Comunicazione Cessione del credito e Sconto in fattura: proroga fino al 29 aprile

Comunicazione Cessione del credito e Sconto in fattura: proroga fino al 29 aprile Comunicazione Cessione del credito e Sconto in fattura: proroga fino al 29 aprile
Ultimo Aggiornamento:

In data 15 marzo 2022, la Commissione 5ª (Bilancio) in Senato ha approvato la bozza A.S. 2505, contenente gli emendamenti e i subemendamenti da inserire all’interno del testo di conversione in legge del DL Sostegni TER.

Ieri 16 marzo, il DDL di conversione in Legge è stato oggetto di discussione presso l’Aula del Senato. Oggi invece, giovedì 17, a partire dalle 9:30 si procederà con la replica di relatori e Governo, con le dichiarazioni di voto e con la votazione nominale con appello.

Il Governo ha già preannunciato che apporrà il voto di fiducia al testo, per cui non potranno essere proposte ulteriori modifiche. L’iter di conversione si concluderà nel corso della giornata di oggi (segui la diretta qui).

Uno tra gli emendamenti approvati nella bozza, che dunque entrerà in vigore con la conversione del Sostegni TER, è la proroga al 29 aprile 2022 per l’invio della Comunicazione per la scelta delle opzioni alternative.

Leggi anche: “Comunicazione Cessione: chi la invia? Nuove regole dal 3 febbraio

Comunicazione Cessione e Sconto: invio entro il 29 aprile

Con la nostra guida alla compilazione del Modello di Comunicazione, vi avevamo avvisati della prima proroga in merito alla trasmissione del documento, che in cui il termine era stato spostato dal 16 marzo al 7 aprile 2022.

Ad oggi abbiamo quindi la notizia della seconda proroga, che concederà tempo per l’invio della Comunicazione per la cessione del credito e lo sconto in fattura fino al 29 aprile 2022.

Nella Bozza divulgata dal Senato troviamo il riferimento all’art. 10-bis, che sarà integrato dopo l’art. 10 al testo di conversione in Legge del DL Sostegni TER.

L’art. 10-bis ha come oggetto la “Proroga del termine di comunicazione dell’opzione di cessione del credito o sconto in fattura e del termine della messa a disposizione della dichiarazione precompilata 2022”.

Come sappiamo, il termine generale fissato dal Decreto Rilancio per la trasmissione della Comunicazione delle opzioni alternative è al 16 marzo successivo dell’anno in cui vengono sostenute le spese.

Sostanzialmente, quest’anno è necessario inviare la Comunicazione solo per le spese riferibili al 2021 oppure per le rate di detrazione eventualmente non fruite nel 2020.

La data di scadenza per l’invio però, come è avvenuto lo scorso anno, è già stata prorogata due volte, con ultimo termine fissato al 29 aprile 2022.

Chiariamo che, per quanto riguarda il prossimo anno, la data di riferimento sarà sempre il 16 marzo, salvo future proroghe.

Advertisement - Pubblicità


Dichiarazione Precompilata 2022: disponibile entro il 23 maggio

Per quanto riguarda il secondo punto, quello relativo alla Dichiarazione Precompilata 2022, la proroga riguarda invece la messa a disposizione del documento da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Fino all’approvazione dell’emendamento, la dichiarazione precompilata 2022 doveva essere messa a disposizione dei contribuenti entro il 30 aprile 2022.

Con il comma 2 dell’art. 10-bis, si stabilisce invece la proroga al 23 maggio 2022.



Autore: Redazione Online

Altri approfondimenti ed Articoli Correlati

Advertisement - Pubblicità