Fatturazione elettronica per i forfettari a partire dal 2020?

fattura elettronica forfettari
Condividi!

Nel 2020 le modalità di fatturazione per i forfettari potrebbe avere una svolta radicale. I forfettari sono i proprietari di Partita IVA individuali di entità minore, che godono di specifiche agevolazioni fiscali e che possiedono un regime fiscale differente da quello delle aziende. Il Regime forfettario è stato introdotto per la prima volta con la Legge di Stabilità 2015.

In questo periodo si sta valutando la possibilità di estendere il nuovo metodo di fatturazione elettronica anche per i forfettari. Finora infatti questi erano esclusi per le Partite IVA con ricavi non superiori ai 65.000 euro.

Perché estendere la fatturazione elettronica anche ai forfettari?

L’obbiettivo nell’estendere l’obbligo di emissione delle fatture elettroniche anche all’interno del regime forfettario è fondato su due basi:

  • Promuovere l’utilizzo della digitalizzazione anche tra privati, al fine di permettere maggiori controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate e combattere così il fenomeno dell’evasione fiscale;
  • Ridurre i limiti di accesso al regime forfettario, ritornando alle regole presenti fino al 2018.

In questo modo, a partire dal 1 gennaio 2020, è possibile che l’obbligo di fatturazione elettronica si estenda in maniera universale a tutti i proprietari di Partita IVA. Così ogni transazione sarebbe registrata e controllata, e ci sarebbe minore probabilità di evadere le tasse al momento della Dichiarazione dei Redditi.

Il motivo scatenante che ha portato il Governo a pensare di estendere le fatture digitali a tutti, è stato il grande aumento di forfettari nel 2019. Con l’estensione del regime forfettario fino ai 65.000 euro infatti, sono stati in tantissimi ad aver “approfittato” delle agevolazioni fiscali che permetteva questo regime. È possibile inoltre, che oltre all’estensione della fatturazione elettronica, vengano anche istituiti nuovamente i parametri in vigore fino al 2018. Abbassando quindi di nuovo la soglia per accedere al regime forfettario.

Fattura digitale e regime forfettario: come prepararsi

Alla luce della possibilità di modificare nuovamente le regole del regime forfettario, sono nate diverse piattaforme. Queste consentirebbero a chiunque di fare pratica con le nuove metodologie di fatturazione elettronica.

Una di queste si chiama Libero SiFattura Basic, ed è il primo dei tre piani della piattaforma gestionale realizzata da ItaliaOnline. È completamente gratuita e il suo utilizzo è molto semplice. Consente di prendere confidenza con tantissimi strumenti utili per la gestione delle fatture digitali, di organizzare la mole di clienti, di ricevere le fatture al proprio codice destinatario, e molto altro.

In questo modo, anche i forfettari potranno iniziare ad avvicinarsi al mondo della fattura elettronica. Il consiglio per loro è quello di iniziare già a fare pratica, perché la probabilità di estendere il nuovo cambiamento digitale sembra stia diventando man mano sempre più reale.