Superbonus e fotovoltaico: limite ridotto in base agli interventi, ecco come

Superbonus e fotovoltaico: limite ridotto in base agli interventi, ecco come Superbonus e fotovoltaico: limite ridotto in base agli interventi, ecco come
Ultimo Aggiornamento:

Come sappiamo, il Superbonus 110% ammette come intervento trainaTO l’installazione dell’impianto fotovoltaico in tutte le tipologie di edifici e unità ammessi all’incentivo.

Quando si parla dell’installazione dell’impianto fotovoltaico però, esistono diversi requisiti specifici da considerare, come l’obbligo della stipula di un contratto di RID. Per saperne di più, leggi: “Superbonus 110%, contratto fotovoltaico GSE: come fare, cosa sapere

Allo stesso modo, anche i massimali di spesa legati all’intervento sono stabiliti con differenti importi, che in particolare vengono applicati sulla base degli altri interventi svolti in concomitanza con l’installazione del fotovoltaico.

Approfondiamo di seguito.

Superbonus e fotovoltaico: quali limiti in caso di ristrutturazione

Il tema di oggi è stato trattato di recente dall’Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello n. 287 del 23 maggio 2022.

Qui l’istante rappresenta di essere l’unico proprietario di un edificio composto da 4 unità immobiliari residenziali, di cui 2 di sua disponibilità e 2 concessi in comodato d’uso alla figlia.

Si fa sapere che l’intero edificio sarà oggetto di interventi edilizi, concepiti in ottica Superbonus sia come trainaNTI che come trainaTI, che nello specifico sono i seguenti:

Sulla base del Regolamento comunale, l’istante sostiene che solo l’ultimo degli interventi elencati necessiti della richiesta del Permesso di Costruire come “ristrutturazione edilizia”. Per quanto riguarda tutti gli altri lavori invece, verrà fatta invece la richiesta della CILAS, che sarà depositata in seguito all’ottenimento del PDC.

In relazione allo scenario presentato, l’istante chiede di sapere quale sia il limite di spesa concesso per l’installazione di un impianto fotovoltaico, considerando che solo un intervento sarà di ristrutturazione edilizia, mentre tutti gli altri saranno effettuati mediante presentazione della CILAS.

Advertisement - Pubblicità


Ristrutturazione e nuova costruzione: limite fotovoltaico si riduce sempre

La richiesta dell’istante viene fatta in quanto, appunto, l’intervento di installazione del fotovoltaico in relazione al Superbonus 110% prevede massimali differenti in base agli interventi ai quali è legato.

Come già chiarito nella Circolare n. 24/E dell’8 Agosto 2020, il Fisco ribadisce che il limite di spesa concesso per l’intervento trainato di installazione del fotovoltaico ammesso al Superbonus è ridotto se tale lavoro è legato ad un intervento di ristrutturazione edilizia, di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica.

In particolare, generalmente il massimale concesso per l’installazione dell’impianto è pari a 48.000 euro, con un limite di 2.400 euro per ogni kW di potenza dell’impianto. Se realizzato invece in concomitanza ad un intervento di ristrutturazione edilizia, nuova costruzione o ristrutturazione urbanistica, allora il limite scenderà a 1.600 euro per ogni kW di potenza nominale dell’impianto.

Alla luce di ciò, il Fisco fa presente che la riduzione del massimale di spesa si applica in riferimento al Superbonus 110% ogni qualvolta l’intervento di installazione del fotovoltaico viene svolto con un intervento rientrante nelle tre categorie citate sopra.

Non ha alcuna importanza in tal senso il fatto che l’intervento rientrante nella ristrutturazione edilizia sia solo uno, né che questo non sia effettivamente configurabile come trainaNTE.

L’intervento di abbattimento delle barriere architettoniche concesso con il Superbonus 110% infatti, è un intervento trainaTO proprio come l’installazione del fotovoltaico.

La riduzione del limite di spesa concesso per il fotovoltaico però, non dipende solo dai lavori trainaNTI, ma da tutti gli interventi che vengono eseguiti in concomitanza ad esso.

Va da sé pertanto che anche solo la presenza di un intervento di ristrutturazione edilizia, di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica fa inevitabilmente sì che il limite di spesa per installare il fotovoltaico si riduca a 1.600 euro per ogni kW di potenza. Ciò a prescindere sia dall’entità che dalla configurazione dell’intervento in ottica Superbonus 110%.

Leggi anche: “Superbonus 110% e fotovoltaico: Modello Unico e novità contratto RID



Autore: Redazione Online

Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità