Bonus Idrico 2021: ecco come funziona, sconto del 50% fino al 31 dicembre

bonus idrico 2021


Con la Legge di Bilancio 2021, abbiamo visto l’introduzione di numerose novità, tra cui il nuovo Bonus Idrico 2021.

Per questo progetto il Governo ha messo in campo 20 milioni di euro, con l’obiettivo di favorire il più possibile il risparmio di acqua nelle abitazioni e negli esercizi commerciali.

Vediamo come funziona il nuovo Bonus idrico 2021.

Bonus Idrico 2021: come funzionerà?

Il Bonus idrico 2021, in sostanza, nasce con lo scopo di agevolare i cittadini e le aziende nell’acquisto di apparecchiature idriche che limitino il grande spreco del bene più prezioso che oggi abbiamo: l’acqua.

Ancora non sono state definite le modalità per l’ottenimento del Bonus. Il Governo fa sapere però che il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio provvederà a comunicare tutte le disposizioni entro febbraio 2021.

Ciò che sappiamo per ora è che il Bonus per il risparmio dell’acqua è destinato alle persone fisiche residenti in Italia e alle attività commerciali con sede in Italia. Ma anche che l’incentivo non costituirà reddito imponibile e che non sarà considerato ai fini del calcolo del valore della situazione economica.

Il nuovo incentivo sarà finanziato dal Fondo per il risparmio di risorse idriche. E prevede uno stanziamento pari a 20 milioni di euro per l’anno 2021.

Advertisement - Pubblicità


Limiti di spesa e interventi ammissibili

Il Bonus Idrico 2021, almeno fino all’ufficiale disposizione delle modalità di ottenimento, permetterà alle persone fisiche residenti in Italia di ottenere una detrazione fiscale pari al 50% su una spesa massima di 1.000 euro. Per gli esercizi commerciali funzionerà allo stesso modo, ma la spesa massima concessa è pari a 5.000 euro.

Gli interventi ammessi per l’ottenimento del Bonus sono i seguenti:

  • Acquisto e posa di vasi sanitari con volume massimo di scarico pari a 6 litri. Sono incluse le spese relative ai sistemi di scarico e opere murarie, con smontaggio dei sistemi preesistenti e montaggio dei nuovi elementi;
  • Acquisto e posa di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina. È inclusa l’installazione di dispositivi che controllino e limitino il flusso d’acqua, e che garantiscano una portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto. Anche in questo caso, rientreranno nella spesa le opere idrauliche e murarie;
  • Fornitura e installazione di soffioni doccia, che assicurino una portata uguale o inferiore a 9 litri al minuto. Sono compresi lo smontaggio, il montaggio e i relativi lavori idraulici.

Per poter beneficiare del Bonus idrico 2021, sarà necessario provvedere all’acquisto e all’installazione dei nuovi elementi entro il 31 dicembre 2021.





Altri approfondimenti ed Articoli Correlati