Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Detrazioni Fiscali » Superbonus 100%: la rivoluzione fiscale per le famiglie a basso reddito

Superbonus 100%: la rivoluzione fiscale per le famiglie a basso reddito

Superbonus 100%: la rivoluzione fiscale per le famiglie a basso redditoSuperbonus 100%: la rivoluzione fiscale per le famiglie a basso reddito
Ultimo Aggiornamento:

Il mondo della fiscalità italiana sta per affrontare un cambiamento significativo con la riforma del Superbonus, parte integrante del RepowerEu, programma finanziato con oltre 19 miliardi di euro. Dal 27 luglio, nel PNRR si prevede che 4 miliardi di questi fondi saranno destinati all’Ecobonus, una misura ora più selettiva e con un focus principale: il reddito.

In passato, molti beneficiari delle agevolazioni per l’efficientamento energetico erano spesso famiglie a elevato reddito. Ora, con la nuova riforma, il Superbonus sarà principalmente orientato verso le famiglie a rischio di povertà energetica e i giovani.

Leggi anche: Pnrr: ci sarà un nuovo Ecobonus, cambiano i piani

Il Superbonus al servizio delle famiglie a basso reddito

La riforma del Superbonus entra ufficialmente nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), sotto la grande ombrello del “RepowerEu”, un progetto finanziato con oltre 19 miliardi di euro. Un cambiamento epocale per l’Ecobonus, con 4 miliardi di euro a disposizione. Ma quali sono le principali novità? Ecco una panoramica dettagliata.

Le famiglie a basso reddito, che in precedenza erano state escluse dalle misure di efficientamento energetico, saranno ora le principali beneficiarie. Si baseranno ancora sulle consuete detrazioni fiscali, ma, a differenza del passato, ci saranno vincoli stringenti che le renderanno disponibili solo alle fasce a basso reddito.

Un’opzione in considerazione è replicare il sistema già utilizzato per limitare il Superbonus sulle villette. Questo meccanismo limita i benefici solo alle persone con un reddito fino a 15 mila euro, con l’opportunità di aumentare in base al numero di componenti del nucleo familiare.

Leggi anche: Superbonus: approvato l’emendamento, proroga al 30 Settembre per le villette

Una delle modifiche più significative previste è la revisione della percentuale del bonus. Attualmente, il bonus è del 90%, ma per coloro con bassi redditi sarà fissato al 100% dell’investimento. E per questi ultimi, dovrebbe essere reintrodotta la possibilità di sconto in fattura, offrendo un ulteriore aiuto alle famiglie a basso reddito.

Il RepowerEu e le imprese: la transizione “Verde”

Oltre a concentrarsi sulle famiglie a basso reddito, il RepowerEu prevede anche una serie di misure rivolte alle imprese. Più di 6 miliardi di euro saranno destinati alle imprese per la transizione “verde”. Si prevede un credito di imposta automatico per tutte le imprese, con l’obiettivo di ridurre il consumo di energia nei processi produttivi e accelerare la decarbonizzazione.

Leggi anche: Il nuovo bando Parco Agrisolare da 1 miliardo di euro

Inoltre, sono previsti contributi a fondo perduto per l’efficientamento dei sistemi produttivi, offrendo un ulteriore incentivo per le imprese a perseguire obiettivi di sostenibilità.

Conclusioni: un futuro di maggiore equità fiscale

La riforma del Superbonus segna un importante passo avanti nella politica fiscale italiana. Rivolgendosi alle famiglie a basso reddito e ai giovani, la riforma si propone di rendere le agevolazioni per l’efficientamento energetico più equamente distribuite. Inoltre, l’attenzione alla transizione “verde” delle imprese segna un impegno significativo verso la sostenibilità.

In questo modo, il Superbonus riformato promette di portare a una maggiore equità fiscale e a una maggiore sostenibilità per il futuro dell’Italia.

Richiedi informazioni per Bonus, Detrazioni Fiscali, Ecobonus, Superbonus

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Conto Termico GSE per privati: impianti installabiliConto Termico GSE per privati: impianti installabili

Conto Termico GSE per privati: impianti installabili

09/02/2024 08:10 - Il Conto Termico è un’agevolazione concessa dall’ente statale GSE, che mira ad incentivare la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici e la produzione di energia pulita tramite impianti alimentati a fonti rinnovabili.
Bonus acqua potabile: al via le comunicazioniBonus acqua potabile: al via le comunicazioni

Bonus acqua potabile: al via le comunicazioni

05/02/2024 10:53 - Il Bonus Acqua Potabile offre un credito d'imposta del 50% per sistemi di [..]
Bonus Mobili in condominio: solo per arredare le parti comuniBonus Mobili in condominio: solo per arredare le parti comuni

Bonus Mobili in condominio: solo per arredare le parti comuni

31/01/2024 12:21 - Il Bonus Mobili consente di poter portare in detrazione il 50% delle spese [..]
TAGS: ecobonus, PNRR, REPowerEU, Superbonus

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!