Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Bandi e Concorsi » Bando INAIL 2021: gli elenchi slittano al 13.12

Bando INAIL 2021: gli elenchi slittano al 13.12

Bando INAIL 2021: gli elenchi slittano al 13.12Bando INAIL 2021: gli elenchi slittano al 13.12
Ultimo Aggiornamento:

Il numero di incidenti nei luoghi di lavoro continua ad essere decisamente troppo alto, le perdite in termini di vite umane sono molto più di un campanello di allarme.

La ratio per cui il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro resta centrale, tra molte discussioni e aspre polemiche. Porre un freno a questo preoccupante trend negativo è diventata una prerogativa di tutti: partiti politici, sindacati, datori di lavoro e lavoratori.

In tale direzione si pone il bando ISI INAIL, che nel 2023 finanzierà i migliori progetti aziendali rivolti ad alzare i livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro. La novità degli ultimi giorni riguardo a questo bando è la comunicazione del rinvio della pubblicazione degli elenchi provvisori cronologici ISI 2021.

Ecco di seguito un approfondimento sull’argomento: nuove date di pubblicazione, assi di intervento, modalità, tempi ed altre utili notizie.

Bando ISI INAIL 2021: slittano gli elenchi provvisori

Lo scorso 29 novembre è arrivata la comunicazione dell’INAIL sul rinvio della pubblicazione degli elenchi provvisori ISI. Questo perché l’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro è ancora impegnato nel completare i controlli relativi all’osservanza, da parte dei soggetti partecipanti, delle norme tecniche, e in altre importanti verifiche. Una serie di controlli che comportano un allungamento dei tempi, verifiche che fanno slittare la pubblicazione degli elenchi provvisori entro il 13 dicembre 2022.

In attuazione dell’articolo 11, comma 5, del Decreto Legislativo n.81 del 9 aprile 2008 e dell’articolo 1, commi 862 e seguenti, della Legge n. 208 del 28 dicembre 2015, per il bando ISI INAIL 2021 è stato previsto uno stanziamento di ben 274 mln di euro.

Un impegnativo stanziamento economico per finanziare nel 2023 i progetti aziendali migliori rivolti ad alzare i livelli di sicurezza e a tutelare la salute in ambito lavorativo, un bando a cui possono partecipare anche le micro e piccole imprese.

L’avviso ha dunque il fine di incentivare le imprese a sviluppare validi progetti per migliorare le preesistenti condizioni di sicurezza e salute dei lavoratori e di favorire le micro e piccole imprese, impegnate nel campo produttivo dei prodotti agricoli, nell’acquisto di attrezzature e macchinari contraddistinti da innovative soluzioni per l’abbattimento significativo delle emissioni inquinanti, per ridurre i rumori o i rischi infortunistici.

Una lodevole iniziativa orientata a una maggiore tutela dei lavoratori, ancora oggi troppo spesso coinvolti in incidenti nei luoghi di lavoro.

Bando ISI INAIL 2021: gli assi di intervento

Il bando è unico e i fondi sono divisi nei seguenti cinque assi di intervento:

  • ISI generalista/Asse 1: le risorse finanziarie destinate all’Asse 1 sono pari a 112,2 mln di euro, divisi in 107,2 mln relativi ai progetti di investimento e 5 mln di euro riservati ai progetti di responsabilità sociale e di adozione di modelli organizzativi;
  • ISI tematica/Asse 2: per questa misura sono stati assegnati 40 mln di euro, riservati ai progetti per ridurre i rischi derivanti dalla movimentazione dei carichi manuale;
  • ISI amianto/Asse 3: sono 74 i mln disponibili per bonificare i materiali che contengono amianto. Per questo Asse, allargato l’accesso anche alle micro e piccole imprese;
  • ISI micro e piccole imprese/Asse 4: per le piccole e micro imprese operanti nel campo dei rifiuti (raccolta, smaltimento, riciclaggio materiali) disponibili 10 mln di euro. Il finanziamento totale riferito ad ogni progetto non potrà essere minore ai 2mila euro né maggiore ai 50mila euro;
  • ISI agricoltura/Asse 5: per le piccole e medie imprese impegnate nel campo agricolo disponibili 37,5 mln di euro: 27,5 mln di euro per la generalità delle aziende agricole e 10 mln per gli agricoltori under 40. Il finanziamento, per ogni progetto, non potrà scendere sotto i 1.000,00 euro né superare i 60mila euro.

Bando ISI INAIL 2021: procedura e tempi per le domande e la documentazione

Per le istanze di partecipazione al bando ISI INAIL 2021 è stata prevista esclusivamente la modalità online, così come per la trasmissione di tutti i documenti richiesti con gli avvisi provinciali/regionali. L’accoglimento delle domande avviene secondo l’ordine temporale di presentazione, il motivo per il quale il momento della trasmissione è essenziale, come è anche fondamentale la successiva trasmissione e correttezza della documentazione.

Un altro elemento importante è il codice identificativo dell’istanza, attribuito all’atto di registrazione all’account, un codice che consente l’associazione dell’istanza all’account. Lo scorso 16 novembre l’INAIL ha fatto sapere che la prima fase della procedura è terminata regolarmente e che i progetti presentati sono stati circa 7.000, un numero molto soddisfacente.

Inoltre, come da calendario ufficiale pubblicato dall’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro, ricordiamo che l’apertura della procedura online per compilare le domande è avvenuta il 2 maggio 2022, mentre la chiusura il 16 giugno 2022.

Dal 23 giugno è stato invece previsto il download dei codici identificativi.

Contestualmente poi alla pubblicazione degli elenchi provvisori, prevista entro il 13 dicembre 2022, sarà comunicato il periodo di apertura dell’upload dei documenti, efficace ovviamente soltanto nei riguardi degli utenti ammessi agli elenchi. Con la pubblicazione degli elenchi provvisori sarà anche comunicata la data di pubblicazione degli elenchi definitivi.

Ancora qualche altro giorno di attesa per conoscere gli elenchi provvisori e per sapere le altre date utili per ultimare la procedura ai fini dell’ammissione definitiva dei progetti. I partecipanti aspettano quindi con estremo interesse il termine massimo del 13 dicembre, data entro la quale l’INAIL pubblicherà gli elenchi provvisori e comunicherà contestualmente le altre importanti scadenze.

Richiedi informazioni per Bandi e Concorsi, Notizie, Sicurezza Edilizia

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Crollo delle gare PNRR: solo 459 bandi (-46%) per 217 mln. di servizi (-68,7%) e 3,6 mld di lavoriCrollo delle gare PNRR: solo 459 bandi (-46%) per 217 mln. di servizi (-68,7%) e 3,6 mld di lavori

Crollo delle gare PNRR: solo 459 bandi (-46%) per 217 mln. di servizi (-68,7%) e 3,6 mld di lavori

09/10/2023 12:08 - I bandi per soli servizi tecnici calano del 66,9% in numero e del 63,0% in valore. Gli appalti integrati a -33,4% in numero e -74,8% per valore della progettazione esecutiva.
Bando Parco Agrisolare: da oggi via alle domandeBando Parco Agrisolare: da oggi via alle domande

Bando Parco Agrisolare: da oggi via alle domande

12/09/2023 16:10 - Scopri tutto sul Bando Parco Agrisolare da 1 miliardo di euro: un'opportunità [..]
Bando Disegni+2023: una guida dettagliata per PMI innovativeBando Disegni+2023: una guida dettagliata per PMI innovative

Bando Disegni+2023: una guida dettagliata per PMI innovative

30/08/2023 11:25 - Il Bando Disegni+2023 rappresenta una chance straordinaria per le Piccole e Medie [..]
TAGS: bando inail, inail

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!