Installazione camino: tipologie e costi

installare camino

L’installazione di un camino per la propria abitazione è una scelta che può risultare necessaria nel caso in cui si preferisca questo tipo di riscaldamento a quello di una stufa, per motivi di gestione, costi oppure anche di estetica.

I prezzi non sono standard per tutti. Infatti è necessario considerare la tipologia che si sceglie, ma anche i lavori che sarà necessario condurre, i materiali e altri fattori aggiuntivi.

Di seguito faremo un’analisi indicativa di quali possano essere i costi per l’installazione di un camino in base alla tipologia.

Installazione camino: tipologie e prezzi indicativi

Per quanto riguarda un tradizionale caminetto a legna, c’è da valutare la scelta dei materiali di costruzione, la dimensione e la tipologia di rivestimento. Indicativamente, i prezzi possono oscillare tra i 1.000 e i 10.000 euro.

I camini a pellet sono compresi invece in una cerchia più ristretta di prezzo, ed è quindi più facile fare una stima. I prezzi possono variare da circa 2.000 fino a 4.000 euro. Seppure anche qui bisognerà considerare le dimensioni, il rivestimento e anche la spesa periodica per l’acquisto del pellet.

Ci sono poi i termocamini. Questi funzionano tramite due sistemi differenti, sfruttando sia l’aria che l’acqua. Per quanto riguarda il modello ad acqua, la quale installazione è generalmente più frequente, il presso varia da circa 2.500 fino a 6.000 euro. Il camino ad aria invece ha un costo di circa 2.500 euro.

Un’altra tipologia molto richiesta è il camino elettrico. In questo caso i prezzi di installazione risultano molto più contenuti rispetto agli altri modelli, ma il rendimento è più basso e i consumi invece sono molto elevati. Il costo oscilla tra i 600 e i 2.000 euro.

L’ultimo modello che andiamo ad analizzare è il camino a bioetanolo. In questo caso, non parliamo di un vero e proprio sistema di riscaldamento a sé. Infatti, l’installazione di un camino di questo genere viene scelta come supporto ad un impianto già esistente. I prezzi variano in base al sistema, alla dimensione e al design. I modelli più piccoli e meno prestanti, possono costare anche sui 30 euro. Se però desiderate un camino più strutturato e degno del lavoro che dovrà svolgere, la spesa richiesta va da circa 1.000 euro fino a 2.000 euro. Ovviamente ci sarà poi da aggiungere anche l’acquisto periodico del bioetanolo.

Spese aggiuntive

Abbiamo parlato delle varie tipologie di caminetti e dei prezzi indicativi che si possono spendere per la loro installazione.

Alle cifre sopra indicate però, ovviamente si dovrà aggiungere anche il costo per la manodopera della ditta o del professionista che andrà ad eseguire l’installazione del camino. Qui i prezzi variano da circa 25-30 euro al metro quadrato.

Sottolineiamo poi che i costi potranno aumentare di parecchio nel caso in cui si scelga di costruire anche una canna fumaria e un comignolo. Qui, oltre alla spesa iniziale per le opere murarie e per l’installazione propria di tutti gli elementi, bisogna tener conto anche della manutenzione annuale necessaria.

A meno che non riusciate a provvedere per conto proprio infatti, per la pulizia e la manutenzione vi potranno richiedere cifre fino a 300 euro. Anche qui poi, tutto dipenderà dalle dimensioni, dal tempo impiegato e da molti altri fattori.




Uretek