Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Economia e Finanza » Bonus Mobili: incentivo a rischio per un cavillo burocratico?

Bonus Mobili: incentivo a rischio per un cavillo burocratico?

Bonus Mobili: incentivo a rischio per un cavillo burocratico?Bonus Mobili: incentivo a rischio per un cavillo burocratico?
Ultimo Aggiornamento:

Secondo una recente analisi condotta da Il Sole 24 Ore, il Bonus Mobili potrebbe essere a rischio a causa di un cavillo burocratico, per il quale sarebbe necessario riadeguare la normativa nazionale.

La questione riguarda la nuova classificazione energetica degli elettrodomestici obbligatoria a partire dal 1° marzo 2021.

Approfondiamo di seguito.

Bonus Mobili: la nuova classificazione energetica cambia tutto

A partire dal 1° marzo 2021, è entrato in vigore l’obbligo di applicare il nuovo metodo di classificazione energetica agli elettrodomestici. Le nuove direttive europee infatti impongono nella classificazione la conservazione delle sole Classi da A a G, mentre vengono eliminate le classi A+, A++ e A+++.

La nuova classificazione però ha comportato un cambiamento molto più rilevante di questo semplice dettaglio. Le disposizioni europee in vigore da marzo infatti modificano anche i criteri di accesso per ogni classe energetica, tanto che gli elettrodomestici che prima rientravano in Classe A+++ oggi rientrano invece in Classe C.

Difatti, con i nuovi metodi, attualmente non esistono elettrodomestici che possano appartenere alla Classe A, e sono pochissimi quelli che possono rientrare in Classe B.

Il tutto è stato fatto per due motivi. Il primo è finalizzato a rendere più semplice la comprensione dei consumi in favore dei cittadini, facilitando dunque anche l’acquisto degli elettrodomestici. La seconda ragione invece è intenzionata a stimolare i produttori di elettrodomestici a realizzare prodotti sempre più innovativi, sostenibili e meno inquinanti.

Impossibile acquistare elettrodomestici con Bonus Mobili

Tutto chiaro fin qui. Il problema però è che tali nuove direttive, come osservato da Il Sole 24 Ore, si scontrano con il regolamento che consente di accedere al Bonus Mobili e Arredi.

Come infatti stabilisce l’art. 16 del DL n. 63 del 4 giugno 2013, norma che regolamenta l’applicazione del Bonus Mobili, è possibile usufruire dell’incentivo unicamente per l’acquisto di elettrodomestici di Classe non inferiore alla A+ (A per forni e lavasciuga).

Con la nuova classificazione però, i “vecchi” elettrodomestici classificati in A, A+ o classe superiore, oggi rientrano nelle classi C o D.

Al di là di questo comunque, visto che con i nuovi metodi non esistono elettrodomestici in commercio che possano essere classificati in A, questo sta a significare che attualmente nessuno può più beneficiare del Bonus Mobili.

Crediamo che i testi delle normative saranno aggiornati presto al fine di permettere ai contribuenti di acquistare elettrodomestici beneficiando dell’incentivo.

Il fatto però è che ad oggi i testi non sono stati ancora modificati, per cui al momento il Bonus Mobili per l’acquisto di elettrodomestici risulta inaccessibile per chiunque.

Richiedi informazioni per Bonus, Bonus Mobili, Casa, Detrazioni Fiscali, Economia e Finanza, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Sblocco crediti fiscali Superbonus: l'accordo tra Intesa San Paolo e FVGSblocco crediti fiscali Superbonus: l'accordo tra Intesa San Paolo e FVG

Sblocco crediti fiscali Superbonus: l'accordo tra Intesa San Paolo e FVG

22/03/2024 10:38 - L'accordo tra la Regione Friuli Venezia Giulia e Intesa Sanpaolo Spa segna un passo innovativo nel trattamento dei crediti fiscali del Superbonus, creando una sinergia tra pubblico e privato per sbloccare 75 milioni di euro a favore dell'economia regionale.
Case Green: 270 miliardi di euro per 7,6 milioni di case interessateCase Green: 270 miliardi di euro per 7,6 milioni di case interessate

Case Green: 270 miliardi di euro per 7,6 milioni di case interessate

18/03/2024 09:16 - In Italia, tra 5,5 e [..]
Gli effetti del Superbonus: deficit pubblico al 7,2%Gli effetti del Superbonus: deficit pubblico al 7,2%

Gli effetti del Superbonus: deficit pubblico al 7,2%

04/03/2024 10:19 - L'esplosione dei costi legati al Superbonus ha evidenziato una grave [..]
TAGS: A, bonus mobili, classificazione energetica, elettrodomestici

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!