: e se spendo più del massimale?

Bonus Mobili: e se spendo più del massimale?

Come si procede nel caso in cui un soggetto disponga dei requisiti necessari per accedere al Bonus Mobili, ma le spese sostenute superano il tetto massimo di spesa stabilito?

Continua a leggere

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!