Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Leggi e Normative » Denuncia lavori telematica: quando è obbligatoria?

Denuncia lavori telematica: quando è obbligatoria?

Denuncia lavori telematica: quando è obbligatoria?Denuncia lavori telematica: quando è obbligatoria?
Ultimo Aggiornamento:

La denuncia di inizio lavori telematica è obbligatoria per tutti gli interventi edilizi finalizzati alla nuova costruzione o alla ristrutturazione di opere che siano particolarmente rilevanti dal punto di vista della staticità, e che potrebbero rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità.

In sostanza, la denuncia è obbligatoria per tutte le opere edilizie per le quali vige il rispetto delle norme tecniche per l’edilizia.

Approfondiamo di seguito.

Leggi anche: “Permesso di costruire in deroga alle norme: sì per opere pubbliche

Advertisement - Pubblicità

Denuncia lavori telematica: obbligatoria per opere soggette a norme tecniche

Sia le normative tecniche per l’edilizia che l’obbligo di presentare la denuncia di inizio lavori telematica sono disciplinati dal Testo Unico per l’Edilizia.

Si dispone qui in particolare che il rispetto delle norme tecniche serve a garantire che l’opera sia sicura dal punto vista della stabilità e della staticità, per evitare, appunto, che la struttura possa risultare pericolante.

È pertanto obbligatorio rispettare le norme tecniche per tutte le opere:

  • In conglomerato cementizio armato normale;
  • In conglomerato cementizio armato precompresso;
  • A struttura metallica.

Per queste stesse opere risulta inoltre obbligatorio anche il conseguimento del collaudo statico entro massimo 60 giorni dalla fine degli interventi.

In riferimento alle stesse strutture per le quali si devono rispettare le norme tecniche ed è necessario eseguire il collaudo statico finale, risulta infine obbligatorio anche presentare la denuncia di inizio lavori telematica.

Leggi anche: “Collaudo statico: in cosa consiste, quando è obbligatorio

Advertisement - Pubblicità

Denuncia inizio lavori: modalità d’invio e allegati

La denuncia di inizio lavori telematica dovrà essere trasmessa – chiaramente prima che gli interventi siano avviati –  allo Sportello Unico del relativo comune, tramite PEC oppure accedendo al Portale eventualmente messo a disposizione dallo stesso comune.

Ad occuparsi di compilare e trasmettere il documento sarà il costruttore, ma nella denuncia dovranno essere specificati i nomi e i recapiti, oltre che del costruttore, anche del committente, del progettista e del direttore dei lavori.

Alla denuncia dovranno inoltre essere allegati:

  1. Il progetto firmato dal progettista, in cui dovranno risultare in maniera chiara ed esauriente:
    • Le calcolazioni eseguite;
    • L’ubicazione, il tipo e le dimensioni delle strutture;
    • Tutto ciò che possa essere utile a definire l’opera in merito all’esecuzione e per quanto riguarda la conoscenza delle condizioni di sollecitazione.
  1. Una relazione illustrativa, firmata sia dal progettista che dal direttore dei lavori, in cui dovranno essere specificate, invece, le caratteristiche, le qualità e le prestazioni dei materiali che saranno utilizzati per realizzare la costruzione.

Una volta inviata la PEC o trasmessa la denuncia tramite apposito portale, si riceverà, rispettivamente, una PEC di consegna o una ricevuta emessa dal sistema. Questa sarà considerata valida come attestazione di deposito della denuncia di inizio lavori telematica.

Nel caso in cui dovesse emergere la necessità di apportare varianti in corso d’opera rispetto a quanto previsto nel progetto originario, la normativa prevede che anche queste dovranno essere denunciate prima di essere realizzate, nelle stesse modalità utilizzate per la trasmissione della denuncia di inizio lavori.

Leggi anche: “DIA Denuncia Inizio Attività: Cos’è e le funzioni attuali

Advertisement - Pubblicità

Relazione post-interventi: cosa prevede la normativa

Quando poi l’opera sarà conclusa, ovvero quando saranno ultimate le parti che incidono sulla stabilità, sarà necessario, entro 60 giorni, effettuare le verifiche obbligatorie previste per il collaudo statico, come abbiamo spiegato sopra.

Sempre entro 60 giorni dalla fine degli interventi, inoltre, il direttore dei lavori dovrà depositare allo Sportello unico di competenza (oppure trasmettere tramite il portale) un’apposita relazione in cui dovrà dichiarare il rispetto di tutti gli adempimenti e gli obblighi previsti dalla normativa.

Alla relazione dovranno anche essere allegati:

  • I certificati delle prove sui materiali utilizzati emessi dai laboratori di cui all’art. 59 del TUE;
  • L’esito delle eventuali prove di carico, allegando le copie dei relativi verbali firmate per copia conforme;
  • Per quanto riguarda le sole opere in conglomerato armato precompresso, si dovrà allegare ogni indicazione relativa alla tesatura dei cavi ed ai sistemi di messa in coazione.

Lo Sportello Unico, tramite PEC oppure portale telematico, rilascerà a quel punto l’attestazione di avvenuto deposito su una copia del documento, e trasmetterà la stessa relazione all’ufficio tecnico regionale competente.

Il direttore dei lavori dovrà inoltre consegnare la relazione, compresa degli allegati citati, anche al collaudatore.

Leggi anche: “Documenti in cantiere: quali ci devono essere obbligatoriamente?



Richiedi informazioni per Cantiere, Leggi e Normative, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Condono edilizio: illegittima demolizione durante la sanatoriaCondono edilizio: illegittima demolizione durante la sanatoria

Condono edilizio: illegittima demolizione durante la sanatoria

08/07/2024 11:49 - Una sentenza del Tar Catania annulla un'ordinanza di demolizione illegittima, stabilendo che deve attendere la decisione sulla richiesta di condono edilizio prima di procedere.
Tettoie condominiali: quando sono legittime?Tettoie condominiali: quando sono legittime?

Tettoie condominiali: quando sono legittime?

04/07/2024 14:08 - La costruzione di tettoie in condominio è legittima se non viola le norme sull'uso [..]
Decreto Salva Casa: semplificazioni in arrivo, ecco le novitàDecreto Salva Casa: semplificazioni in arrivo, ecco le novità

Decreto Salva Casa: semplificazioni in arrivo, ecco le novità

02/07/2024 18:08 - Il Decreto Salva Casa, noto anche come DL 69/2024, è attualmente in fase di [..]
Guida su come impugnare una delibera condominialeGuida su come impugnare una delibera condominiale

Guida su come impugnare una delibera condominiale

01/07/2024 12:39 - Impugnare una delibera condominiale richiede analisi accurata, rispetto dei tempi [..]
TAGS: denuncia di inizio lavori, denuncia di inizio lavori telematica, Denuncia lavori, Denuncia lavori telematica

Autore: Redazione Online

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!