Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Leggi e Normative » Approvazione del Decreto Milleproroghe con voto di fiducia

Approvazione del Decreto Milleproroghe con voto di fiducia

Approvazione del Decreto Milleproroghe con voto di fiduciaApprovazione del Decreto Milleproroghe con voto di fiducia
Ultimo Aggiornamento:

La Camera dei deputati ha approvato il Decreto Milleproroghe con un voto di fiducia, con 198 voti favorevoli, 128 contrari e 4 astenuti. Il decreto è stato già approvato dal Senato e sarà licenziato in via definitiva oggi 23 Febbraio, dopo il voto finale che si svolgerà dopo l’esame degli ordini del giorno.

Contenuti del Decreto Milleproroghe

Il decreto legge originariamente presentato dal governo consisteva in 23 articoli che contenevano numerose proroghe in diversi settori. Durante l’esame delle commissioni Affari Costituzionali e Bilancio del Senato, questi articoli sono stati arricchiti di diversi commi e sono stati introdotti ulteriori 22 articoli.

Le nuove proroghe riguardano lo smart working, la ricetta elettronica, il cashback, i mutui per i giovani precari, i tributi comunali e i dehors.

Leggi anche: Milleproroghe in Aula: novità su smart working, contratti di lavoro e balneari

Proroga delle concessioni balneari

Dopo un braccio di ferro nella maggioranza, è stata trovata una soluzione condivisa sul nodo delle concessioni balneari. In sostanza, si proroga di cinque mesi il termine per la mappatura delle concessioni, si prorogano di un anno le concessioni balneari e si istituisce un tavolo a Palazzo Chigi con la presenza dei ministeri interessati e delle associazioni di categoria.

Commento dei rappresentanti politici

Il deputato di Fratelli d’Italia, Carmen Letizia Giorgianni, ha dichiarato che “con il via libera al Decreto Milleproroghe, interveniamo per colmare pericolosi vuoti che si sarebbero creati, prima di tutto nella sanità con la proroga delle norme che consentono alle aziende e agli enti del servizio sanitario nazionale di procedere al reclutamento di personale a tempo determinato. Si confermano misure importanti come quella dei mutui agevolati per le giovani coppie e la proroga al 30 giugno 2023 del Fondo d’indennizzo risparmiatori truffati. Per i balneari si attiva la proroga alle concessioni fino al 31 dicembre 2024 e, a certe condizioni, fino al 31 dicembre 2025 e rinnoviamo le misure contro il caro bollette“.

Richiedi informazioni per Leggi e Normative, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Cosa puoi sanare con il decreto salva casa?Cosa puoi sanare con il decreto salva casa?

Cosa puoi sanare con il decreto salva casa?

10/06/2024 10:38 - Il recente decreto "Salva casa" introduce una serie di novità significative per i proprietari di abitazioni, rendendo più semplici e rapidi alcuni interventi edilizi.
Patente a punti cantiere: come funziona e quando è obbligatoriaPatente a punti cantiere: come funziona e quando è obbligatoria

Patente a punti cantiere: come funziona e quando è obbligatoria

10/06/2024 08:26 - E' in vigore dallo scorso 1 maggio la patente a punti per i cantieri. Si tratta di [..]
Riparazioni condominiali: chi paga e come ottenere il rimborsoRiparazioni condominiali: chi paga e come ottenere il rimborso

Riparazioni condominiali: chi paga e come ottenere il rimborso

03/06/2024 08:20 - Per ottenere il rimborso delle spese anticipate per le riparazioni condominiali, è [..]
Collaudo statico fondamentale per l'agibilità degli edificiCollaudo statico fondamentale per l'agibilità degli edifici

Collaudo statico fondamentale per l'agibilità degli edifici

30/05/2024 11:28 - Il Collaudo Statico è essenziale per l'agibilità degli edifici, garantendo la [..]
Condominio e ascensore: chi paga le spese di manutenzione?Condominio e ascensore: chi paga le spese di manutenzione?

Condominio e ascensore: chi paga le spese di manutenzione?

24/05/2024 11:16 - I condomini, inclusi i residenti al piano terra, devono contribuire alle spese per [..]
TAGS: Decreto Milleproroghe, milleproroghe, smart working

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!