Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Casa » Manutenzione ordinaria: possibile per singole unità, detrazione 50%

Manutenzione ordinaria: possibile per singole unità, detrazione 50%

Manutenzione ordinaria: possibile per singole unità, detrazione 50%Manutenzione ordinaria: possibile per singole unità, detrazione 50%
Ultimo Aggiornamento:

La manutenzione ordinaria comprende tutte quelle opere minori di rinnovamento, riparazione o sostituzione delle finiture degli edifici.

Si tratta generalmente di lavori che possono essere realizzati nel regime dell’edilizia libera e che, quindi, si possono conseguire senza dover richiedere autorizzazioni o permessi, anche autonomamente dallo stesso beneficiario dell’agevolazione che incentiva tali interventi, ovvero il Bonus Ristrutturazione.

Ma quand’è che i lavori di manutenzione ordinaria sono agevolabili anche per le singole unità immobiliari?

Approfondiamo di seguito.

Leggi anche: “Bonus Ristrutturazione: ammesso per lavori eseguiti autonomamente

Manutenzione ordinaria: cosa comprende il Bonus Ristrutturazione?

I lavori di manutenzione ordinaria sono definiti dal Testo Unico per l’Edilizia all’art. 3, comma 1, lettera a), e ricomprende nello specifico i lavori di riparazione e rinnovamento delle finiture, nonché le opere necessarie per mantenere in efficienza gli impianti tecnologici.

Per questa tipologia di interventi non solo non sono necessari permessi per la realizzazione, ma è possibile anche usufruire della detrazione nella misura del 50% concessa dal Bonus Ristrutturazione per le spese conseguite, con un massimale pari a 96.000 euro.

Leggi anche: “Bonus Ristrutturazione: tutti gli interventi possibili, Guida completa

Si tratta dell’incentivo più longevo e più vario tra i bonus casa, che inizialmente è stato concesso nella misura del 36% per unità immobiliare, con un limite di spesa di 48.000 euro. Successivamente l’agevolazione è stata “maggiorata” per come la conosciamo, ma con scadenza al 31 dicembre 2024.

Ciò significa che, se per tale data non dovessero essere disposte delle proroghe, la fruizione del Bonus Ristrutturazione sarà riportata alla sua misura iniziale a partire dal 1° gennaio 2025 (approfondisci qui).

Sono lavori agevolabili che rientrano nella manutenzione ordinaria, ad esempio:

Manutenzione ordinaria ammessa per singole unità: ecco quando

Il Bonus Ristrutturazione agevola dunque i lavori di manutenzione ordinaria, così come quelli di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione edilizia, di restauro e risanamento e, in determinati casi, anche i lavori di nuova costruzione.

Per ciò che riguarda la manutenzione ordinaria, tuttavia, la regola di base vuole che tali lavori possano essere ammessi a detrazione sono se realizzati nelle parti comuni degli edifici condominiali.

Difatti, non si può beneficiare dell’incentivo sulle singole unità immobiliari se si compiono solo piccoli lavori di manutenzione ordinaria.

Come ricorda però la Circolare n. 57 del 24 febbraio 1998, i lavori appartenenti a tale categoria sono spesso realizzati in concomitanza con degli interventi maggiori. Ad esempio, è possibile che si eseguano opere di manutenzione straordinaria o di ristrutturazione, e che poi si renda necessario completare i lavori con interventi minori, come la tinteggiatura delle pareti.

Se questo è il caso, si chiarisce, i lavori di manutenzione ordinaria diventano agevolabili anche per le singole unità immobiliari e non solo per gli edifici condominiali.

Sottolineiamo che è fondamentale che tali interventi siano qualificabili come “di completamento”, in riferimento a lavori di entità maggiore.

Tale condizione comporterà la possibilità di usufruire del Bonus Ristrutturazione per via del principio di “assorbimento” della categoria superiore rispetto a quella inferiore, in quanto trattasi di opere necessarie per completare l’intervento nel suo insieme.

Richiedi informazioni per Casa, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

21/03/2024 11:36 - Il Bonus Sicurezza 2024 offre una detrazione fiscale del 50% fino a 96.000 euro per interventi di sicurezza domestica, come sistemi di videosorveglianza e porte blindate. Rivolto a proprietari e inquilini, richiede pagamenti tracciabili per accedere ai benefici.
Case Green: 270 miliardi di euro per 7,6 milioni di case interessateCase Green: 270 miliardi di euro per 7,6 milioni di case interessate

Case Green: 270 miliardi di euro per 7,6 milioni di case interessate

18/03/2024 09:16 - In Italia, tra 5,5 e [..]
Soppalco: serve sempre il permesso di costruire?Soppalco: serve sempre il permesso di costruire?

Soppalco: serve sempre il permesso di costruire?

14/03/2024 10:13 - Il TAR Salerno ha chiarito quando i soppalchi e i cambi di destinazione d'uso [..]
TAGS: Manutenzione ordinaria

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!