Bonus Verde

bonus verde

La denominazione “Bonus Verde” viene utilizzata per indicare delle detrazioni fiscali Irpef pari al 36% al fronte di tutte le spese sostenute per la cosiddetta “sistemazione a verde” di unità immobiliari, recinzioni, spazi occupati da edifici, ma non solo. Il Bonus indica anche tutte quelle spese riguardanti giardini, realizzazione di pozzi ed anche impianti di irrigazione. A beneficiare di tale bonus è il proprietario dell’immobile o anche dell’area sulla quale vengono realizzati i lavori di sistemazione a verde.

Se non vuoi perdere tutte le novità riguardanti il bonus in questione, continua a seguire gli articoli pubblicati in questa categoria. Qui saranno presenti tutte le guide utili per ottenere il bonus, aggiornamenti e spiegazioni in merito.

Bonus Verde: che cos’è

La Legge di Bilancio 2020 ha prorogato alcuni bonus già presenti negli anni passati, tra cui anche il cosiddetto “Bonus Verde”. La sua denominazione è dovuta al fatto che tale agevolazione fiscale riguarda tutti i lavori di sistemazione a verde che vengono svolti su aree scoperte, all’interno di recinzioni, oppure lavori come realizzazioni di impianti di irrigazione o pozzi. Il bonus in questione riguarda anche lavori svolti per la riqualificazione di prati, oppure per il recupero di aree verdi in luoghi di particolare valore storico e/o artistico.

La percentuale Irpef da detrarre è pari al 36%.

Rientrano nel Bonus Verde anche tutte quelle modifiche che vengono svolte negli spazi esterni di immobili destinati ad uso abitativo. In tal caso, la soglia massima di spese prevista è pari a 5000 euro. Dovranno rientrare in questa somma anche tutti gli eventuali costi previsti per la progettazione e manutenzione.

Bonus Verde: altri dettagli

La detrazione prevista dal Bonus Verde verrà divisa in 10 rate di uguale importo ed inoltre, per chi possiede due immobili differenti sui quali svolgere lavori di ristrutturazione e di sistemazione a verde, sarà possibile sommare le detrazioni fiscali, fino a raggiungere un totale del 36% sui 5000 euro massimi previsti dalla legge. In tal modo, otterrà la detrazione Irpef pari a 1800 euro.

È possibile inoltre effettuare le spese tramite mezzi di pagamento diversi: assegni, bonifici, bancomat, carte di credito. È d’obbligo rispettare i requisiti previsti dalla Legge, pena l’impossibilità di ottenere il Bonus Verde. Se vuoi conoscere tutti i dettagli relativi a questa detrazione fiscale, oppure le novità riguardanti tutti gli altri Bonus previsti dalla Legge di Bilancio, continua la navigazione sul sito. Nelle apposite categorie potrai trovare tutti gli articoli utili per conoscere requisiti, procedure e caratteristiche di tutti i Bonus stabiliti dal Governo.

bonus verde

Bonus Verde per le strutture sanitarie pubbliche, contributi fino a 40.000 €

Data: 30/07/2019 07:00

La Legge di Bilancio 2019 ha stabilito i termini di procedura per quanto riguarda il Bonus Verde. Si tratta della detrazione Irpef concessa ai cittadini per le spese consumate durante l'anno corrente.

Continua

Bonus Verde 2018 – la guida

Data: 10/10/2018 09:00

La Legge di Bilancio 2018 si è caratterizzata per l'introduzione di una serie di nuove agevolazioni fiscali con cui il legislatore ha voluto incentivare i proprietari dei singoli immobili e i condomini a porre in essere lavori di ristrutturazione che interessano esterni, balconi, giardini e terrazzi.

Continua
Uretek