Bonus Mobili

bonus mobili

Con l’espressione “Bonus Mobili” si intende indicare un’agevolazione fiscale che permette di ottenere una detrazione Irpef pari al 50%. Il bonus presenta la denominazione completa di “Bonus Mobili ed elettrodomestici” ed è stato stabilito dalla Legge di Bilancio 2020. Per la precisione, si tratta di una detrazione già attiva nel 2019, anche se il Governo ha stabilito di prorogarla anche quest’anno.

Bonus Mobili: che cos’è

Con il Bonus Mobili è possibile detrarre una percentuale pari al 50% dalle tasse. Per poterlo ottenere però, occorre rispettare determinati requisiti, come ad esempio il fatto che tutti i mobili acquistati debbano essere nuovi e debbano anche far parte della classe energetica A+. Per quanto riguarda i forni però, la legge ha stabilito che possono far parte della classe A, purché vengano sempre acquistati ex novo.
Nelle spese da detrarre sono comprese anche tutti i costi relativi al trasporto e montaggio di quel determinato mobile ed elettrodomestico.
Per quanto riguarda il Bonus Mobili di quest’anno però, tutti gli acquisti possono essere detraibili solo se i mobili saranno destinati ad arredare un ambiente ristrutturato. Anche in questo caso, ci sono dei requisiti e limiti che riguardano le ristrutturazioni. Per poterli conoscere tutti, puoi continuare la navigazione su questo sito e cliccare sulle singole categorie dedicate ad ogni singolo bonus.

Bonus Mobili: la domanda

È possibile far domanda per ottenere il Bonus Mobili, solo se si rispettano i requisiti indicati precedentemente e se i mobili fanno parte del seguente elenco:

  • divani
  • poltrone
  • armadi
  • letti
  • materassi
  • comodini
  • sedie
  • tavoli
  • mensole
  • librerie
  • scrivanie
  • cassettiere
  • apparecchi di illuminazione
  • mobili per il bagno

Per poter richiedere il bonus in questione però, occorre prima registrarsi sul sito dell’ENEA. Sarà proprio qui infatti che occorrerà inoltrare la propria richiesta, che potrà essere inviata solo dopo aver compilato i campi obbligatori richiesti. Questi riguardano la presentazione di tutti i dati relativi alla propria identificazione come dati personali, codice fiscale, bonifico dell’avvenuto pagamento per il mobile, ma non solo. Sarà anche necessario indicare l’immobile e le ristrutturazioni avvenute, perché come già detto, i mobili acquistati per accedere al bonus dovranno servire per arredare un ambiente ristrutturato. Oltre a questi dati, si deve anche tener conto che il limite massimo della spesa che la legge ha previsto è di 10 mila euro, per raggiungere il Bonus in questione.

bonus mobili

Bonus Mobili: valido anche per piccole ristrutturazioni

Data: 02/04/2020 14:20

Come già sappiamo, il Bonus Mobili viene concesso solo dopo aver usufruito in precedenza del Bonus Ristrutturazioni. Le ultime notizie in merito però, ci informano che si può beneficiare del bonus ristrutturazioni anche eseguendo dei piccoli interventi edilizi.

Continua
bonus mobili

Struttura frazionata e Bonus Mobili: come funziona?

Data: 24/02/2020 11:48

Che cosa accade quindi se la struttura ha subito un frazionamento durante la ristrutturazione, e gli immobili ricavati ora sono due o più? Quale spesa massima bisogna considerare?

Continua
bonus mobili

Bonus Mobili e Arredi: confermato per tutto il 2020

Data: 11/11/2019 09:39

Con la nuova Legge di Bilancio 2020, tutti i Bonus Casa sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2020, anche il Bonus Mobili e Arredi. Fa eccezione solamente il Bonus Verde, l’incentivo per detrarre lavori di ristrutturazione su giardini e terrazze, che invece è stato cancellato.

Continua
bonus mobili 2019

Bonus Mobili 2019: prorogato fino al 31 Dicembre

Data: 31/07/2019 07:15

La nuova Legge di Bilancio 2019 senza dubbio ha portato tanti cambiamenti su tutti i bonus casa esistenti. Il governo ha prorogato ognuno di essi fino al 31 dicembre 2019

Continua

Bonus Mobili 2018 – La Guida

Data: 03/10/2018 09:20

Il Bonus Mobili 2018 è una detrazione fiscale che, insieme ad altri bonus come il Bonus Verde e il Bonus Casa (che tratteremo settimana prossima), consente di beneficiare della detrazione delle tassa da spese sostenute in riferimento a mobili, elettrodomestici ed arredi.

Continua