Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Leggi e Normative

Leggi e Normative

Quando si parla di “Leggi e normative” si indica un argomento senza dubbio molto vasto, che comprende una serie di disposizioni stabilite dal Governo e vòlte a regolare e migliorare il funzionamento di alcuni ambiti. Per quanto riguarda quello dell’edilizia, anche qui sono presenti numerose leggi. Per fare degli esempi, esistono norme da dover rispettare se si vogliono aprire cantieri, altre invece da seguire se si vogliono modificare parti di edifici oppure se li si vuole ristrutturare, e altre ancora da rispettare per ottenere Bonus. Se vuoi conoscere tutte le disposizioni legislative che il Governo ha stabilito per il campo dell’edilizia, continua a navigare su questo sito. Qui, nella sezione interamente dedicata a questo argomento, troverai tutte le news necessarie per conoscere dettagli e caratteristiche riguardanti questo tema.

Quali sono quelle più importanti

Le leggi e le normative italiane riguardanti il campo dell’edilizia sono senza dubbio molto numerose, anche se quelle più importanti riguardano soprattutto i permessi da dover richiedere prima di poter iniziare un cantiere. Tali permessi possono essere ottenuti richiedendo apposite certificazioni, come ad esempio la SCIA. Un tempo bastava richiedere la cosiddetta “DIA”, la quale però è stata oggi sostituita dalla SCIA. Quest’ultima è un documento che permette di dare l’avvio a costruzione di edifici pubblici o privati. La SCIA 2 invece è un decreto che stabilisce quali sono gli ambiti dell’edilizia in cui tali permessi non sono necessari. Le leggi però non riguardano solo i permessi, ma anche la messa in sicurezza di strade, edifici pubblici, condomini, case ecc…L’argomento in questione è quindi molto vasto, dato che le norme riguardanti il campo edile sono molto numerose.

Leggi vecchie e nuove

Se si provasse a fare una sorta di riepilogo delle leggi più importanti presenti nella storia della normativa edile, si potrà notare come numerose legislazioni siano cambiate e siano state sostituite da nuove norme, molto più recenti e aggiornate. Per fare un esempio concreto, ci si può riferire anche alla DIA, documento che si è nominato precedentemente. Se anni fa questa certificazione era usata come permesso per svolgere lavori edilizi straordinari, però ora non è più valido, ma occorre direttamente la SCIA. Se vuoi conoscere le maggiori leggi riguardanti questo ambito, consulta la sezione apposita presente su questo sito. Qui sono presenti articoli e anche guide utili per capire quali sono le maggiori norme italiane che riguardano l’edilizia, e soprattutto come sfruttarle al meglio anche per utilizzare detrazioni fiscali o Bonus.

Articoli nella categoria Leggi e Normative

Superbonus 110%: requisiti e documenti per dimostrare il 30% dei lavoriSuperbonus 110%: requisiti e documenti per dimostrare il 30% dei lavori

Superbonus 110%: requisiti e documenti per dimostrare il 30% dei lavori

Chi intende fruire del Superbonus 110% per lavori che interessano gli edifici unifamiliari potrà farlo entro la data ultima del 31 dicembre 2022 a patto che, entro il 30 settembre 2022, siano stati eseguiti almeno il 30% degli interventi prospettati

Continua a leggere

Cos’è lo SPID, perché è utile e come richiederlo e attivarloCos’è lo SPID, perché è utile e come richiederlo e attivarlo

Cos’è lo SPID, perché è utile e come richiederlo e attivarlo

Per accedere ai servizi della pubblica amministrazione da remoto è stato introdotto lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), un sistema di identificazione digitale che può essere attivato in pochi minuti.

Continua a leggere

DL Aiuti BIS è Legge: punti principali del testo, Governo Draghi agli atti finaliDL Aiuti BIS è Legge: punti principali del testo, Governo Draghi agli atti finali

DL Aiuti BIS è Legge: punti principali del testo, Governo Draghi agli atti finali

Con la votazione definitiva, tenutasi in Aula al Senato nella giornata di ieri 20 settembre 2022 a partire dalle ore 14:00, il DL Aiuti BIS è stato convertito in Legge con 178 voti a favore, nessun contrario e 13 astenuti.

Continua a leggere

DPR 6 Giugno 2001, n. 380DPR 6 Giugno 2001, n. 380

DPR 6 Giugno 2001, n. 380

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 6 Giugno 2001, n. 380 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia. (Testo A)" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 245 del 20 ottobre 2001 - Supplemento Ordinario n. 239 (Rettifica G.U. n. 47 del 25 febbraio 2002)   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; [..]

Continua a leggere

Bonus Prima Casa: se mancano le dichiarazioni, l'incentivo non spettaBonus Prima Casa: se mancano le dichiarazioni, l'incentivo non spetta

Bonus Prima Casa: se mancano le dichiarazioni, l'incentivo non spetta

Il Bonus Prima Casa concede la possibilità, a chi è in possesso dei requisiti richiesti, di acquistare un immobile da adibire a Prima Casa usufruendo di una significativa riduzione delle imposte legate all’atto d’acquisto

Continua a leggere

Bonus Prima Casa: non basta il riacquisto, l'abitazione dev’essere principaleBonus Prima Casa: non basta il riacquisto, l'abitazione dev’essere principale

Bonus Prima Casa: non basta il riacquisto, l'abitazione dev’essere principale

Con una recente sentenza della Corte di Cassazione, si torna a parlare dei criteri obbligatori legati al Bonus Prima Casa, l’incentivo che concede una riduzione dalle imposte per l’acquisto della prima abitazione.

Continua a leggere

Aiuti BIS: Camera approva ma con modificazioni, ora c’è il DL Aiuti TERAiuti BIS: Camera approva ma con modificazioni, ora c’è il DL Aiuti TER

Aiuti BIS: Camera approva ma con modificazioni, ora c’è il DL Aiuti TER

Come abbiamo visto, le disposizioni contenute nel testo del DL Aiuti BIS sono state oggetto di numerosi scontri tra i partiti nel corso delle ultime settimane.

Continua a leggere

Prima Casa: violazione cambio residenza per cause di forza maggiore, cosa accade?Prima Casa: violazione cambio residenza per cause di forza maggiore, cosa accade?

Prima Casa: violazione cambio residenza per cause di forza maggiore, cosa accade?

Tra i requisiti fondamentali del Bonus Prima casa, per potervi accedere e non incorrere nella decadenza successiva, c’è quello che impone che il soggetto acquirente sposti la propria residenza nel Comune in cui è ubicato il nuovo immobile.

Continua a leggere

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!