Prezzario Lombardia


Il Prezzario delle Opere Edili ed Impiantistiche della Regione Lombardia per il 2019 è stato elaborato in collaborazione con il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche di Lombardia ed Emilia Romagna e con il Comune di Milano.

In base alla Normativa Vigente la spesa che il Progettista determina per la realizzazione di Lavori Pubblici si deve basare proprio sui Prezzari che vengono annualmente aggiornati dalla Regione: in questo caso il Testo riportato è valido a partire dal 1 gennaio 2019 fino al 31 Dicembre 2019 ma potrà essere utilizzato per i progetti approvati entro il 30 giugno 2020 e che costituiranno il livello progettuale posto a base di gara o appaltato.

Contiene i prezzi per l’elaborazione delle voci di spesa relative alle Opere Civili, di Urbanizzazione e di Difesa del Suolo, delle Opere relative ad Impianti Elettrici e Meccanici nonché i Costi Unitari e/ delle Piccola Manutenzione per Opere Civili e di Urbanizzazione ma anche gli stessi per Impianti Elettrici e Meccanici.

Il Progettista e l’Impresa sono a conoscenza che, nell’esecuzione di tutte le lavorazioni, le opere, le forniture, i componenti, anche relativamente a sistemi e sub-sistemi d’impianti tecnologici oggetto dell’appalto, devono essere rispettate tutte le prescrizioni di legge e di regolamento in materia di qualità, provenienza e accettazione dei materiali e componenti nonché, per quanto concerne la descrizione, i requisiti di prestazione e le modalità d’esecuzione di ogni categoria di lavoro, tutte le indicazioni contenute o richiamate contrattualmente nel capitolato speciale di appalto, negli elaborati grafici di Progetto e nella descrizione delle singole voci di progetto.

Le Marcature CE sono certificazioni di prodotto obbligatorie per quanto riguarda i requisiti minimi di sicurezza che alcuni prodotti, rientranti in determinate Direttive della Comunità Europea, devono possedere. La marcatura CE è l’indicazione di conformità del prodotto ai requisiti essenziali di sicurezza previsti da una o più direttive comunitarie applicabili al prodotto stesso; è esclusivamente la dichiarazione che sono stati rispettati i requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla/e direttiva/e comunitaria/e applicabile/i sul prodotto. Nel caso ciò non fosse possibile, trattandosi di prodotto di dimensioni troppo piccole, dovrà essere applicata sull’eventuale imballaggio e sull’eventuale documentazione di accompagnamento. La marchiatura deve essere apposta dal fabbricante, se risiede nell’Unione Europea, altrimenti da un suo rappresentante, da lui autorizzato, stabilito nella UE.

In mancanza anche di quest’ultimo, la responsabilità della marcatura CE ricade sul soggetto che effettua la prima immissione del prodotto nel mercato comunitario. La marcatura CE deve essere apposta prima che il prodotto sia immesso sul mercato, salvo il caso che direttive specifiche non dispongano altrimenti. La Norma Europea UNI EN 14351-1, in vigore da febbraio 2010, obbliga le imprese produttrici di serramenti a immettere nel mercato i propri prodotti con la marcatura CE, ha subito una revisione che è entrata in vigore dal 1° Dicembre 2010. Con la pubblicazione della norma EN 50575, nell’elenco delle norme armonizzate per il Regolamento CPR 305/2011, Com. 2016/C 209/03, anche i cavi elettrici, soggetti già a marcatura CE per la Direttiva Bassa Tensione 2014/35/UE, dovranno essere marcati CE anche ai sensi del Regolamento CPR.

2019

Fonte

Valuta l'articolo
[Totale: 0 Media: 0]


Condividi 'Prezzario Lombardia' con le persone che conosci!