Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Detrazioni Fiscali » Bonus acqua potabile: al via le comunicazioni

Bonus acqua potabile: al via le comunicazioni

Bonus acqua potabile: al via le comunicazioniBonus acqua potabile: al via le comunicazioni
Ultimo Aggiornamento:

Il governo italiano ha lanciato un’iniziativa per promuovere l’adozione di tecnologie volte a migliorarne la qualità direttamente nelle case e nelle aziende dei cittadini.

Parliamo del “Bonus acqua potabile“, un’agevolazione fiscale che mira a incentivare l’acquisto e l’installazione di sistemi avanzati per il trattamento dell’acqua. Con la finestra temporale per la richiesta che si è aperta il 1° febbraio 2024, vediamo di cosa si tratta, come funziona e come i cittadini e le imprese possono approfittarne.

Il Bonus Acqua Potabile: come funziona

Il Bonus acqua potabile rappresenta una significativa opportunità per le famiglie e le imprese italiane di migliorare la qualità dell’acqua consumata quotidianamente. L’agevolazione, che copre l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica, è pensata per rendere l’acqua più salubre e gradevole al gusto, contribuendo allo stesso tempo alla riduzione dell’impatto ambientale derivante dall’uso di bottiglie in plastica.

Leggi anche: Bonus acqua potabile 2024: ecco quando e come fare domanda

A partire dal 1° febbraio 2024, e fino al termine del mese, i cittadini e le aziende possono inviare all’Agenzia delle entrate la documentazione relativa alle spese sostenute nel 2023 per beneficiare di questa agevolazione.

Il processo è stato semplificato grazie al servizio web dell’Agenzia delle entrate, che permette di compilare e inviare tutto il necessario direttamente online.

Il credito d’imposta concesso è pari al 50% delle spese ammissibili, con un tetto massimo di 1.000 euro per le abitazioni private e di 5.000 euro per gli immobili ad uso commerciale o istituzionale. È importante sottolineare che per accedere al bonus, le spese devono essere documentate adeguatamente, attraverso fattura elettronica o documenti che attestino chiaramente la natura dell’investimento e l’identità del beneficiario.

Come presentare la domanda

Il processo di richiesta del Bonus acqua potabile è stato reso il più semplice e diretto possibile per incoraggiare la massima partecipazione da parte dei cittadini e delle imprese. Ecco una guida passo-passo su come procedere:

  1. Accesso al Portale dell’Agenzia delle Entrate: Il primo passo consiste nell’accedere all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate utilizzando le proprie credenziali SPID, CIE o CNS.
  2. Navigazione nel Servizio Web: Una volta effettuato l’accesso, è necessario dirigere verso la sezione “Servizi”, selezionare “Agevolazioni” e infine “Credito d’imposta dell’acqua potabile” per iniziare la procedura.
  3. Compilazione della Comunicazione: È disponibile un modello apposito sul sito per guidare i richiedenti nella compilazione della comunicazione. Questo deve essere compilato con attenzione, inserendo tutte le spese sostenute per l’acquisto e l’installazione dei sistemi idonei.

Seguendo questi passaggi, cittadini e imprese possono facilmente approfittare del credito d’imposta e contribuire al miglioramento della qualità dell’acqua nel rispetto dell’ambiente.

Conclusioni

Il Bonus acqua potabile si inserisce in un contesto più ampio di iniziative volte a promuovere la sostenibilità ambientale e la salute pubblica attraverso l’adozione di tecnologie avanzate per il trattamento dell’acqua. Rappresentando una misura concreta per incentivare l’installazione di sistemi di filtraggio e purificazione domestici, questo bonus non solo mira a migliorare la qualità dell’acqua consumata dalle famiglie italiane ma anche a ridurre il consumo di plastica e l’impronta ecologica legata all’uso di acqua in bottiglia.

L’agevolazione fiscale, disponibile per le spese sostenute nel 2023 e richiedibile a partire dal 1° febbraio 2024, testimonia l’impegno del governo nell’affrontare questioni ambientali di rilievo, offrendo al contempo un vantaggio economico diretto ai cittadini e alle aziende che scelgono di investire in salute e sostenibilità.

Richiedi informazioni per Bonus, Casa, Detrazioni Fiscali

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

Incrementa la sicurezza domestica: approfitta del Bonus Sicurezza 2024

21/03/2024 11:36 - Il Bonus Sicurezza 2024 offre una detrazione fiscale del 50% fino a 96.000 euro per interventi di sicurezza domestica, come sistemi di videosorveglianza e porte blindate. Rivolto a proprietari e inquilini, richiede pagamenti tracciabili per accedere ai benefici.
Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito EnergeticoFotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

Fotovoltaico senza costi? scopri come con il Reddito Energetico

07/03/2024 14:40 - Il reddito energetico 2024 offre alle famiglie a basso reddito un contributo a [..]
Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024

Decreto Superbonus è legge: ecco come funziona nel 2024

21/02/2024 10:30 - Con l'approvazione definitiva del decreto Superbonus, si conclude l'era [..]
TAGS: agenzia delle entrate, anidride carbonica, bonus acqua potabile, credito d’imposta, fattura elettronica, filtraggio acqua, mineralizzazione acqua, qualità dell'acqua, raffreddamento acqua, sostenibilità ambientale

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!