Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Guide » Srl innovativa: come funziona, i requisiti e i costi

Srl innovativa: come funziona, i requisiti e i costi

Srl innovativa: come funziona, i requisiti e i costiSrl innovativa: come funziona, i requisiti e i costi
Ultimo Aggiornamento:

Avviare una società è un compito molto impegnativo, un’iniziativa ambiziosa che richiede un certo impegno finanziario, molta intraprendenza, spiccate capacità professionali e tanta volontà.

Concretizzare un progetto di questo genere non è facile, ma rappresenta sicuramente un eccellente investimento e spalanca le porte per un futuro soddisfacente sotto ogni punto di vista.

Tra le molte iniziative da intraprendere oggi una reale opportunità è costituita dalla Srl innovativa, una società a responsabilità limitata con grande vocazione tecnologica. Una possibilità concreta da trasformare in una vera e propria attività imprenditoriale attraverso la precisa e preventiva conoscenza della natura e delle caratteristiche della società che si vuole aprire, per realizzare l’iniziativa con ottime chance di successo e per una lunga vita della stessa società.

Nei paragrafi seguenti passiamo dunque ad analizzare cos’è, quali sono i requisiti, il capitale sociale, i costi, le agevolazioni e a conoscere altre importanti notizie riconducibili alla società a responsabilità limitata innovativa.

Cos’è la Srl innovativa

La società a responsabilità limitata innovativa è una srl con alta vocazione tecnologica. Una società che si distingue essenzialmente dalle altre per il grande profilo tecnologico dei beni e o/servizi prodotti o commercializzati.

L’alto valore tecnologico deve tradursi in pratica nell’innovatività dei prodotti/servizi realizzati. Questo è uno status che il legislatore riconosce ad alcune società con determinati requisiti e alle quali destina delle agevolazioni fiscali ed amministrative per facilitarne nel tempo la crescita.

Il Decreto Crescita 2.0 è un tangibile esempio di come il legislatore abbia voluto favorire lo sviluppo e la crescita di società con un profilo tecnologico elevato.

Può essere una srl innovativa un’azienda che focalizza la sua attività sulla produzione di software per lo sviluppo delle applicazioni, cioè una società che concentra le sue attività attorno al campo della tecnologia avanzata e innovativa. Difficilmente invece le strutture ricettive o i bar rientrano in questa categoria, fatta eccezione per qualche raro caso in cui nella struttura siano presenti innovazioni di grande spessore tecnologico.

In definitiva, una società a responsabilità limitata innovativa è una srl ordinaria, alla quale già con il Decreto Legge n.179 del 18 ottobre 2012 sono stati riconosciuti alcuni benefit.

Tale Decreto Legge nel 2012 ha infatti introdotto delle precise misure per sostenere queste società nel corso dei loro cicli di vita, per incentivare nuove iniziative imprenditoriali e favorire l’occupazione tramite sostenibili strategie di sviluppo e crescita.

Quali sono i requisiti necessari

Per essere ritenuta innovativa e beneficare a pieno titolo delle agevolazioni previste dal legislatore, una srl deve essere caratterizzata dai seguenti requisiti:

  • Costituzione nuova o da non più di cinque anni;
  • non essere quotata in Borsa;
  • avere sede nel nostro Paese o in uno Stato dell’Unione Europea, in questo ultimo caso almeno una filiale deve essere presente in Italia;
  • avere un fatturato al di sotto dei 5 milioni di euro;
  • gli utili non devono essere distribuiti;
  • a partire dal 2° anno il valore annuo della produzione non deve superare i 5 milioni di euro;
  • la sua nascita non deve derivare da unione o divisione di più imprese;
  • avere quale oggetto sociale prevalente o esclusivo la produzione o la commercializzazione di prodotti e/o servizi ad elevato valore tecnologico.

A parte quelli soprariportati, una società è ritenuta innovativa nel caso in cui possegga anche almeno uno dei requisiti soggettivi seguenti:

  • Spenda in sviluppo e ricerca il 15% almeno del valore più alto fra costi e fatturato. A titolo esemplificativo, se una società sostiene un costo produttivo pari a 10mila euro mentre il fatturato registrato è stato di 15mila euro, deve investire in sviluppo e ricerca almeno il 15% del valore più alto (15mila euro);
  • Abbia una forza lavoro composta da almeno un terzo di dipendenti o collaboratori con qualifiche alte (dottori di ricerca, ricercatori o dottorandi) o almeno i 2/3 sia in possesso della laurea magistrale;
  • Sia titolare, licenziataria o depositaria di almeno un brevetto oppure titolare di un software regolarmente registrato.

Inoltre, annualmente, la società per non perdere il relativo status deve trasmettere alla Camera di Commercio competente per territorio una specifica comunicazione, da fare attraverso la compilazione di un’autodichiarazione per confermare la titolarità dei requisiti richiesti dalle disposizioni in materia.

Capitale sociale

Come prima anticipato, la società a responsabilità limitata innovativa è una srl ordinaria. L’articolo 2463 del Codice Civile prevede che pure la srl ordinaria può essere costituita con un capitale sociale inferiore a 10mila euro, pari almeno a un euro, a condizione che il conferimento da parte dei soci avvenga in denaro e il versamento venga fatto per intero a favore degli amministratori.

Ai sensi del citato articolo del Codice Civile quindi è possibile ipotizzare la costituzione di una srl innovativa anche con un solo euro: la condizione è che i soci conferiscano in denaro ed effettuino per intero i versamenti agli amministratori. A tal proposito, l’atto costitutivo della società innovativa deve riportare nel dettaglio gli strumenti di pagamento dei relativi conferimenti.

Srl innovativa: non è più possibile la costituzione senza notaio

Nel 2016, il Decreto del MISE del 17 Febbraio aveva previsto l’opportunità della costituzione di una srl innovativa online senza notaio, provocando la soddisfazione di molti nuovi potenziali imprenditori. Dopodiché a spegnere gli entusiasmi iniziali è intervenuto il Consiglio di Stato con la sentenza 2643/2021 che, di fatto, ha dichiarato illegittimo il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per effetto della sentenza del Consiglio di Stato dunque non è più possibile costituire una srl innovativa senza notaio.

Ad oggi per la redazione dell’atto costitutivo di una società a responsabilità limitata innovativa è necessario un atto di natura pubblica oppure una procedura telematica stipulata secondo l’articolo 24 del Codice dell’Amministrazione Digitale.

All’atto della nascita della società bisogna effettuare l’iscrizione nella specifica sezione del Registro delle Imprese, appositamente destinato alle srl innovative. Pure una srl già costituita può richiedere l’iscrizione al Registro delle Imprese ai fini dell’ottenimento dello status di società innovativa, a condizione del possesso di tutti i requisiti imposti dalle disposizioni di legge.

Nell’ipotesi in cui la società interessata alla trasformazione possieda questi requisiti può presentare la relativa domanda alla Camera di Commercio, istanza che deve essere corredata dalla documentazione necessaria.

Costi da sostenere

Per dare vita a una srl innovativa i costi da sostenere sono prevalentemente riconducibili alle spese di apertura, in pratica al versamento del capitale sociale. Come visto il versamento, ai sensi dell’articolo 2463 del Codice Civile, può essere anche inferiore ai 10mila euro ma almeno di un euro.

Altro costo da sostenere è relativo al notaio, in genere si tratta dei costi per generare le firme digitali e le caselle PEC per i soci e per la società, necessari per il processo telematico di costituzione. Tali costi variano dai 500 euro fino ai 1.000 euro.

Dal punto di vista dei contributi, i soci che lavorano attivamente in ambito societario sono tenuti al versamento dei contributi previdenziali all’INPS, pari a circa 4mila euro annui per ciascun socio.

Generalmente i soci delle startup sono lavoratori nelle società innovative, quindi sono tutti tenuti al versamento dei contributi previdenziali.

Principali benefit e agevolazioni

I vantaggi di costituire e portare avanti un srl innovativa sono di diversa natura, principalmente interessano i benefici fiscali e le tasse ma non solo. Di seguito l’elenco di alcuni importanti benefit:

  • accesso facilitato al Fondo Garanzia per le Piccole e Medie Imprese (PMI);
  • incentivi fiscali;
  • esonero da imposte di bollo e diritti camerali;
  • disciplina del lavoro flessibile;
  • processi semplificati nelle ipotesi in cui le società non dovessero andare bene, cioè nei casi di insuccesso (Fail Fast).

Indiscutibili vantaggi che non possono essere ignorati da parte di chi vuole realizzare il progetto di aprire una srl innovativa.

Conclusione

L’importanza della tecnologia per l’operatività aziendale e per tutto il mondo del lavoro e occupazionale non è discussione, lo dimostrano i fatti e gli interventi di Governo a sostegno delle società innovative. La riduzione dei costi e dei tempi, l’ottimizzazione delle attività e la dematerializzazione sono solo alcuni dei benefit portati dai servizi innovativi nel mondo del lavoro e nella vita di tutti i giorni.

Oggi investire nel campo tecnologico è dunque ancora una buona opportunità di business perché il settore è in continuo progresso e i fatturati aziendali sono soddisfacenti. A fronte dei costi per aprire una srl innovativa, gli imprenditori infatti possono contare su una serie di agevolazioni fiscali e di incentivi e su un settore di estrema importanza per la società moderna.

Per restare al passo con i tempi ogni azienda, in qualunque forma giuridica costituita e in qualsiasi settore opera, non può fare a meno della tecnologia avanzata. Credere di competere nel campo di interesse senza il prezioso supporto dei mezzi tecnologici innovativi sarebbe un grave passo falso, con il forte rischio di compromettere il progetto imprenditoriale.

Leggi anche “Avviare impresa edile: SRL o SRLS?

Richiedi informazioni per Guide, Leggi e Normative, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Tutto sugli affitti transitori: durata, tasse e registrazioneTutto sugli affitti transitori: durata, tasse e registrazione

Tutto sugli affitti transitori: durata, tasse e registrazione

23/02/2024 08:54 - I contratti di locazione transitoria offrono soluzioni abitative flessibili per esigenze temporanee, equilibrando mobilità individuale e stabilità del mercato immobiliare con specifici requisiti legali per locatori e locatari.
Cappotto Termico: come funziona, quando conviene, quanto costa?Cappotto Termico: come funziona, quando conviene, quanto costa?

Cappotto Termico: come funziona, quando conviene, quanto costa?

19/02/2024 09:26 - L'installazione di un cappotto termico migliora l'efficienza energetica, il comfort [..]
Imposta di Registro: obblighi, calcolo e sanzioni per i contribuentiImposta di Registro: obblighi, calcolo e sanzioni per i contribuenti

Imposta di Registro: obblighi, calcolo e sanzioni per i contribuenti

15/02/2024 11:26 - L'imposta di registro, [..]
Acquisto casa all'asta: vantaggi, rischi e strategieAcquisto casa all'asta: vantaggi, rischi e strategie

Acquisto casa all'asta: vantaggi, rischi e strategie

13/02/2024 11:20 - L'acquisto di case all'asta offre opportunità economiche ma richiede cautela. È [..]
TAGS: srl, Srl innovativa

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!