Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Energie Rinnovabili » Energie rinnovabili: come il decreto “Fer X” riscrive le regole degli incentivi

Energie rinnovabili: come il decreto “Fer X” riscrive le regole degli incentivi

Energie rinnovabili: come il decreto “Fer X” riscrive le regole degli incentiviEnergie rinnovabili: come il decreto “Fer X” riscrive le regole degli incentivi
Ultimo Aggiornamento:

Il recente sviluppo nel settore delle energie rinnovabili in Italia si concretizza nella proposta del nuovo decreto “Fer X”, che mira a ridefinire il panorama degli incentivi per la produzione di energia da fonti rinnovabili mature.

Questo documento, di cruciale importanza per l’industria verde, propone tariffe di incentivo aggiornate per l’energia fotovoltaica e eolica onshore, gettando le basi per un futuro energetico più sostenibile e meno dipendente dai combustibili fossili.

Questa iniziativa, ancora in attesa di approvazione da Bruxelles per la compatibilità con le norme sugli aiuti di Stato, rappresenta un passo avanti significativo nella strategia italiana di decarbonizzazione e nell’obiettivo di aumentare la produzione di energia pulita, pur suscitando dibattiti sull’adeguatezza delle tariffe proposte.

Dettagli del Decreto “Fer X”

La bozza del decreto “Fer X” introduce un nuovo regime di incentivi per le energie rinnovabili, stabilendo tariffe a base d’asta rispettivamente di:

  • 85 euro al megawattora per il fotovoltaico;
  • 80 euro al MWh per l’eolico;
  • 10 euro al MWh per idroelettrico;
  • 100 euro al MWh per biogas;

applicabili agli impianti di potenza superiore a 1 megawatt.

Con una durata ventennale, questi contratti a due vie mirano a garantire una maggiore stabilità finanziaria ai nuovi progetti di energia rinnovabile, coprendo una capacità totale di:

  • 45 Gigawatt per il fotovoltaico;
  • 16,5 GW per l’eolico;
  • 0,63 GW di idroelettrico;
  • 0,02 GW di biogas;

La scadenza per l’assegnazione delle aste è fissata al 31 dicembre 2028, e gli impianti interessati devono ottenere tutte le autorizzazioni necessarie e essere completati entro 21 mesi per il solare e 34 mesi per l’eolico dall’aggiudicazione dell’asta.

Criteri di accesso agli incentivi

Per accedere ai nuovi incentivi previsti dal decreto “Fer X”, gli impianti a fonti rinnovabili devono soddisfare specifici criteri, garantendo così la conformità ai requisiti legislativi e ambientali.

È fondamentale che ogni impianto di potenza superiore a 1 MW disponga di un titolo abilitativo per la costruzione e l’esercizio, inclusi eventuali titoli concessori. Inoltre, è necessario avere un preventivo di connessione alla rete elettrica già accettato definitivamente, assicurando la conformità agli standard prestazionali e alle normative nazionali ed europee in materia di tutela ambientale.

Un altro requisito chiave è la dimostrazione della solidità finanziaria del soggetto partecipante, attraverso una dichiarazione di un istituto bancario che attesti la capacità finanziaria ed economica in relazione all’entità dell’intervento. In alternativa, è valido l’impegno dello stesso istituto a finanziare l’intervento, garantendo così la fattibilità economica dei progetti.

Questi criteri sono essenziali per assicurare che solo progetti ben strutturati e sostenibili possano beneficiare degli incentivi, promuovendo lo sviluppo di un settore delle rinnovabili robusto e resiliente.

Le reazioni del settore

La reazione dell’industria alle tariffe proposte nel decreto “Fer X” è stata mista. Elettricità Futura, che rappresenta il 70% delle aziende operanti nel settore delle energie rinnovabili in Italia, ha espresso una certa delusione riguardo alle tariffe, considerate le più basse in Europa.

Nonostante l’apprezzamento per l’adeguamento delle tariffe all’inflazione, la preoccupazione principale riguarda la sostenibilità economica dei nuovi progetti di energia verde. I costi operativi e di investimento, insieme al costo del denaro e della burocrazia, rendono queste tariffe insufficienti per garantire la realizzazione di nuovi impianti nel contesto economico attuale, secondo Agostino Re Rebaudengo, presidente di Elettricità Futura.

Questo feedback riflette la tensione tra la necessità di promuovere l’energia rinnovabile e le sfide economiche che gli operatori del settore devono affrontare nell’attuale scenario di mercato.

Richiedi informazioni per Energia Eolica, Energie Rinnovabili, Fotovoltaico, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Impianto fotovoltaico: di quanti KWp ho bisogno? I migliori consigli per capire le tue esigenze energeticheImpianto fotovoltaico: di quanti KWp ho bisogno? I migliori consigli per capire le tue esigenze energetiche

Impianto fotovoltaico: di quanti KWp ho bisogno? I migliori consigli per capire le tue esigenze energetiche

20/05/2024 09:47 - Installare un impianto fotovoltaico richiede la giusta dimensione per massimizzare l'efficienza energetica. Scopri come determinare i kilowatt picco (KWp) necessari per soddisfare le tue esigenze energetiche e ottimizzare i risparmi.
Agrivoltaico: nuove norme per l'installazione dei pannelli solariAgrivoltaico: nuove norme per l'installazione dei pannelli solari

Agrivoltaico: nuove norme per l'installazione dei pannelli solari

09/05/2024 11:38 - Le nuove normative [..]
Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito EnergeticoFotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

07/03/2024 14:40 - Il reddito energetico 2024 offre alle famiglie a basso reddito un contributo a [..]
Incentivi GSE: nuovo Regolamento definisce violazioni e conseguenzeIncentivi GSE: nuovo Regolamento definisce violazioni e conseguenze

Incentivi GSE: nuovo Regolamento definisce violazioni e conseguenze

20/02/2024 10:24 - In data 22 dicembre [..]
TAGS: decreto Fer X, energie rinnovabili, eolico, Fer X, fotovoltaico, rinnovabili

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!