Cassa Edile Palermo: ferie anticipate e piano di liquidità

cassa edile palermo

La Cassa Edile di Palermo ha varato misure preventive straordinarie a favore degli operai e delle imprese iscritte.

I vari decreti-emergenza istituiti per fronteggiare la lotta contro il Coronavirus hanno provveduto a regolamentare le misure d’urgenza per i datori di lavoro e i dipendenti che sono costretti a non lavorare in questo periodo.

Il Governo ha esortato così le imprese a concedere il pagamento anticipato delle ferie e dei permessi ai propri dipendenti. La Cassa Edile di Palermo ha provveduto così ad approvare la fruizione per chi ne ha diritto. Ma promette di attuare anche un piano di liquidità per le aziende.

Cassa Edile: a Palermo misure straordinarie

Le misure straordinarie prese dalla Cassa Edile di Palermo consistono nell’anticipare, a favore degli interessati che ne hanno diritto, la retribuzione delle ferie alle aziende. Gli operai potranno quindi ottenere il pagamento dovuto, che solitamente ricevono nel mese di luglio.

Per quanto riguarda le aziende invece, la Cassa Edile sta costituendo un piano straordinario di liquidità. I contributi saranno concessi solo alle imprese che finora sono risultate regolari con i pagamenti dei contributi previdenziali. Il tutto avverrà tramite l’istituzione di una manovra economica straordinaria, che servirà a stabilire le somme da destinare alle imprese edili.

A darne la notizia è stato il Presidente Giuseppe Puccio tramite un’ordinanza. Egli dichiara che tutti i dettagli sulle nuove misure, comprese le modalità di richiesta dei contributi, saranno divulgati tra qualche giorno. E che la Cassa Edile provvederà a pubblicare le nuove disposizioni tempestivamente.

Ulteriori mobilitazioni della Cassa Edile in favore degli ospedali

Ma non è finita qui. Puccio infatti, da subito è stato in prima linea per affrontare l’emergenza-Coronavirus. Si è mobilitato sia per quanto riguarda la divulgazione delle informazioni sulla situazione dei lavoratori, sia per trovare il modo di aiutare le persone che adesso hanno più bisogno d’aiuto: il personale ospedaliero.

Ha comunicato infatti che il comitato di gestione dell’ente bilaterale della Cassa Edile Palermo, sta lavorando alla donazione di un ventilatore polmonare che verrà rilasciato ad uno degli ospedali del capoluogo siciliano.

Puccio afferma che è in corso il perfezionamento dell’acquisto dello strumento. E che presto sarà individuato il nosocomio palermitano che maggiormente necessita della donazione.



Altri approfondimenti ed Articoli Correlati


Uretek