Bando Veneto per Efficientamento Energetico: stanziati 13 milioni

bando veneto

Il Bando Veneto per l’Efficientamento Energetico delle PMI si avvicina alla data di apertura. L’obbiettivo è quello di agevolare le micro, piccole e medie imprese della Regione nell’adeguamento energetico. I contributi per ogni singola impresa possono arrivare ad un importo massimo di ben 150 mila euro.

Le imprese potranno usufruire del denaro per promuovere più risorse e migliori strategie. Ciò servirà per permettere loro di adeguarsi alle nuove normative in merito alla tutela ambientale. E ridurre, quindi, le emissioni inquinanti disperse nell’ambiente.

Bando Veneto per Efficientamento Energetico: come funziona

Il Bando è regolato dal POR FESR 2014-2020, Asse 4, Azione 4.2.1. con oggetto “Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive“.

Il Bando Veneto per l’Efficientamento Energetico però non andrà solo in favore dell’ambiente. Infatti, ne trarranno tantissimi vantaggi anche le imprese, in quanto potranno rivitalizzare le loro produzioni tramite l’utilizzo delle fonti rinnovabili. Di conseguenza, questo favorirà anche un ingente risparmio energetico, che porterebbe di gran lunga ad ammortizzare i costi delle spese annuali.

Sono interessate da questo Bando tutte le micro, piccole e medie imprese del Veneto. I fondi complessivi stanziati per il concorso ammontano a più di 13,300 milioni di euro. Le imprese che possiedono i requisiti per l’accettazione, otterranno un contributo a fondo perduto del 30% sulla spesa ammissibile. Per un tetto massimo di 150 mila euro ad ogni impresa.

Requisiti e procedure

I requisiti che le micro, piccole e medie imprese devono avere per poter accedere al concorso sono i seguenti:

  • Iscrizione al Registro delle Imprese come “Attiva”;
  • Attività economica classificata con codice ATECO 2007 primario e/o secondario, che rientri nei settori ammessi al bando;
  • Situazione contributiva assistenziale e assicurativa in regola con le normative vigenti.

Ogni progetto, per essere accettato, dovrà essere ideato seguendo 3 fasi:

  1. Analisi e valutazione del fabbisogno energetico annuo dell’impresa. Sottoscrizione di diagnosi energetica, al fine di individuare le migliori opportunità di risparmio energetico e riduzione delle emissioni;
  2. Raccolta di tutti i dati ed elaborazione del progetto di riduzione consumi ed emissioni. In questa fase è possibile:
  • Sostituire i vecchi macchinari con nuovi sistemi e dispositivi;
  • Installare sistemi di riciclo dell’energia e del calore;
  • Sostituire le illuminazioni;
  • Installare impianti di cogenerazione, e di produzione energia tramite fonti rinnovabili;
  • Installare sistemi dotati di sensori per monitorare e controllare l’andamento dei consumi;
  1. Controllo post-interventi con sottoscrizione di una diagnosi energetica o di una relazione firmata da un tecnico. Questo servirà per assicurare il rispetto di tutte le regole inerenti al settore energetico.

Invio domande e scadenza concorso

Le imprese che possiedono i giusti requisiti per accedere al Bando Veneto per l’Efficientamento Energetico potranno inviare le domande a partire dalle ore 10:00 del 15 aprile 2020. La scadenza è fissata per le ore 17:00 del 10 settembre 2020.

Le domande potranno essere inviate esclusivamente per via telematica. Per farlo, basterà accedere al portale regionale SIU (Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria). Per registrarsi al SIU, cliccare sul seguente link.




  Tags:
  Categorie:
Uretek