Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Dipendenti e Lavoratori

Dipendenti e Lavoratori

  Il discorso riguardante la categoria dei “Dipendenti e lavoratori” è senza dubbio vastissimo, soprattutto se si parla dell’ambito dell’edilizia. In questo caso si potrebbe parlare di autorizzazioni, di apposite certificazioni, anche di Cassa Edile, ma non solo. Ci sono leggi che regolano i rapporti di questa categoria con i datori di lavori, ma anche associazioni che ne stabiliscono diritti e doveri, documenti da dover presentare in caso di inizio lavori, e così via. In questa sezione troverai tutte le news utili e necessarie per riuscire a reperire informazioni pratiche riguardanti questa categoria.

La tematica vasta

Quando si parla di “Dipendenti e lavoratori” si indica una categoria di persone che lavorano per un determinato datore di lavoro, che spesso si trova a capo di una società oppure a capo di un’azienda. In realtà possono essere anche dipendenti da un privato, se con esso stabiliscono un certo contratto lavorativo. È bene sottolineare anche che si indicano con il termine di “dipendenti” proprio perché instaurano un rapporto di dipendenza con il datore di lavoro. Di contro però, il termine “lavoratori” può indicare invece anche una categoria di lavoratori privati, che non dipendono da nessuno e che si mettono in proprio, come piccoli o grandi imprenditori. Nell'ambito dell’edilizia, ci sono enti particolari che regolano i diritti e doveri di questa categoria. Un esempio è la “Cassa Edile”.

Un particolare ente: la Cassa Edile

Quando si parla di Dipendenti e lavoratori, non si può non citare la “Cassa Edile”, denominazione con cui si indica un’istituzione privata nata il 1 Aprile del 1919, con lo scopo di regolare diverse normative riguardanti due settori: quello dell’edilizia e quello dell’artigianato. Durante quel periodo, si sentiva infatti l’esigenza di tutelare queste due categorie, dato che il loro lavoro presentava caratteristiche di gran lunga differenti rispetto alle altre professioni. Oggi sono presenti in Italia ben 120 suddivisioni di Cassa Edile. Chi è iscritto a quest’ultima è tutelato sotto diversi punti di vista: disoccupazione, tredicesima, quattordicesima, spese mediche per le famiglie dei lavoratori, ma non solo. Una Cassa Edile regola anche il caso di pensioni dei lavoratori che fanno parte delle categorie indicate, le loro ferie, regola e cerca di evitare le situazioni di incidenti sul lavoro. Se vuoi conoscere i vari Enti che regolano i rapporti tra dipendenti e lavoratori con altre categorie, continua la navigazione su questo sito. Qui, in questa sezione, troverai anche tutte le altre informazioni a riguardo, e soprattutto tutte le news sulle disposizioni imposte dal Governo.

Articoli nella categoria Dipendenti e Lavoratori

Bonus 150 Euro: chi deve presentare domanda entro il 31 gennaio 2023?Bonus 150 Euro: chi deve presentare domanda entro il 31 gennaio 2023?

Bonus 150 Euro: chi deve presentare domanda entro il 31 gennaio 2023?

Il Bonus di 150 euro è stato introdotto dal Decreto aiuti ter per lavoratori dipendenti, autonomi, disoccupati e pensionati, ma non verrà prorogato per il 2023.

Continua a leggere

Smart working, verso una proroga oltre il 31 DicembreSmart working, verso una proroga oltre il 31 Dicembre

Smart working, verso una proroga oltre il 31 Dicembre

La proroga destinata ai cosiddetti lavoratori fragili, già attiva nel 2022, sta per essere ampliata anche al 2023. Probabilmente, la proroga allo smart working, entrerà nel decreto Mille Proroghe.

Continua a leggere

Quota 103: ecco i nuovi requisiti per la pensione anticipataQuota 103: ecco i nuovi requisiti per la pensione anticipata

Quota 103: ecco i nuovi requisiti per la pensione anticipata

Con la fine dell'anno scadono le misure adottate precedentemente per agevolare il prepensionamento (quota 102), sostituite dalla quota 103, una manovra che permette di lasciare il lavoro a 62 anni (invece che a 67) però a fronte del pagamento di 41 anni di contribuzione.

Continua a leggere

Regime forfettario: è sempre è la scelta migliore per risparmiare? quando non lo è?Regime forfettario: è sempre è la scelta migliore per risparmiare? quando non lo è?

Regime forfettario: è sempre è la scelta migliore per risparmiare? quando non lo è?

Il regime forfettario può essere una scelta per risparmiare sulle tasse: ma non sempre questa disciplina risulta la più conveniente, in termini di risparmio fiscale, per i professionisti con partita IVA individuale.

Continua a leggere

Bonus ai dipendenti: fino a 600 euro senza imposte anche per le utenze domesticheBonus ai dipendenti: fino a 600 euro senza imposte anche per le utenze domestiche

Bonus ai dipendenti: fino a 600 euro senza imposte anche per le utenze domestiche

Con il Decreto Aiuti-bis del 2022 è stata innalzata la soglia del bonus fino a 600 euro, soglia entro la quale si può riconoscere ai dipendenti beni e servizi esenti da imposte, incluse le somme erogate o rimborsate per il costo delle utenze domestiche.

Continua a leggere

Concorso Architetti al Ministero della Cultura: 32 posti disponibili, ecco il bandoConcorso Architetti al Ministero della Cultura: 32 posti disponibili, ecco il bando

Concorso Architetti al Ministero della Cultura: 32 posti disponibili, ecco il bando

Come annunciato dal comunicato stampa del Ministero della Cultura, sono aperte le selezioni per l'assunzione di 518 lavoratori, 32 tra questi sono architetti.

Continua a leggere

Imprese Edili, riduzione contributiva 2022: come fare, cosa sapereImprese Edili, riduzione contributiva 2022: come fare, cosa sapere

Imprese Edili, riduzione contributiva 2022: come fare, cosa sapere

L’INPS annuncia la conferma della riduzione contributiva a favore delle imprese edili per l’anno 2022. Il documento definisce inoltre le indicazioni operative da seguire per accedere al regime agevolato, con specifico riferimento al settore dell’edilizia.

Continua a leggere

Pensioni, il Governo verso Quota 103: ecco in cosa consistePensioni, il Governo verso Quota 103: ecco in cosa consiste

Pensioni, il Governo verso Quota 103: ecco in cosa consiste

Il Governo Meloni lavora a un nuovo anticipo per le quote pensionistiche, il limite sarà 61-63 anni di età con 40-41 anni di contributi versati.

Continua a leggere

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!