Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Economia e Finanza » Dichiarazioni dei redditi 2023: le specifiche tecniche del 730

Dichiarazioni dei redditi 2023: le specifiche tecniche del 730

Dichiarazioni dei redditi 2023: le specifiche tecniche del 730Dichiarazioni dei redditi 2023: le specifiche tecniche del 730
Ultimo Aggiornamento:

È stata approvata una nuova versione del tracciato informatico per la trasmissione telematica dei dati contenuti nei modelli di dichiarazione 730/2023 e delle comunicazioni relative ai modelli 730-4 e 730-4 integrativo, nonché della scheda relativa alle scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef.

La notizia è stata annunciata attraverso un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, il 24 febbraio 2023.

Leggi anche: Dichiarazione redditi 2023, 730: Online la versione definitiva

Le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati contenuti nei modelli di dichiarazione 730/2023 saranno utilizzate dai sostituti d’imposta, dai Caf, dai professionisti abilitati e dagli intermediari abilitati per inviare i dati all’Agenzia delle entrate. L’approvazione del nuovo tracciato informatico ha lo scopo di semplificare e agevolare la trasmissione dei dati e di rendere il processo più efficiente.

Il provvedimento contiene anche le istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l’assistenza fiscale da parte dei sostituti d’imposta, dei Caf e dei professionisti abilitati. In particolare, vengono fornite le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei modelli 730-4/2023 e 730-4/2023 integrativo.

In particolare, nell’allegato A del provvedimento sono presenti le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati relativi ai modelli di dichiarazione 730/2023 da parte dei sostituti d’imposta, dei Caf, dei professionisti abilitati e degli intermediari abilitati, nonché le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei modelli 730-4/2023 e 730-4/2023 integrativo da parte dei Caf, dei professionisti abilitati e dei sostituti d’imposta.

Nell’allegato B, invece, sono contenute le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati relativi alle scelte dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef da parte dei Caf e dei professionisti abilitati che ricevono, quali intermediari, la scheda dai sostituti d’imposta.

Infine, nell’allegato C sono presenti le istruzioni per lo svolgimento da parte dei sostituti d’imposta, dei Caf e dei professionisti abilitati degli adempimenti previsti per l’assistenza fiscale prestata, al fine di garantire un’adeguata assistenza ai contribuenti.

In sintesi, l’approvazione del nuovo tracciato informatico e delle relative specifiche tecniche ha lo scopo di semplificare e agevolare la trasmissione telematica dei dati relativi ai modelli di dichiarazione 730/2023 e di rendere il processo più efficiente per i soggetti abilitati alla trasmissione dei dati.

Richiedi informazioni per Economia e Finanza, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

20 milioni di euro per la sicurezza stradale nei piccoli comuni20 milioni di euro per la sicurezza stradale nei piccoli comuni

20 milioni di euro per la sicurezza stradale nei piccoli comuni

08/06/2024 12:06 - Il governo italiano ha stanziato 20 milioni di euro per migliorare la sicurezza stradale in 159 piccoli comuni, erogando i fondi in due tranche: il 50% alla stipula del contratto e il resto dopo la verifica della documentazione.
TAGS: 730, caf, dichiarazione redditi, Dichiarazioni dei redditi, redditi

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!