Facciate ventilate: cosa sono e incentivi ammessi (dal 65% al 110%)

Facciate ventilate


L’installazione di facciate ventilate è un intervento utile al fine di migliorare notevolmente le prestazioni energetiche di un immobile.

A tal proposito, si tratta di un intervento che può essere ammesso a diversi incentivi.

Vediamo cosa sono le facciate ventilate e quali sono le agevolazioni delle quali è possibile usufruire.

Facciate ventilate: cosa sono e come funzionano

Le facciate non sono solo le superfici più esterne con le quali l’edificio si mostra all’esterno, ma hanno anche delle funzionalità ben precise.

Le facciate infatti giocano un ruolo decisivo nell’ambito della protezione dell’immobile, in quanto gli consentono di assumere una maggiore resistenza a diversi pericoli esterni, come i cambi di temperatura, gli agenti atmosferici o anche le scosse sismiche.

Le facciate ventilate sono una soluzione di recente invenzione, che hanno creato una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda la coibentazione termica degli edifici.

Si tratta di interventi che vengono realizzati tramite il sistema della costruzione a secco. Le facciate in tal caso presentano un’intercapedine vuota che le separa dalla parete perimetrale del fabbricato.

Grazie a quest’intercapedine di crea un moto convettivo naturale, ovvero un movimento automatico dell’aria che è in grado di regolare autonomamente la temperatura interna dell’immobile in base alla temperatura esterna.

In parole più semplici, d’estate la facciata ventilata “respinge” automaticamente il calore verso l’alto, impedendogli di penetrare all’interno. Nei mesi invernali invece, l’intercapedine creerà una sorta di blocco e, anche qui, eviterà che il gran freddo possa insinuarsi all’interno, oltre ad impedire anche lo sviluppo di condensa e umidità.

È palese dunque come l’installazione delle facciate ventilate siano un metodo rivoluzionario nell’ambito del risparmio energetico, in quanto saranno in grado di mantenere una temperatura sempre ideale e costante negli spazi interni dell’edificio.

Per saperne di più, leggi anche: “Facciata ventilata: cos’è, come funziona, vantaggi

Advertisement - Pubblicità


Installazione facciate ventilate: tutti gli incentivi ammessi

L’installazione di facciate ventilate è un intervento molto versatile che può concedere l’usufrutto di numerosi incentivi fiscali, tra cui il Superbonus 110%.

Le agevolazioni attualmente consentite con la realizzazione di facciate ventilate ammettono detrazioni nella misura del:

  • 65% con Ecobonus tradizionale, per l’installazione su unità immobiliari private indipendenti, con massimale di spesa pari a 92.307,69 euro;
  • 70% con Ecobonus tradizionale su edifici condominiali, con una spesa massima pari a 40.000 euro da moltiplicare per le unità presenti;
  • 75% con Ecobonus tradizionale, su edifici condominiali quando l’installazione delle facciate ventilate consente di raggiungere la “qualità media” stabilita dalle Tabelle 3 e 4 dell’Allegato 1 del DM 26 giugno 2015. Qui il massimale di spesa è sempre pari a 40.000 euro, da moltiplicare per ogni unità immobiliare;
  • 80% con Ecobonus tradizionale su edifici condominiali quando, oltre al miglioramento delle prestazioni energetiche che concede o il 70% o il 75% di aliquota, si ottiene anche una riduzione di rischio sismico di una classe. Massimale di spesa pari a 136.000 da moltiplicare per le unità;
  • 85% con Ecobonus tradizionale su edifici condominiali. Le condizioni sono le stesse citate nel punto precedente, in questo caso però si concede l’85% di detrazione se si ottiene un consolidamento sismico che riduce il rischio di 2 classi rispetto a prima. Il tetto di spesa anche qui è pari a 136.000 per ogni unità presente;
  • 90% con Bonus Facciate su immobili considerati come unità indipendenti. In tal caso, non è previsto alcun massimale.

E il Superbonus 110%?

Per quanto riguarda il Superbonus 110%, l’installazione delle facciate ventilate è un intervento che può essere considerato trainante, dunque principale, e che quindi può essere eseguito da solo ottenendo il massimo della detrazione, 110% appunto.

L’installazione delle facciate ventilate sarà da considerare come intervento di coibentazione dell’edificio, e dunque detraibile con il Super Ecobonus 110%.

È ovvio che per poter conseguire solo tale intervento sarà necessario che le prestazioni energetiche dell’edificio migliorino di almeno 2 classi rispetto a prima (o che raggiungano la classe più elevata). L’intervento inoltre dovrà incidere su più del 25% della superficie disperdente lorda.

Per poter beneficiare del Superbonus 110% installando le facciate ventilate, si concede un tetto massimo di spesa pari a:

  • 50.000 euro, per gli edifici unifamiliari e per le unità funzionalmente indipendenti;
  • 40.000 euro, per i condomini composti da 2 a 8 unità immobiliari. L’importo va moltiplicato per ogni unità presente in condominio;
  • 30.000 euro, per i condomini composti da più di 8 unità immobiliari. Anche qui, la cifra si dovrà moltiplicare in base al numero delle unità.

Leggi anche: “Superbonus 110%: i massimali di spesa per tutti gli interventi