Bonus Facciate: tende avvolgibili e illuminazione notturna, è possibile?


Il Bonus Facciate, come sappiamo, concede un’aliquota del 90% per gli interventi volti al restauro e al recupero delle facciate su edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale, a patto che le facciate siano visibili da strada o da suolo pubblico.

Leggi anche: “Bonus Facciate: possibile se la vista è sul mare e non su strada?”, e ancora: “Bonus Facciate e riduzione IVA 10%: possibile per interventi su museo pubblico?

Ma è possibile usufruire del Bonus Facciate per l’installazione di tende avvolgibili e di un sistema di illuminazione notturna?

Questa è la domanda oggetto della recente risposta ad interpello n. 673 del 6 ottobre 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

Bonus Facciate: condominio per tende avvolgibili e illuminazione

L’istante è un condominio unico composto da due fabbricati distinti, per un totale di 360 unità immobiliari.  Sull’intero edificio, si intende eseguire interventi di recupero e restauro delle facciate esterne, beneficiando appunto del Bonus Facciate.

Il condominio prospetta l’esecuzione dei seguenti lavori edilizi:

  • Sostituzione dei parapetti dei balconi;
  • Rifacimento delle tende avvolgibili;
  • Installazione di un sistema di illuminazione notturna.

L’istante fa presente che il condominio si trova in Zona A del territorio comunale, e chiede al Fisco se sia possibile usufruire del Bonus Facciate per gli interventi sopracitati.

Advertisement - Pubblicità


Interventi accessori richiedono motivi tecnici dimostrabili

L’Agenzia delle Entrate ricorda innanzitutto che il Bonus Facciate, che ammette esclusivamente interventi effettuati sulle facciate degli edifici, consente anche di intervenire con recupero e il restauro degli elementi costitutivi delle stesse facciate opache.

Dunque, come abbiamo chiarito più volte, è possibile operare sui balconi e sui parapetti, nonché sugli ornamenti e i fregi che sono parte dell’involucro esterno. Ricordiamo infatti che con il Bonus Facciate si può anche procedere al rifacimento della pavimentazione esterna dei balconi.

Per quanto riguarda il rifacimento delle tende avvolgibili e l’installazione di un sistema di illuminazione notturna, tali interventi non sono direttamente ammissibili all’usufrutto dell’incentivo con aliquota al 90%. Ma ci sono degli aspetti da approfondire.

Il Fisco rammenta quanto già chiarito tempo fa con la risposta ad interpello n. 520 del 3 novembre 2020, ovvero:

Il bonus facciate spetta anche per […] lo smontaggio e rimontaggio delle tende solari ovvero la sostituzione delle stesse, nel caso in cui ciò si rendesse necessario per motivi tecnici, trattandosi di opere accessorie e di completamento dell’intervento di isolamento delle facciate esterne nel suo insieme, i cui costi sono strettamente collegati alla realizzazione dell’intervento stesso”.

Le tende solari possono quindi essere portate in detrazione, ma solo nel caso in cui questo “si rendesse necessario per motivi tecnici” dimostrabili.

La stessa cosa vale per la sostituzione delle tende avvolgibili e per l’installazione del sistema di illuminazione, argomento già trattato inoltre nell’articolo: “Bonus Facciate: possibile per illuminazione balconi?”.

Tali operazioni aggiuntive sono ammissibili al Bonus Facciate esclusivamente se il tecnico incaricato, in sede di progettazione, riuscirà dimostrare i motivi tecnici necessari che ne giustificano l’esecuzione.

Leggi anche: “Niente rinnovo per il Bonus Facciate! Cosa accadrà nel 2022?



Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità