Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Economia e Finanza » Nessuna crisi per le imprese estere: i numeri in Italia

Nessuna crisi per le imprese estere: i numeri in Italia

Nessuna crisi per le imprese estere: i numeri in ItaliaNessuna crisi per le imprese estere: i numeri in Italia
Ultimo Aggiornamento:

A quanto pare in Italia, mentre gli imprenditori nostrani non riescono più ad aprire un’attività stabile e in troppi chiudono i battenti, le imprese straniere sembrano crescere sempre di più. Basti pensare alle seguenti statistiche. Dal 2010 al 2018, le aziende gestite da italiani sono diminuite del 12,2% a causa della crisi. Le imprese gestite da cittadini immigrati invece, negli stessi anni sono aumentate del 31,7%.

È quanto riportano i dati della ricerca effettuata dal CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali), in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre, e il contributo economico dell’INAIL.

Imprenditori stranieri: ma quanti sono?

Gli imprenditori stranieri non conoscono crisi in Italia, anzi. Sembra incredibile, ma il grosso peso dei fallimenti e dei guadagni irrisori colpisce solamente gli italiani, mentre le aziende gestite da immigrati raggiungono dei numeri che crescono di anno in anno. In più, i proprietari stranieri delle attività risultano essere anche più giovani di quelli italiani. Il 71,6% di loro ha meno di 50 anni. Statistica che dice già tutto da sola, se consideriamo invece che gli imprenditori italiani che non raggiungono i 50 anni sono il 44,3%.

Nel nostro Paese, i proprietari d’impresa nati all’estero sono 447.422, e rappresentano il 14,6% del totale degli imprenditori presenti in Italia. Il 23% di loro sono donne, e il l’81% provengono da un Paese extracomunitario.

Imprese straniere in Italia: settori e zone più interessati

I settori su cui gli imprenditori stranieri puntano maggiormente in Italia sono quello della ristorazione e quello dell’edilizia. Edilizia, davvero? Si, perché non si può negare che il nostro Paese in passato si è nutrito proprio dell’eccellenza nell’ambito delle costruzioni. E non si può credere al fatto che oggi, mentre le imprese edili in Italia continuano a chiudere, quelle estere invece siano tra le più redditizie. A guadagnare maggiormente da questo settore sono imprese di costruzioni gestite soprattutto da rumeni (che risultano essere più di 47 mila), e albanesi (oltre 31 mila). I marocchini invece sembrano puntare di più sul settore del commercio, con 64.690 presenze, e i cinesi (50.899) si dedicano invece alla ristorazione, al commercio e all’ambito tessile.

Le regioni italiane in cui si registrano i numeri più importanti sono:

  • Lombardia, con 81.355 imprenditori nati all’estero;
  • Lazio, che invece ne registra ben 53.829;
  • Toscana, con 43.832 proprietari di attività esteri.

Se invece andiamo più affondo, e ci concentriamo sulle specifiche città, abbiamo la seguente classifica:

  • Prato, Toscana, qui il 46,9 % degli imprenditori è straniero;
  • Milano, Lombardia, che registra il 29,3%;
  • Firenze, Toscana, con il 26,9% di stranieri che gestiscono un’attività;
  • Roma, Lazio, che si discosta di poco da Firenze, con un 26,2%.

 

Richiedi informazioni per Economia e Finanza, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

20 milioni di euro per la sicurezza stradale nei piccoli comuni20 milioni di euro per la sicurezza stradale nei piccoli comuni

20 milioni di euro per la sicurezza stradale nei piccoli comuni

08/06/2024 12:06 - Il governo italiano ha stanziato 20 milioni di euro per migliorare la sicurezza stradale in 159 piccoli comuni, erogando i fondi in due tranche: il 50% alla stipula del contratto e il resto dopo la verifica della documentazione.
TAGS: crisi, imprese

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!