Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Economia e Finanza » Bonus Mobili: ultima chiamata per l’agevolazione prima del 2025

Bonus Mobili: ultima chiamata per l’agevolazione prima del 2025

Bonus Mobili: ultima chiamata per l’agevolazione prima del 2025Bonus Mobili: ultima chiamata per l’agevolazione prima del 2025
Ultimo Aggiornamento:

L’anno 2024 ha visto un ulteriore taglio al tetto di spesa per i bonus edilizi, un trend che continua da diverse manovre finanziarie recenti. Con la Legge di Bilancio 2025, si prospetta un nuovo e più severo taglio, che potrebbe portare all’eliminazione del bonus mobili.

Questo incentivo, finora fondamentale per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici, è in bilico, causando incertezza tra i cittadini e i professionisti del settore.

Ma cosa comporterà davvero questo cambiamento? Quali saranno le conseguenze per chi intende ristrutturare la propria casa?

Advertisement - Pubblicità

Il Bonus Mobili: una storia di ridimensionamenti

L’agevolazione del 50%, che è strettamente collegata ai lavori di ristrutturazione, si trova in una posizione molto precaria. Come l’ecobonus e il sismabonus, il bonus mobili non è ancora confermato per l’anno prossimo.

A differenza degli altri sconti, il bonus mobili ha subito riduzioni progressive nel corso degli anni. La detrazione massima ottenibile è scesa drasticamente: dai 4.000 euro del 2023 ai 2.500 euro del 2024, un calo notevole rispetto agli 8.000 euro disponibili nel 2021.

Advertisement - Pubblicità

Le prospettive per il 2025

Per l’anno 2025, al momento, il bonus mobili non è stato rifinanziato quindi questo incentivo scomparirà a partire da Gennaio, salvo rifinanziamento dell’ultimo minuto tramite legge di bilancio. La situazione finanziaria restrittiva in cui opera il Governo e i potenziali tagli al bonus ristrutturazioni, che potrebbe ridursi al 36%, suggeriscono che un taglio netto allo sconto sarà almeno preso in considerazione.

Approfondisci: Bonus Ristrutturazione 2024: la guida completa, i lavori ammessi, la documentazione

Questa incertezza rende ancora più urgente per i cittadini approfittare delle agevolazioni attualmente disponibili.

In questa situazione di incertezza, la strategia più prudente per i cittadini è anticipare gli acquisti di arredi ed elettrodomestici al 2024. Rimandare tali spese al 2025 potrebbe significare perdere completamente le agevolazioni fiscali.

È fondamentale ricordare la regola chiave per usufruire del bonus mobili: la data di inizio dei lavori di ristrutturazione deve essere precedente a quella delle spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. Quindi, prima di tutto, bisogna aprire il cantiere e solo successivamente effettuare gli acquisti.

Advertisement - Pubblicità

Quali mobili ed elettrodomestici sono agevolabili

Rientrano tra i mobili agevolabili:

  • letti,
  • cassettiere,
  • armadi,
  • librerie,
  • sedie,
  • scrivanie,
  • tavoli,
  • comodini,
  • materassi
  • divani,
  • poltrone,
  • credenze,
  • apparecchi di illuminazione come i lampadari.

Per quanto riguarda i grandi elettrodomestici, sono inclusi:

  • frigoriferi,
  • congelatori,
  • lavatrici,
  • lavastoviglie,
  • forni a microonde,
  • piastre riscaldanti elettriche,
  • lavasciuga,
  • asciugatrici,
  • apparecchi di cottura,
  • stufe elettriche,
  • apparecchi elettrici di riscaldamento,
  • radiatori elettrici,
  • ventilatori elettrici
  • Condizionatori

Ricordiamo che in quest’ultimo caso c’è un vincolo che riguarda l’efficienza energetica. Nello specifico, l’elettrodomestico deve essere di classe energetica non inferiore alla A per quanto riguarda i forni e alla classe E per il resto degli elettrodomestici come la lavasciugatrice, la lavastoviglie e la lavatrice.



Richiedi informazioni per Bonus, Bonus Mobili, Economia e Finanza, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Surroga dei mutui: incremento del 33% nel 2024Surroga dei mutui: incremento del 33% nel 2024

Surroga dei mutui: incremento del 33% nel 2024

16/07/2024 07:25 - La riduzione dei tassi BCE ha avuto effetti contrastanti sui mutui, spingendo molti verso i tassi fissi e incrementando le richieste di surroga e di mutui verdi.
Al via oggi le domande per il Reddito Energetico NazionaleAl via oggi le domande per il Reddito Energetico Nazionale

Al via oggi le domande per il Reddito Energetico Nazionale

05/07/2024 07:09 - Il Reddito Energetico Nazionale sostiene famiglie a basso reddito [..]
Bonus colonnine domestiche 2024: ecco come accedereBonus colonnine domestiche 2024: ecco come accedere

Bonus colonnine domestiche 2024: ecco come accedere

27/06/2024 10:57 - Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, tramite il decreto direttoriale del [..]
TAGS: bonus cucina, bonus mobili, elettrodomestici, mobili

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!