Il Consiglio dei Ministri si riunirà nel pomeriggio di oggi, alle ore 17, per discutere e approvare il nuovo decreto bollette.

Tale decreto prevede la proroga degli sconti sulle bollette di luce e gas per cittadini e imprese, affrontando anche tematiche quali la concorrenza, il divieto di produzione e commercializzazione di alimenti e mangimi sintetici e il Codice degli appalti.

Le misure previste dal nuovo decreto

Il nuovo decreto bollette introduce una serie di misure a favore dei consumatori e delle imprese. Tra queste, il provvedimento prevede la riduzione dell’IVA al 5% per il gas nel periodo aprile-giugno, mantenendo inoltre gli oneri di sistema azzerati.

Il finanziamento, di circa 5 miliardi di euro, è significativamente ridotto rispetto al precedente stanziamento di 21 miliardi, approvato con la manovra di fine anno, grazie alla diminuzione del costo del gas e all’arrivo della stagione calda.

Per quanto riguarda l’elettricità, gli oneri saranno ripristinati, ma con una serie di sconti e benefici che il Ministero dell’Economia e delle Finanze sta ancora definendo nei dettagli.

E’ previsto anche il rinnovo del bonus sociale in versione potenziata, esteso alle famiglie con un ISEE fino a 15.000 euro. Questo bonus consentirà di garantire un calo delle spese energetiche per le famiglie meno abbienti, senza oneri aggiuntivi per lo Stato.

Il codice degli appalti aggiornato mira a rendere più rapidi i lavori e a ridurre la burocrazia. Tra le disposizioni in fase di approvazione, vi sono quelle relative all’appalto unificato e quelle che consentono di optare tra l’affidamento diretto o la gara d’appalto per lavori di importo superiore a 5 milioni di euro.

Leggi anche: Codice appalti, Ance al Ministro Salvini: dalla politica servono risposte immediate per evitare blocco lavori

I crediti di imposta per le imprese e il piano di sviluppo della rete elettrica

Le imprese beneficeranno di crediti di imposta, rimodulati in base all’andamento del gas. Inoltre, il testo del decreto prevede la redazione di un piano di sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale e per quella di trasporto del gas naturale. L’obiettivo è migliorare e ottimizzare l’infrastruttura energetica italiana, garantendo un servizio efficiente e sostenibile.

Il nuovo decreto bollette promuove l’utilizzo di contatori intelligenti per gestire meglio l’utilizzo dell’energia. Questi dispositivi consentono ai consumatori di monitorare in tempo reale il consumo energetico, favorendo un uso più consapevole delle risorse e contribuendo alla riduzione degli sprechi.

Il prolungamento delle concessioni per il commercio ambulante

Il decreto prevede un prolungamento decennale delle concessioni su suolo pubblico per i commercianti ambulanti. Questa categoria, composta da circa 180.000 operatori, ha spesso contestato le norme dell’Unione Europea in materia di concorrenza, sostenendo che non vengano applicate nemmeno negli altri Stati membri.

Il prolungamento delle concessioni mira a tutelare il settore e a garantire una maggiore stabilità per gli operatori.

Il ruolo del Commissario straordinario per la siccità

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha annunciato che il decreto legislativo sul Codice degli appalti prevede la nomina del Commissario straordinario per la siccità, che resterà in carica per tutto il 2023.

La decisione di ricorrere alla nomina del Commissario straordinario è stata assunta il primo marzo dalla Cabina di regia, composta dai diversi ministri interessati e dai rappresentanti di Regioni e Enti locali. Il Commissario avrà il compito di gestire l’emergenza idrica e di coordinare gli interventi necessari per far fronte alla situazione.

Il ddl annuale per la concorrenza e il divieto di produzione e commercializzazione di alimenti e mangimi sintetici

Il Consiglio dei Ministri ha discusso anche il disegno di legge annuale per la concorrenza, che mira a favorire la competitività del mercato e a tutelare i consumatori. Inoltre, è stato affrontato il tema del divieto di produzione e commercializzazione di alimenti e mangimi sintetici, con l’obiettivo di garantire la sicurezza alimentare e la qualità dei prodotti destinati al consumo umano e animale.