Superbonus: come ottenere assistenza (virtuale e non)

superbonus 110 assistenza


Come ormai sappiamo bene, accedere al Superbonus 110% e agli altri Bonus Casa non è così semplice. Soprattutto riguardo alla complessità della maxi-agevolazione per le ristrutturazioni edilizie nascono quotidianamente numerosi quesiti posti dai contribuenti.

C’è da dire poi che l’Ecobonus 110% è una misura ideata in via sperimentale dal Governo durante lo scorso anno per far fronte all’emergenza da Covid-19. Dunque diversi aspetti sull’utilizzo del bonus spesso risultano ancora contrastanti e poco chiari, anche solo per il fatto che la misura è nata in tutta fretta, e ogni aspetto tende a delinearsi passo per passo con le domande poste dai richiedenti interessati.

Per questo motivo l’ENEA ha messo a disposizione diversi metodi con i quali è possibile chiedere assistenza in merito all’applicazione del Superbonus 110%. Vediamo come fare.

Superbonus: assistenza per Bonus 110%, Ecobonus e Bonus Ristrutturazioni

L’ente ENEA ha creato recentemente un nuovo portale per assicurare la corretta assistenza ai cittadini e ai professionisti che necessitano di porre specifiche domande in merito all’utilizzo del Superbonus 110%.

Oltre alla maxi-agevolazione, sulla pagina dedicata è possibile anche esporre quesiti riguardo all’applicazione dell’Ecobonus tradizionale e del Bonus Ristrutturazioni.

La categoria interessata si chiama “Quesiti di natura tecnico-procedurale”, e viene gestita da un apposito Gruppo di lavoro al quale è possibile porre domande sulle normative e i meccanismi legati agli incentivi.

Fino alla data del 10 maggio 2021, il portale rendeva disponibile una mail per poter contattare l’assistenza. Il servizio diretto era attivo ogni lunedì e ogni mercoledì dalle ore 12:00 alle ore 15:00.

Dal 10 maggio in poi invece, per porre i quesiti d’interesse si potrà utilizzare unicamente un ChatBot, ovvero un assistente virtuale, che si chiama Virgilio Ecobonus. Questo ovviamente produrrà risposte automatiche già definite in base alle domande che vengono poste, per cui sarà necessario essere più chiari possibile sui vari temi che si desiderano trattare.

Advertisement - Pubblicità


Virgilio Ecobonus: come funziona e come utilizzare il ChatBot

Il ChatBot Virgilio Ecobonus è disponibile sempre, 24 h su 24, ed è in grado di assistere gli interessati riguardo a:

  • Informazioni sulle detrazioni fiscali quali Ecobonus tradizionale ed Ecobonus 110% (il Sismabonus 110% è quindi escluso);
  • Quesiti riguardanti l’incentivo Bonus Ristrutturazioni, ma solo in merito a delle problematiche legate all’invio della Comunicazione obbligatoria da inviare all’ENEA.

Attenzione. Per quanto riguarda il Bonus Ristrutturazioni, le uniche domande che si potranno porre dovranno essere legate solo agli interventi finalizzati all’efficientamento energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili.

L’ENEA specifica che il servizio si rende disponibile solo per rispondere ad argomenti che non sono già stati trattati nelle FAQ. Per cui, prima di contattare Virgilio Ecobonus, sarà bene leggere tutte le domande che già trovano risposta nel portale dedicato.

Le FAQ sono disponibili seguendo i link sottostanti:

Come parlare con l’assistente virtuale Virgilio

Se nelle FAQ non trovate la risposta che vi interessa, potete contattare l’assistenza virtuale con Virgilio Ecobonus. L’ENEA consiglia di inviare testi sintetici per poter ridurre i tempi di risposta. Ogni commento inviato all’assistente dovrà contenere una sola domanda, in modo tale che il ChatBot possa individuare correttamente l’argomento d’interesse.

Per interagire con l’assistente virtuale, anche qui vi lasciamo sotto i link da seguire:

Non appena accedete la pagina interessata, in basso a destra si aprirà automaticamente Virgilio Chatbot, e da subito potrete iniziare a chattare.

Advertisement - Pubblicità


Assistenza per quesiti più specifici e complessi

Per quanto riguarda i quesiti maggiormente complicati o prettamente si natura fiscale, non è disponibile alcun servizio di assistenza virtuale. Gli unici modi per ottenere assistenza in questo caso sono:

  1. Prenotare un appuntamento presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate;
  2. Formulare un interpello da sottoporre alla valutazione della stessa Agenzia. È possibile presentare il documento in tre modi:
    • A mano presso una delle sedi di Direzione Regionale;
    • Tramite Raccomandata con avviso di ricevimento alla Direzione Regionale di competenza;
    • Tramite PEC. Qui trovate tutti gli indirizzi ai quali inviare la PEC in base alla Regione di appartenenza.