Leggi e Normative

leggi normative

Quando si parla di “Leggi e normative” si indica un argomento senza dubbio molto vasto, che comprende una serie di disposizioni stabilite dal Governo e vòlte a regolare e migliorare il funzionamento di alcuni ambiti. Per quanto riguarda quello dell’edilizia, anche qui sono presenti numerose leggi. Per fare degli esempi, esistono norme da dover rispettare se si vogliono aprire cantieri, altre invece da seguire se si vogliono modificare parti di edifici oppure se li si vuole ristrutturare, e altre ancora da rispettare per ottenere Bonus.

Se vuoi conoscere tutte le disposizioni legislative che il Governo ha stabilito per il campo dell’edilizia, continua a navigare su questo sito. Qui, nella sezione interamente dedicata a questo argomento, troverai tutte le news necessarie per conoscere dettagli e caratteristiche riguardanti questo tema.

Quali sono quelle più importanti

Le leggi e le normative italiane riguardanti il campo dell’edilizia sono senza dubbio molto numerose, anche se quelle più importanti riguardano soprattutto i permessi da dover richiedere prima di poter iniziare un cantiere. Tali permessi possono essere ottenuti richiedendo apposite certificazioni, come ad esempio la SCIA. Un tempo bastava richiedere la cosiddetta “DIA”, la quale però è stata oggi sostituita dalla SCIA. Quest’ultima è un documento che permette di dare l’avvio a costruzione di edifici pubblici o privati. La SCIA 2 invece è un decreto che stabilisce quali sono gli ambiti dell’edilizia in cui tali permessi non sono necessari.

Le leggi però non riguardano solo i permessi, ma anche la messa in sicurezza di strade, edifici pubblici, condomini, case ecc…L’argomento in questione è quindi molto vasto, dato che le norme riguardanti il campo edile sono molto numerose.

Leggi vecchie e nuove

Se si provasse a fare una sorta di riepilogo delle leggi più importanti presenti nella storia della normativa edile, si potrà notare come numerose legislazioni siano cambiate e siano state sostituite da nuove norme, molto più recenti e aggiornate. Per fare un esempio concreto, ci si può riferire anche alla DIA, documento che si è nominato precedentemente. Se anni fa questa certificazione era usata come permesso per svolgere lavori edilizi straordinari, però ora non è più valido, ma occorre direttamente la SCIA. Se vuoi conoscere le maggiori leggi riguardanti questo ambito, consulta la sezione apposita presente su questo sito.

Qui sono presenti articoli e anche guide utili per capire quali sono le maggiori norme italiane che riguardano l’edilizia, e soprattutto come sfruttarle al meglio anche per utilizzare detrazioni fiscali o Bonus.

responsabilità agenzia immobiliare

Acquisto casa abusiva: la responsabilità dell’agenzia immobiliare

Data: 21/02/2020 11:24

Quando si compra casa, capita spesso di rivolgersi ad un’agenzia immobiliare, in modo che possa fare da tramite all'acquisto. Ma cosa accade se, dopo l’acquisto, ci si accorge che sul fabbricato grava un abuso edilizio? L’agenzia immobiliare ha diritto anche in questo caso a ricevere la sua retribuzione?

Continua
distanze edifici

Distanze tra edifici: tipologie strutturali e tutele per il querelante

Data: 20/02/2020 11:43

Come sappiamo esistono delle precise misure da rispettare quando si realizzano delle costruzioni. Quali sono le costruzioni che devono rispettare le regole del c.c.? E in che modo può tutelarsi la persona che ha subito l’illecito?

Continua
distanza tra edifici

Distanze tra edifici: cosa impone la legge

Data: 19/02/2020 08:39

I regolamenti in ambito edilizio, architettonico e urbano, impongono l’esistenza di una precisa distanza tra gli edifici in fase di costruzione. Le misure nazionali tra un fabbricato e l’altro devono essere rispettate, salvo alcune eccezioni.

Continua
Diritto Reale di Abitazione

Diritto Reale di Abitazione: di cosa si tratta

Data: 18/02/2020 11:17

Viene definito Diritto Reale di Abitazione il diritto di godimento di un bene altrui. Questo diritto consente al proprietario dell’immobile di usufruire dello stesso per esigenza sua, della sua famiglia o anche dei conviventi.

Continua
difetti costruttivi

Difetti costruttivi dopo acquisto immobile: chi è responsabile?

Data: 17/02/2020 10:54

Nel momento in cui si acquista un immobile, è necessario che il venditore precisi all'acquirente se sussistono difetti costruttivi nella struttura. Ma cosa succede se ci si accorge dei vizi dell’opera solo dopo l’acquisto?

Continua
Opere precarie

Opere precarie: cosa sono e cosa dice la legge

Data: 13/02/2020 16:04

Possono essere definite opere precarie, quelle strutture edilizie con funzione stagionale (o comunque che prevedono una data di cessazione e di rimozione), e che non modificano l’originario assetto del territorio.

Continua
silenzio assenso

Silenzio-assenso e silenzio-rigetto in edilizia: come funziona

Data: 06/02/2020 08:30

Quando si presenta una richiesta di costruzione per qualsiasi tipologia di opera, può capitare di non ricevere alcuna risposta da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Vediamo come funziona il sistema di silenzio-assenso o del silenzio-rigetto.

Continua
edilizia acrobatica

Edilizia acrobatica: disposizioni e normative

Data: 24/01/2020 18:40

L’edilizia acrobatica ha fatto la sua comparsa in Italia già da qualche anno. Non si tratta, come si potrebbe pensare, di operai intenti a far volare cemento e calcestruzzo. Bensì, di lavoratori che “pendono” dalle pareti di un edificio mentre sono intenti a fare il proprio lavoro.

Continua
ape sociale

APE Sociale 2020: indennità prorogata al 31 dicembre

Data: 22/01/2020 13:57

Prorogata per un altro anno l'agevolazione APE Sociale 2020. La notizia è arrivata con la pubblicazione ufficiale sulla Legge di Bilancio 2020, che ne ha esteso le funzioni fino al 31 dicembre di quest’anno.

Continua
regime forfettario 2020

Regime forfettario 2020: 10 mila imprese saranno escluse

Data: 21/01/2020 10:01

L’accesso al regime forfettario 2020 sembra essere in dubbio per molti professionisti. Le modifiche apportate con la Legge di Bilancio 2020 contengono numerose restrizioni per quanto riguarda l’accesso al regime agevolato, che molto probabilmente porteranno ad escludere ben 10 mila imprese.

Continua