Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Notizie » Accensione riscaldamento: prorogata ancora la data per Novembre per Milano, Torino e altre città

Accensione riscaldamento: prorogata ancora la data per Novembre per Milano, Torino e altre città

Accensione riscaldamento: prorogata ancora la data per Novembre per Milano, Torino e altre cittàAccensione riscaldamento: prorogata ancora la data per Novembre per Milano, Torino e altre città
Ultimo Aggiornamento:

L’ondata di caldo anomalo che si sta verificando in quest’autunno ha fatto slittare la data d’attivazione dei riscaldamenti in alcune città italiane. Sono mesi ormai che il nostro Paese è investito da un perpetuo aumento delle temperature, che superano la media stagionale in tutte le regioni.

Questa situazione ha convinto le amministrazioni comunali a prorogare le date di accensione del riscaldamento, in modo da poter favorire una riduzione dei consumi energetici.

La necessità di dover ridurre i consumi di gas (emergenza che si è venuta a creare dopo l’invasione russa in Ucraina), aveva indotto l’ex governo Draghi a diramare un piano nazionale (Piano Cingolani) che prevede tutta una serie di limiti in termini di tetto massimo di temperatura e durata delle ore giornaliere.

Proroga date di accensione riscaldamento

Al Piano Cingolani si è aggiunta la persistenza delle temperature quasi estive di ottobre, che hanno portato i Sindaci di diversi comuni del nord Italia a spostare le date per l’accensione del riscaldamento.

A Milano per esempio il Sindaco Sala ha posticipato l’attivazione degli impianti casalinghi dal 29 Ottobre al 3 Novembre, mentre invece per gli uffici comunali bisognerà aspettare il 7 Novembre.

Stefano Lo Russo, Sindaco di Torino, ha firmato un’ordinanza per la città della Mole con riduzione temporale delle ore (massimo dieci ore al giorno fino al 30 novembre) e proroga della data di accensione degli impianti termici, anch’essa posticipata al 3 Novembre come nel Capoluogo Lombardo.

Queste ulteriori limitazioni nella città di Torino si sono rese necessarie anche per la qualità dell’aria con la presenza di un indice di PM10 giornaliero oltre il limite da molto tempo.

Anche Bologna è stata interessata dallo slittamento della data, che addirittura è stata fissata nel giorno 7 Novembre (precedentemente prevista prima il 22 ottobre e successivamente il 2 novembre), il riscaldamento sarà in funzione dalle 5 del mattino fino alle 23, come da ordinanza firmata dal Sindaco Matteo Lepore.

A Verona il giorno dello start sarà il 2 Novembre, il giorno 3 dello stesso mese invece toccherà a Mantova, Brescia e Cremona dare il via alle danze, mentre Pordenone, Bergamo e Varese potranno accendere i loro impianti di riscaldamento già nel mese di ottobre, rispettivamente il giorno 28, 29 e 31.

Strutture speciali dove la proroga delle date non avrà effetto

Ovviamente, in questo mare magnum di ordinanze comunali, ci sono alcune strutture particolari su cui le suddette proroghe non avranno alcun effetto.

E’ il caso degli:

  • Ospedali, case di cura per anziani, cliniche, strutture per i tossico-dipendenti e in generale tutti gli enti che si occupano di assistenza e servizi sociali.
  • Scuole, in particolare quelle per l’infanzia e gli asili nido.
  • Alcune Attività industriali o artigianali che necessitano di alimentare macchinari specifici per la loro produzione o conservazione di materie e prodotti.

Ottimizzare i consumi degli impianti di riscaldamento

Oltre alle leggi statali e alle varie ordinanze citate in precedenza, ci sono una serie di comportamenti e buone abitudini, che possono consentire di ottenere un notevole risparmio economico sulle bollette di energia e gas e che limitano le emissioni di CO2, favorendo la salvaguardia dell’ambiente. A tale proposito, in questo articolo abbiamo fatto un elenco di comportamenti da assumere per evitare sprechi ed ottimizzare l’utilizzo di questi apparecchi di riscaldamento.

  • Controllare che la temperatura degli ambienti non superi i 19 gradi, dove è possibile abbassarla anche di qualche grado.
  • Fare dei lavori di manutenzione periodici agli impianti che si utilizzano, questo consentirà all’apparecchio di avere una maggior efficacia, minor consumo e meno emissioni di sostanze inquinanti.
  • Evitare attraverso infissi o pannelli che il calore si possa disperdere.
  • Tenere gli impianti accessi meno ore possibili, là dove il riscaldamento può essere spento autonomamente.
  • Anche l’installazione di valvole termostatiche potrebbero essere l’ideale per diminuire i consumi (nei riscaldamenti centralizzati condominiali sono obbligatorie).
  • Nel caso in cui l’impianto di riscaldamento è troppo vecchio, sarebbe meglio sostituirlo con uno di ultima generazione approfittando degli incentivi statali (Ecobonus o Bonus ristrutturazione).

Leggi anche “Come risparmiare sul riscaldamento in inverno: piccoli consigli pratici“;

Richiedi informazioni per Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Prodotti suggeriti

ATH AT-ACQUA - radiatore in pietra ad accumulo ad acquaATH AT-ACQUA - radiatore in pietra ad accumulo ad acqua

ATH AT-ACQUA - radiatore in pietra ad accumulo ad acqua

ATH AT-ACQUA è un radiatore ad accumulo ad acqua. Calore avvolgente ed omogeneo Riduzione del consumo energetico Design d’avanguardia
Hoval BelariaHoval Belaria

Hoval Belaria

Hoval Belaria è la pompa di calore aria/acqua utilizza come fonte energetica.
Europlus LambdaEuroplus Lambda

Europlus Lambda

La nuova lastra Europlus-lambda è il cuore del nuovissimo sistema di riscaldamento e raffrescamento a pavimento [..]
Apparecchi mobili carrellatiApparecchi mobili carrellati

Apparecchi mobili carrellati

SIABS è leader europeo nella produzione di apparecchi per riscaldamento radiante a gas, per grandi ambienti
ATH MIROIR - radiatore a IR lontani in vetroATH MIROIR - radiatore a IR lontani in vetro

ATH MIROIR - radiatore a IR lontani in vetro

I radiatori MIROIR, senza alcun moto convettivo ma completamente ad irraggiamento, con una lastra in vetro [..]
Vedi tutti i Prodotti in Riscaldamento

Articoli Correlati

Fabbricato rurale: è possibile convertirlo in abitazione?Fabbricato rurale: è possibile convertirlo in abitazione?

Fabbricato rurale: è possibile convertirlo in abitazione?

29/02/2024 09:02 - La conversione di fabbricati rurali in abitazioni è complessa, richiede attenzione alle normative e offre l'opportunità di valorizzare il patrimonio immobiliare in contesti unici, promuovendo uno stile di vita sostenibile.
Bonus acqua potabile: attenzione alla comunicazione, scade oggiBonus acqua potabile: attenzione alla comunicazione, scade oggi

Bonus acqua potabile: attenzione alla comunicazione, scade oggi

28/02/2024 14:49 - La scadenza del 28 febbraio 2024 rappresenta l'ultimo giorno utile per i [..]
PNRR e sicurezza edilizia: l'introduzione della patente a puntiPNRR e sicurezza edilizia: l'introduzione della patente a punti

PNRR e sicurezza edilizia: l'introduzione della patente a punti

28/02/2024 09:19 - L'approvazione del decreto-legge che introduce la "patente a punti" per imprese e [..]
TAGS: accensione riscaldamento, riscaldamento

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!