Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Cassa Edile » Cassa Edile: cos’è e come funziona

Cassa Edile: cos’è e come funziona

Cassa Edile: cos’è e come funzionaCassa Edile: cos’è e come funziona
Ultimo Aggiornamento:

L’Ente Cassa Edile è un’istituzione dedicata alla protezione dei diritti dei lavoratori nel settore dell’edilizia e dell’artigianato. Questo organismo si è sviluppato all’interno del contesto dei contratti collettivi, svolgendo un ruolo cruciale nel gestire le negoziazioni e le condizioni lavorative degli aderenti.

I settori dell’edilizia e dell’artigianato presentano peculiarità che li differenziano notevolmente da altri ambiti lavorativi. Questa specificità ha reso necessaria la creazione di un’entità che potesse fornire una tutela coordinata e efficace per i lavoratori di questi settori.

Cassa Edile: perché nasce e di cosa si occupa

La Cassa Edile è nata quindi per riempire quella mancanza di diritti e tutele che esisteva all’interno di questi settori. Tutto ciò perché, questa tipologia di lavori, è spesso caratterizzata da frequenti cambiamenti di luogo, ditta o datore di lavoro.

È molto frequente, ad esempio, che il muratore o l’artigiano si trovi a lavorare solamente 2 o 3 giorni alla settimana, dipende ovviamente dalla mole di lavoro che la ditta propone. Per cui sarebbe stato molto difficile calcolare anche la retribuzione spettante in caso di infortuni o incidenti.

Pochi altri lavori funzionano in questa maniera. Per cui, è chiaro che non si potevano regolare i diritti e i salari dei lavoratori in base ad altre regole che non fossero adatte al settore. Con questa prospettiva, la prima Cassa Edile nacque a Milano, il 1° aprile 1919, esattamente 100 anni fa.

A rendere possibile la sua istituzione fu la collaborazione tra il Collegio dei Capimastri e l’Associazione Mutua Miglioramento tra Muratori, Badilanti, Manovali e Garzoni di Milano. Venne chiamata “Cassa per i sussidi di disoccupazione involontaria per gli operai edili”. Nacque con lo scopo di garantire ai dipendenti di questi settori maggiore considerazione e protezione a livello di disoccupazione, incidenti, pensione e festività. Due anni dopo la sua istituzione, la Cassa fu riconosciuta a tutti gli effetti dalla legge. Oggi rappresenta il maggiore punto di riferimento per le intermediazioni dei rapporti di lavoro tra dipendenti e imprenditori del settore edile e artigianale.

Finanziamenti ed erogazioni

Oggi esistono 120 Casse Edili nel nostro Paese. È importante ricordare che si tratta di Enti privati, e quindi non finanziati da denaro pubblico. Il denaro che possiede la Cassa Edile, e che utilizza per tutelare i diritti dei lavoratori, è totalmente finanziato dagli stessi iscritti con delle percentuali che l’istituzione preleva dalla retribuzione mensile dei datori di lavoro e dei dipendenti. Secondo il Contratto Provinciale di Lavoro, i contributi da pagare ammontano a circa il 12% sulla retribuzione. Il finanziamento della Cassa Edile, avviene oltretutto anche tramite gli interessi degli accantonamenti mentili, pari a circa il 14,20% dello stipendio.

Oltre a tutelare economicamente i diritti dei lavoratori in caso di infortuni e incidenti, la Cassa Edile si occupa di organizzare ogni aspetto della vita lavorativa dei settori edile e artigianale. Stiamo parlando di ferie, tredicesima, quattordicesima, disoccupazione, pensione. Ma non solo. si continua con pagamento delle spese mediche per il lavoratore e per la sua famiglia, erogazione di assegni per lo studio dei figli, pagamento di divise e capi vestiari, campi estivi retribuiti, e molto altro ancora.

Richiedi informazioni per Cassa Edile, Economia e Finanza, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Cassa Edile: obbligo d'iscrizione per Cooperative Sociali Tipo BCassa Edile: obbligo d'iscrizione per Cooperative Sociali Tipo B

Cassa Edile: obbligo d'iscrizione per Cooperative Sociali Tipo B

30/03/2021 14:49 - Con il recente comunicato stampa il CNCE ha definito l’obbligo di iscrizione alla Cassa Edile per le Cooperative Sociali di Tipo B che lavorano nel settore delle costruzioni.
Cassa Edile Palermo: ferie anticipate e piano di liquiditàCassa Edile Palermo: ferie anticipate e piano di liquidità

Cassa Edile Palermo: ferie anticipate e piano di liquidità

28/03/2020 09:20 - I vari decreti-emergenza istituiti per fronteggiare la lotta contro il Coronavirus [..]
Cassa Edile VCO: nuovi progetti per agevolare frontalieri e impreseCassa Edile VCO: nuovi progetti per agevolare frontalieri e imprese

Cassa Edile VCO: nuovi progetti per agevolare frontalieri e imprese

13/12/2019 16:39 - È avvenuta la mattina [..]
Cassa Edile Marche: nasce il progetto RicostruiAMOCassa Edile Marche: nasce il progetto RicostruiAMO

Cassa Edile Marche: nasce il progetto RicostruiAMO

13/11/2019 11:05 - Come ben sappiamo, la regione delle Marche è stata quella più gravemente colpita [..]
TAGS: cassa edile, diritti edilizia, diritti lavoratori, enti privati, finanziamento cassa edile

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!