Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Detrazioni Fiscali » Scadenza bonus edilizi: comunicazione entro il 4 Aprile!

Scadenza bonus edilizi: comunicazione entro il 4 Aprile!

Scadenza bonus edilizi: comunicazione entro il 4 Aprile!Scadenza bonus edilizi: comunicazione entro il 4 Aprile!
Ultimo Aggiornamento:

Con l’approssimarsi del 4 aprile, si avvicina anche il termine ultimo per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle scelte relative ai bonus edilizi sostenuti nel corso del 2023 e per le rate residue delle detrazioni riguardanti i costi sostenuti tra il 2020 e il 2022.

Questa scadenza, estesa da una proroga ufficiale del 21 febbraio, mira a dare ai contribuenti e agli intermediari più tempo per adempiere ai loro obblighi.

Il decreto-legge n. 34 del 2020, nell’articolo 121, prevede specifiche modalità attraverso le quali le comunicazioni devono essere inviate, distinguendo tra interventi su unità immobiliari e parti comuni degli edifici. Le comunicazioni possono variare a seconda che sia necessario o meno il visto di conformità, e a seconda del soggetto che effettua l’invio – dal beneficiario della detrazione all’amministratore di condominio.

Questa fase rappresenta un momento cruciale per tutti coloro che hanno investito in interventi edilizi, avvalendosi dei vari bonus previsti dalla legge, per garantirsi le detrazioni spettanti o decidere sulla cessione del credito.

Modalità di comunicazione per i bonus edilizi

Le comunicazioni da inviare all’Agenzia delle Entrate sono essenziali per chi ha effettuato interventi edilizi e desidera beneficiare delle detrazioni fiscali previste o optare per la cessione del credito. Queste comunicazioni devono essere trasmesse esclusivamente in via telematica, attraverso l’utilizzo dell’apposito modello fornito dall’Agenzia delle Entrate.

I canali ammessi per l’invio includono il servizio web disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate o i canali telematici dell’Amministrazione.

La distinzione tra i vari tipi di comunicazione dipende dalla natura dell’intervento effettuato e dalla necessità di ottenere il visto di conformità. Per gli interventi che danno diritto al Superbonus, così come per quelli che, pur non essendo ammessi al Superbonus, richiedono comunque il visto di conformità, la responsabilità della comunicazione spetta esclusivamente a chi rilascia il visto.

Leggi anche: Visto di conformità: Cos’è e quando è necessario

Al contrario, per gli interventi meno vincolati da questa necessità, i beneficiari possono inviare la comunicazione direttamente o avvalersi di un intermediario.

Questa procedura di comunicazione rappresenta un passo fondamentale per l’accesso alle agevolazioni fiscali, consentendo ai beneficiari di gestire efficacemente le loro opzioni in termini di detrazione fiscale o cessione del credito. L’importanza di rispettare la scadenza del 4 aprile è quindi cruciale per non perdere i benefici accumulati negli anni precedenti, oltre a quelli relativi agli interventi effettuati nel 2023.

Richiedi informazioni per Bonus, Detrazioni Fiscali, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

21/03/2024 11:36 - Il Bonus Sicurezza 2024 offre una detrazione fiscale del 50% fino a 96.000 euro per interventi di sicurezza domestica, come sistemi di videosorveglianza e porte blindate. Rivolto a proprietari e inquilini, richiede pagamenti tracciabili per accedere ai benefici.
Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito EnergeticoFotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

07/03/2024 14:40 - Il reddito energetico 2024 offre alle famiglie a basso reddito un contributo a [..]
Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024

Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024

21/02/2024 10:30 - Con l'approvazione definitiva del decreto Superbonus, si conclude l'era [..]
TAGS: agenzia delle entrate, Bonus Edilizi, cessione del credito, detrazioni fiscali, efficienza energetica, investimenti immobiliari, ristrutturazioni, sostenibilità ambientale, Superbonus, visto di conformità

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!