Notifica Preliminare Cantieri: cos’è e quando è obbligatoria

notifica preliminare cantieri


La Notifica Preliminare nei Cantieri è un documento obbligatorio solo in certi casi. Per esempio viene richiesta la sua stesura quando si effettuano lavori edili con l’intenzione di detrarre le spese.

È un documento necessario anche per presentare la domanda di accesso al Superbonus 110%.

La funzione della notifica preliminare è legata alla sicurezza nei cantieri edili. E serve per comunicare le generalità del cantiere e dei lavori che si andranno a compiere agli organi competenti.

Approfondiamo di seguito.

Notifica Preliminare Cantieri: quando è necessario presentarla?

La gestione della notifica preliminare nei cantieri è regolamentata dal Titolo IV del DL n.81 del 2008, ovvero dal Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro.

È obbligatorio presentare il documento quando:

  • In un cantiere operano più imprese, anche in tempistiche differenti;
  • Nei cantieri che sono soggetti alla nomina di un coordinatore della sicurezza;
  • Nei cantieri opera un’unica impresa, ma l’entità presunta del lavoro è pari a o superiore a 200 uomini-giorno. Ovvero, quando il rapporto tra la somma dei lavoratori che parteciperanno alla realizzazione dell’opera e i giorni necessari all’esecuzione dell’opera, superano tale soglia.

È possibile anche che un cantiere non sia soggetto alla presentazione della notifica inizialmente, ma che lo diventi poi nel corso dei lavori.

I cantieri obbligati alla stesura del documento, dovranno poi affiggerne una copia anche al Cartello di Cantiere.

Advertisement - Pubblicità


Responsabilità, rischi e contenuto della notifica

Nel caso in cui i cantieri soggetti alla stesura della notifica non adempiano all’obbligo, i rischi sono molto elevati. Infatti, a quel punto non importerà più l’efficacia del titolo abilitativo, qualunque esso sia.

Il permesso di costruire, la SCIA o la CILA che avrete presentato, non saranno più valide. Quindi decadrà anche la possibilità di continuare gli interventi e di poter detrarre le spese.

L’invio della notifica preliminare nei cantieri è una responsabilità che spetta al coordinatore della sicurezza, quando è presente. Altrimenti, sarà il committente o il responsabile dei lavori a doverla presentare.

Il documento si dovrà presentare necessariamente prima di iniziare qualsiasi intervento edile. Si potrà trasmettere in maniera telematica oppure anche in modalità cartacea presso uno dei seguenti sportelli:

  • ASL territoriale;
  • Ispettorato territoriale;
  • Comune che ha rilasciato il titolo abilitativo;
  • Prefetto (solo in caso di opere pubbliche).

La notifica deve contenere obbligatoriamente le seguenti informazioni:

  • Data di presentazione della notifica;
  • Indirizzo presso il quale si trova il cantiere;
  • Nominativo del committente, del responsabile dei lavori e del coordinatore della sicurezza;
  • Scopo e natura dell’opera che si intende realizzare;
  • Data presunta di inizio lavori e tempi previsti per il completamento dell’opera;
  • Numero massimo presunto dei lavoratori che opereranno in cantiere;
  • Numero di imprese e di lavoratori autonomi che interverranno;
  • Identificazione delle suddette imprese e dei lavoratori autonomi;
  • Spesa complessiva prevista per la realizzazione dell’opera.




Altri approfondimenti ed Articoli Correlati