Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Tasse e Imposte » IMU 2023: scadenza in arrivo e novità a dicembre

IMU 2023: scadenza in arrivo e novità a dicembre

IMU 2023: scadenza in arrivo e novità a dicembreIMU 2023: scadenza in arrivo e novità a dicembre
Ultimo Aggiornamento:

Mentre ci avviciniamo alla fine dell’anno, i proprietari di immobili in Italia devono prestare attenzione alle prossime scadenze relative all‘IMU 2023 (Imposta Municipale Unica).

Con la scadenza ordinaria fissata per il 16 dicembre 2023, che cade di sabato, i contribuenti hanno tempo fino a lunedì 18 dicembre per effettuare il versamento del saldo IMU per l’anno in corso.

Leggi anche: Doppia esenzione IMU: sì per coniugi e conviventi con diversa residenza

Esenzioni e riduzioni

Un aspetto rilevante di quest’anno riguarda l’esenzione IMU per le abitazioni principali, esclusi gli immobili di lusso. Questa esenzione si applica anche alle pertinenze dell’abitazione principale, come box auto o cantine.

Inoltre, rimane confermata la riduzione del 25% dell’IMU per gli immobili locati a “canone concordato”, una misura volta a sostenere l’accesso all’abitazione a prezzi contenuti.

Tra le novità del 2023, emerge l’esenzione dell’IMU per gli immobili occupati abusivamente, a condizione che il proprietario abbia presentato denuncia alle autorità giudiziarie. Questa esenzione è limitata al periodo in cui persistono le condizioni di abusiva occupazione, e richiede una comunicazione specifica al Comune.

Leggi anche: IMU: chi deve pagarla? È dovuta dai titolari di godimento?

Un’altra modifica significativa riguarda i cittadini italiani non residenti nello Stato che possiedono abitazioni in Italia e percepiscono una pensione estera in regime di convenzione internazionale con l’Italia. Per questi immobili, la riduzione IMU passa dal 37,5% del 2022 al 50% nel 2023, a patto che l’immobile non sia locato o dato in comodato d’uso.

Calcolo e versamento dell’IMU

Il calcolo dell’IMU per il saldo 2023 deve tener conto di eventuali variazioni nel patrimonio immobiliare del contribuente, come acquisti, vendite o successioni.

È fondamentale applicare le aliquote IMU decise per il 2023 dal proprio Comune e, in mancanza di nuove delibere comunali pubblicate sul sito del Dipartimento delle Finanze entro il 28 ottobre, si applicano quelle del 2022.

Leggi anche: Prospetto aliquote IMU, obbligo dal 2024: come si compila e invia

Per le abitazioni di maggior pregio, classificate nelle categorie A/1, A/8 e A/9, l’IMU è dovuta. Inoltre, l’imposta si applica ai fabbricati affittati o sfitti, così come agli immobili dati in uso gratuito (con alcune riduzioni) e ai terreni agricoli, esclusi quelli in Comuni montani o posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.

Il versamento dell’IMU può essere effettuato tramite il modello F24 o con bollettino postale. È importante ricordare che il versamento dell’IMU deve essere effettuato con arrotondamento all’euro, in base al valore dell’imposta dovuta.

Approfondisci: IMU: modalità di versamento e scadenze

Conclusioni

In conclusione, la fine dell’anno porta importanti obblighi per i proprietari immobiliari in Italia. È essenziale che i contribuenti verifichino attentamente le proprie situazioni patrimoniali e le normative comunali per calcolare correttamente l’IMU dovuta, evitando così potenziali sanzioni.

La complessità delle regole IMU sottolinea l’importanza di una pianificazione accurata e, se necessario, di una consulenza professionale.

Richiedi informazioni per Notizie, Tasse e Imposte

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Saldo IVA 2023: scadenze (oggi) e modalità di pagamentoSaldo IVA 2023: scadenze (oggi) e modalità di pagamento

Saldo IVA 2023: scadenze (oggi) e modalità di pagamento

18/03/2024 12:18 - Il 18 marzo 2024 è la scadenza per il versamento dell'IVA 2023, con opzioni di pagamento unico o rateizzato. Il decreto Adempimenti introduce semplificazioni, tra cui la rateizzazione senza opzioni preventive e l'aumento del limite per il versamento differito.
Ultima chiamata per il conguaglio IMU: scadenza 29 Febbraio!Ultima chiamata per il conguaglio IMU: scadenza 29 Febbraio!

Ultima chiamata per il conguaglio IMU: scadenza 29 Febbraio!

22/02/2024 09:08 - L'ultimo giorno utile per regolarizzare il conguaglio IMU per l'anno 2023 senza [..]
TAGS: Imposta Municipale Unica, imu, imu 2023

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!