Progetto ENEA INNCED: pannelli per edilizia con scarti industriali

ENEA INNCED

Al via un nuovo progetto per ENEA, che in collaborazione con Fluorsid SpA, si propone di realizzare degli innovativi pannelli che potranno essere utilizzati nel settore edilizio.

INNCED è un progetto basato sull’economia circolare, che intende riciclare materiale di scarto dell’industria chimica per ottenere dei nuovi pannelli composti al 98% da gesso anidro.

Approfondiamo di seguito.

Progetto ENEA INNCED: pannelli in anidrite per l’edilizia

Il nuovo obiettivo di ENEA e Fluorsid conta su un finanziamento pari a 180 mila euro, di cui un quarto stanziato col programma ENEA Proof of Concept 2020.

Il programma si chiama INNCED (INNovazione nell’utilizzo di by product da processi Chimici per la fabbricazione di pannElli per l’eDilizia), e avrà la durata di un anno.

La scelta dell’azienda Fluorsid SpA non è stata fatta a caso. Questa infatti è una società leader mondiale nella produzione e nella vendita di materiali chimici a base di fluoro. Quello che sarà utilizzato come base per la realizzazione degli innovativi pannelli, è appunto un sottoprodotto del ciclo produttivo industriale dell’azienda.

Tale materiale è costituito al 98% da gesso anidro (CaSO4), conosciuto anche come anidrite. Si tratta di un solfato di calcio anidro, che si presenta stabile e non tossico. E si ottiene dalla reazione chimica che scaturisce dal contatto tra fluorite e acido solforico.

Per il progetto, ENEA ha messo a disposizione diversi esperti ricercatori di due differenti dipartimenti: “Tecnologia Energetiche e Fonti Rinnovabili” e “Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali”. Ciò che si desidera fare con INNCED è sperimentare la possibilità di creare un pannello innovativo secondo i principi dell’economia circolare.

I nuovi pannelli saranno ecologici e anche più prestanti

L’utilizzo dei nuovi pannelli di anidrite sarà destinato al settore edilizio. Infatti l’idea è quella di far sì che siano resistenti al fuoco e alle sollecitazioni meccaniche. Ma anche che abbiano un alta percentuale di isolamento acustico e termico, oltre a risultare particolarmente leggeri.

I nuovi pannelli del progetto INNCED nasceranno come alternativa ecologica agli attuali pannelli in cartongesso e ai blocchi in calcestruzzo. E, rispetto a questi, ridurranno di gran lunga le tempistiche di messa in posa, senza compromettere la resistenza della parete. Inoltre, si prevede anche che i nuovi pannelli avranno prestazioni meccaniche molto migliori di quelli attuali, saranno più leggeri e avranno una bassa densità.

Anche stavolta quindi, come sempre, troviamo le idee e la produzione del Made in Italy in prima linea nella lotta per la salvaguardia del pianeta, con sperimentazioni innovative legate all’economia circolare e al riciclo.

A questo punto, non vediamo l’ora di ammirare il risultato.