Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Notizie » De Luca: Decreto Semplificazioni, attenzione alla criminalità

De Luca: Decreto Semplificazioni, attenzione alla criminalità

De Luca: Decreto Semplificazioni, attenzione alla criminalitàDe Luca: Decreto Semplificazioni, attenzione alla criminalità
Ultimo Aggiornamento:

Il Presidente della Regione Campania ha recentemente pubblicato un video sul suo profilo Facebook, in cui si mostra parecchio preoccupato per alcune disposizioni introdotte all’interno del Decreto Semplificazioni e del Decreto Scuola.

Vincenzo De Luca, come sempre, non le manda a dire. E preme soprattutto perché il Governo si preoccupi della presenza della criminalità organizzata nel settore degli appalti.

Approfondiamo di seguito.

De Luca: pericoloso l’affidamento diretto sotto i 150 mila

Come sappiamo, tra le tante misure presenti nel Decreto Scuola, quella che ha destato più scalpore è il trasferimento di maggiore potere a sindaci e presidenti provinciali.

Fino al 31 dicembre 2020 infatti, questi godranno di poteri commissariali, grazie ai quali potranno:

  • Promuovere accordi e conferenze di servizi;
  • Decidere per la risoluzione di controversie e ostacoli in merito all’esecuzione di lavori;
  • Approvare avvio di progetti senza la necessità di richiedere titoli edilizi, anche se sarà necessario l’intervento dell’amministrazione regionale. La concessione interessa tutti i lavori scolastici, ad eccezione per gli interventi che interessano territori vincolati e tutela ambientale.

Per quanto riguarda invece il Decreto Semplificazioni, istituito appunto per sburocratizzare il Codice degli Appalti, De Luca si mostra dubbioso sulla concessione dei lavori a trattativa privata sotto i 150 mila euro.

Si è stabilito infatti che gli appalti del valore fino a tale soglia, saranno assegnati con procedura di affidamento diretto in forma privata. E senza quindi l’intervento di procedure esterne o bandi di gara.

Necessari controlli per tutelare le imprese serie

Il Presidente De Luca afferma di essere stato da sempre in prima fila per esporre la necessità di semplificare il Codice Degli Appalti. Ma aggiunge anche che con queste recenti disposizioni, si rischia di passare da un eccesso all’altro.

Egli dichiara:

Quando si dice ‘totale libertà per fare lavori a trattativa privata sotto i 150 mila euro’, fermiamoci un attimo. Perché non possiamo esporre gli amministratori locali alle minacce di camorristi e mafiosi. Tanto per essere chiari”.

E continua sostenendo che sarebbe necessario porre la giusta attenzione alla semplificazione, ma non dimenticando i doverosi controlli. Afferma:

Bisogna prendere le misure che tengano insieme la semplificazione, ma anche la legalità. Basta, per esempio, fare una ‘lista pulita’ di imprese controllate preventivamente dall’Autorità di corruzione, e depositare la lista presso le Prefetture. Dopodiché tu puoi attingere, in quel caso, anche a trattativa privata con tutte le imprese che vuoi. Sapendo, ovviamente, che bisogna fare una rotazione, non possono lavorare sempre le stesse imprese.

De Luca conclude dicendo:

Come si vede, si può semplificare, ma tutelando gli amministratori. Ed evitando di mettere in mano pezzi di economia alla delinquenza organizzata, danneggiando in questo modo le imprese serie e i lavoratori”.

Richiedi informazioni per Economia e Finanza, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Imposta di Registro: obblighi, calcolo e sanzioni per i contribuentiImposta di Registro: obblighi, calcolo e sanzioni per i contribuenti

Imposta di Registro: obblighi, calcolo e sanzioni per i contribuenti

15/02/2024 11:26 - L'imposta di registro, applicata su atti giuridici documentati, riflette la capacità economica del contribuente. Essenziale per la trasparenza e il monitoraggio fiscale, varia in base alla natura dell'atto e alla presenza o meno dell'IVA, con precise implicazioni legali e sanzioni per inadempimenti.
Bacheca condominiale: cosa non si può pubblicare?Bacheca condominiale: cosa non si può pubblicare?

Bacheca condominiale: cosa non si può pubblicare?

15/02/2024 09:00 - La gestione della privacy in ambito condominiale, guidata dal GDPR e dalle sentenze [..]
IMU e TARI 2023: conguagli entro 29 febbraio e novità, ecco per chiIMU e TARI 2023: conguagli entro 29 febbraio e novità, ecco per chi

IMU e TARI 2023: conguagli entro 29 febbraio e novità, ecco per chi

14/02/2024 13:05 - Il Dipartimento Finanze [..]
Piano Casa 2025: la proposta di condono edilizio di SalviniPiano Casa 2025: la proposta di condono edilizio di Salvini

Piano Casa 2025: la proposta di condono edilizio di Salvini

14/02/2024 09:30 - In risposta alla contrazione del mercato immobiliare, Matteo Salvini propone un [..]
Acquisto casa all'asta: vantaggi, rischi e strategieAcquisto casa all'asta: vantaggi, rischi e strategie

Acquisto casa all'asta: vantaggi, rischi e strategie

13/02/2024 11:20 - L'acquisto di case all'asta offre opportunità economiche ma richiede cautela. È [..]
TAGS: campania, codice appalti, de luca, decreto scuola, decreto semplificazioni, governo

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!