Lucernario: Come funziona? Prezzi, Bonus e costi installazione

Lucernario: Come funziona? Prezzi, Bonus e costi installazione

Acquistare un lucernario: tutto quello che c’è da sapere

L’acquisto e l’installazione di un lucernario non è mai semplice, esistono tantissimi fattori da prendere in considerazione. Sul mercato esistono diversi tipi di lucernari, che si contraddistinguono per il materiale, le funzionalità, ma anche per i prezzi e tante altre caratteristiche. Per l’acquisto e l’installazione di un lucernario il Governo ha reso disponibile diverse agevolazioni fiscali.

Proseguendo con la lettura di questo articolo andremo a vedere quali sono le detrazioni fiscali pensate per chi acquista un lucernario e andremo a conoscere tutte le differenti tipologie esistenti, i prezzi, e tutto quello che c’è da sapere.

Advertisement - Pubblicità


Il lucernario: tipologie

Il lucernario è una finestra installata sul tetto. Essa è disponibile in diverse tipologie con aperture differenti tra loro. In questo articolo andremo a scoprire insieme quali sono.

Lucernario fisso

La prima tipologia di cui tenere conto è il lucernario fisso. Il modello in questione è impossibile da aprire e viene usato solo per illuminare l’ambiente. Non è indicato per le aree della casa che necessitano di un ulteriore sistema di ventilazione. Per quanto riguarda l’aspetto termico, invece, permette un ottimo isolamento per via della totale mancanza di guarnizioni.

Advertisement - Pubblicità


Lucernario per l’aerazione

La seconda tipologia di cui andremo a parlare è dotata di griglie di aerazione intorno al punto luce. Questo lucernario è perfetto per diffondere luce e arieggiare luoghi seminterrati come box o cantinati e può essere collocato anche sui salvagenti, nel caso in cui siano presenti lucernari calpestabili.

Lucernario elettrico

Il motore inserito in questi lucernari, consente di aprire e chiudere in automatico la finestra mediante l’apposito telecomando, e in aggiunta a ciò, sono presenti in commercio coperture motorizzate. Con un solo clic tramite il comando a distanza, potrai oscurare o illuminare l’ambiente.

Advertisement - Pubblicità


Lucernario tubolare

Nel caso di una camera lontana dal tetto, sarà possibile illuminarla in modo naturale usando un lucernario tubolare. Esso è caratterizzato da una cupola esterna, collegata mediante un condotto tubolare che riflette i raggi solari alle zone interne. In questo modo, l’illuminazione si rifrange e si propaga in modo naturale con un carico termico più basso diversamente da un lucernario tradizionale.

Lucernario a cupola

Questa tipologia ha una forma arrotondata per limitare l’entrata diretta dei raggi solari, al fine di evitare che l’ambiente si surriscaldi. Il lucernario a cupola è ideale per i tetti piani e in commercio sono disponibili le cupole sostitutive in plastica o in vetro.

Advertisement - Pubblicità


Lucernario blindato

In ultimo luogo, ma non per importanza, troviamo il lucernario blindato. Esso è una tipologia fortificata da un vetro anti sfondamento e con una chiusura antieffrazione, è ideale per voi che siete alla ricerca di una maggiore sicurezza.

lucernario prezzi

Il lucernaio: i prezzi

Ora che conoscete tutte le principali tipologie di lucernario presenti in commercio con le relative peculiarità, avrete avuto modo di notare che ogni apertura si differenzia dalle altre per via delle sue caratteristiche. Ma andiamo a vedere insieme i prezzi per l’acquisto di un lucernario sui quali influiscono due fattori fondamentali, come la dimensione e le sostanze di cui sono composti.

Il PVC è una sostanza artificiale in quanto è un eccellente isolante in grado di resistere agli agenti atmosferici. Normalmente, è l’opzione meno costosa e con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Un lucernario di piccole dimensioni creato con questo materiale, può essere montato per una spesa compresa tra 1.000 e 2.000 €.

Generalmente, un materiale molto ricercato è l’alluminio. Esso è molto duraturo e solido contro gli agenti atmosferici. Inoltre, può fungere da isolante se unito alla coibentazione dell’ambiente interno. I lucernari in alluminio sono costosi, malgrado questo, si prediligono dal momento che sono di ottima qualità e possono essere creati usando montanti più fini per reggere il vetro.

Un piccolo lucernario in alluminio avrà un costo compreso tra 1.350 e 1.800€. Mentre, un modello di medie dimensioni avrà un costo compreso tra 1.300/2.000€.

Un’alternativa più cara sono i lucernari in legno. Quest’ultimo è un isolante termico e acustico molto efficace, ideale per donare personalità ed eleganza ad ogni ambiente domestico. In confronto al PVC, il prezzo è più alto. Essi devono essere fatti ad hoc e per tale ragione il prezzo è decisamente più alto. Infatti, un piccolo lucernario di questo tipo, avrà un costo pari a 2.000/3.000 €.

Advertisement - Pubblicità


Acquisto e installazione lucernario

Per l’acquisto e installazione di un lucernario è possibile usufruire di diverse detrazioni fiscali. Proseguendo con la lettura dell’articolo andremo ad analizzare tutte le agevolazioni che spingono l’utente ad acquistarne uno.

Bonus casa 50%

Se avete intenzione di ristrutturare il tetto di casa e al tempo stesso rimpiazzare o montare nuovi lucernari, potrete farlo approfittando delle detrazioni fiscali previste dal Bonus Casa o Bonus Ristrutturazione con la possibilità di detrarre dall’ IRPEF il 50% dei costi complessivi sostenuti fino al 31 dicembre 2021.

Per usufruire di questo Bonus, la cifra massima che è possibile detrarre è pari a 96.000 € e può essere richiesto da tutti coloro che sono proprietari di un immobile o di un terreno.
Nel Bonus Casa 50% sono compresi tutti i lavori legati al rifacimento di edifici distrutti da calamità naturali, per realizzare garage o parcheggi, installare telecamere di sorveglianza e infine per ridurre l’inquinamento acutisco e garantire un maggior adeguamento antisismico.

Advertisement - Pubblicità


Ecobonus 50% o 65%

Se volete usufruire dell’Ecobonus ristrutturazione per cambiare o montare nuovi lucernari, potrete beneficiare della detrazione fiscale IRPEF al 50% o 65% sul totale delle spese pagate per interventi di recupero edilizio. Per il rimpiazzo di vecchi lucernari il costo massimo detraibile è pari a 60.000 €.

La detrazione fiscale spetta di diritto a tutti coloro che sono in possesso di un bene patrimoniale o di un terreno. Questo Ecobonus prevede tutti quei costi relativi all’efficientamento energetico, come la fornitura e l’installazione di lucernari per tetti, ma anche la sostituzione dei vetri ed infine i costi sostenuti relativamente alla progettazione di opere mirate ad ottimizzarne l’efficacia.

Superbonus 110%

Infine, è possibile usufruire del Superbonus 110% , ovvero un’agevolazione fiscale che riguarda tutti quei lavori volti a ottimizzare le performance energetiche e a diminuirne il fabbisogno.
Il Superbonus 110% può essere richiesto da tributari residenti e non, anche se proprietari di un’attività economica.

Questa tipologia di agevolazione fiscale include tutte quelle operazioni “trainanti” ad elevata efficienza energetica, ossia che ottimizzano le performance della struttura di 2 classi energetiche o il massimo ottenibile.

Inoltre, potrete beneficiare del Superbonus 110% solo ed esclusivamente se il rimpiazzo dei lucernari sono accompagnati da uno dei seguenti interventi, come l’installazione del cappotto termico o di pannelli isolanti termici, di impianti di riscaldamento a caldaia o tramite pompe di calore ed infine tramite il montaggio di pannelli fotovoltaici.



Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità