Bonus Mobili: possibile se si acquista un condizionatore?

bonus mobili condizionatore


È possibile beneficiare del Bonus Mobili se si acquista ed installa un condizionatore?

Stando all’ultima risposta data dall’Agenzia delle Entrate sul sito FiscoOggi, la risposta è sì. Beneficiare del Bonus Mobili in seguito all’acquisto di un condizionatore è possibile, in quanto la sua installazione rientra tra gli interventi cosiddetti di manutenzione straordinaria e dunque rientra tra i lavori che possono accedere al Bonus Ristrutturazioni.

Per questo motivo anche l’accesso al Bonus Mobili risulta valido, vediamo perché.

Bonus Mobili: in che modo funziona l’incentivo

Prima di entrare in merito alla questione dell’acquisto di un condizionatore utilizzando il Bonus Mobili, è doveroso ricordare in che modo funziona l’incentivo.

Il Bonus Mobili è quell’incentivo che consente di detrarre l’acquisto di arredi e di grandi elettrodomestici beneficiando di una detrazione IRPEF nella misura del 50%, con un tetto massimo di spesa pari a 16.000 euro.

Ricordiamo inoltre che, per quando riguarda la seconda opzione, è concesso unicamente l’acquisto di grandi elettrodomestici che rientrano nella classe energetica A+ o superiore (A o superiore per forni e lavasciuga).

Oltretutto, tale clausola sta ora facendo nascere diversi problemi a causa della ridefinizione delle classi energetiche obbligatoria a partire dal 1° marzo 2021. Per approfondire la questione, vi suggeriamo di leggere l’articolo “Bonus Mobili: incentivo a rischio per un cavillo burocratico?

Come ormai ben sappiamo, l’accesso al Bonus Mobili è possibile solo se in precedenza si è usufruito del Bonus Ristrutturazioni per eseguire interventi edilizi nello stesso immobile.

Advertisement - Pubblicità


Condizionatore è manutenzione straordinaria: sì al Bonus Mobili

Detto ciò, vediamo dunque perché l’acquisto di un condizionatore consente di accedere all’agevolazione per l’acquisto di mobili e arredi.

In seguito alla domanda posta da un contribuente sul portale dell’Agenzia, FiscoOggi, le Entrate hanno risposto che il bonus ristrutturazioni è valido anche per l’installazione di un condizionatore, e di conseguenza anche l’accesso al bonus mobili diventa possibile.

L’Agenzia ricorda infatti come nella Circolare n. 19/E dell’8 luglio 2020 sia ben precisato che l’accesso al bonus mobili è possibile se l’intervento legato al bonus ristrutturazione è riconducibile almeno alla manutenzione straordinaria.

Visto quindi il fatto che l’acquisto di un condizionatore a pompa di calore su un immobile residenziale può rientrare tra gli interventi di manutenzione straordinaria, l’intervento è ammissibile al bonus ristrutturazioni.

Va da sé dunque che acquistando un climatizzatore usufruendo del bonus ristrutturazioni, diventa possibile poi beneficiare anche del bonus mobili e arredi.

Leggi anche: “Bonus Condizionatore con il Superbonus 110%: i requisiti e i limiti di spesa