Infissi in PVC: Caratteristiche e Prezzi

infissi pvc


Gli infissi in PVC sono tra le tipologie di serramenti maggiormente diffuse e ricercate.

Il primo motivo è sicuramente legato al basso costo del materiale, che a seconda delle lavorazioni può essere più o meno costoso. Di base però, questo tipo di infissi risulta molto più economico rispetto a materiali come il legno o l’alluminio.

Il PVC presenta anche numerosi altri vantaggi. Per esempio, è estremamente versatile e può essere utilizzato in tantissimi ambiti. Gode inoltre di proprietà idrorepellenti, ignifughe, isolanti, ed è anche resistente all’usura del tempo.

Di seguito vediamo tutto ciò che c’è da sapere sugli infissi in PVC, con vantaggi, svantaggi, prezzi e differenze con altri materiali.

Advertisement - Pubblicità


Infissi in PVC: caratteristiche del PVC

Il PVC (Polivinilcloruro) è un materiale termoplastico dalle mille applicazioni. L’utilizzo maggiore viene fatto nel settore dell’edilizia, soprattutto per produrre tubazioni, lastre e coperture, vista la sua grande resistenza alle intemperie climatiche e al tempo.

Il materiale trova però spazio in numerosi altri ambiti produttivi, per esempio si utilizza per realizzare cavi elettrici o anche imballaggio per prodotti di genere alimentare. La realizzazione di infissi in PVC è una scoperta che ha portato numerosi vantaggi, sia in termini di costi che di durata e prestazioni.

Il PVC è un materiale che può essere considerato eco-sostenibile, in quanto realizzato basilarmente con materie prime di origine naturale. Si compone per il 57% di cloro (estratto dal sale da cucina), e per il 43% da carbonio e idrogeno. Dopodiché, ai componenti base si aggiungono agenti stabilizzanti e lubrificanti per rendere il materiale resistente e flessibile.

Gli infissi in PVC comportano un impatto ambientale nettamente inferiore rispetto agli altri materiali normalmente usati per produrre i serramenti. Non solo perché è composto da sostanze naturali, ma anche per il fatto che gode di proprietà isolanti straordinarie.

Gli infissi in PVC sono in grado di proteggere l’ambiente interno della casa dai cambiamenti di temperatura che avvengono all’esterno. Di conseguenza riducono la necessità di attivare impianti di riscaldamento o raffrescamento, e comportano quindi un notevole abbassamento degli importi in bolletta.

Advertisement - Pubblicità


Infissi in P V C : Pro e Contro

Scegliere gli infissi in PVC consente di godere di numerosi vantaggi ma, come ogni materiale, purtroppo comporta anche degli svantaggi.

Come dicevamo, la versatilità è il primo vantaggio che offre la sostanza. Se miscelata con altri materiali infatti diventa molto flessibile e malleabile, ed è per questo che può essere applicata in tantissimi ambiti e settori.

Abbiamo già sottolineato come il PVC sia altamente isolante, e lo è sia in termini termici che acustici. Ciò è dato dal fatto che il materiale ha una conducibilità molto bassa, per cui “trattiene” naturalmente all’interno dell’abitazione sia i rumori prodotti che la temperatura presente.

Altri vantaggi degli infissi in PVC sono:

  • Resistenza al fuoco, all’acqua e alle intemperie climatiche;
  • Capacità auto-estinguente, ovvero non alimentano le fiamme in caso di incendio;
  • Manutenzione minima;
  • Installazione semplice e veloce;
  • Ottima resistenza a funghi e batteri;
  • Resistenza al tempo e all’usura, circa 30 anni.

Gli svantaggi nell’acquistare infissi in PVC sono minimi, ma in certi casi possono risultare particolarmente problematici.

La principale pecca del materiale è sempre stata la sua scarsa resistenza ai raggi solari, che col tempo tendono a deteriorarlo. Per ovviare al problema, oggi il PVC viene trattato con numerose sostanze additive che servono appunto a renderlo maggiormente prestante sotto questo punto di vista.

Un altro svantaggio della sostanza è il fatto che presenti una resistenza meccanica molto bassa, mentre la capacità di dilatazione risulta piuttosto elevata. Per questo motivo, gli infissi in PVC vengono rafforzati con elementi in acciaio, ma tale metodo comunque non elimina completamente il problema.

Si consiglia infatti di non esagerare mai con le dimensioni delle finestre. Per le ante a ribalta ad esempio, le misure ideali da non superare sarebbero di 250 cm in altezza e 110 cm in larghezza per ogni battente. Dimensioni maggiori potrebbero creare problemi di allineamento in fase di chiusura e apertura della finestra.

infissi legno

Advertisement - Pubblicità


Infissi in PVC effetto legno: versatilità estetica del materiale

Gli infissi in PVC non possono essere verniciati. A seguito della lavorazione, il colore “naturale” di questo materiale può essere bianco oppure avorio.

Per andare incontro alle esigenze di mercato e rendere il PVC maggiormente versatile dal punto di vista estetico, si è reso necessario trovare dei metodi per dar vita ad effetti di colorazione differenti.

Il metodo più in uso è quello di rivestire il materiale con delle speciali pellicole che possano coprire il colore del PVC, creando quindi effetti personalizzabili.

La tipologia maggiormente nota e ricercata è quella degli infissi in PVC effetto legno. Alla vista, il colore appare perfettamente identico a quello del legno, e i due materiali potrebbero essere confusi facilmente.

Il vantaggio consiste nel poter dare agli ambienti interni della casa uno stile rustico, potendo godere comunque dei benefici che offre il PVC ed evitando invece le problematiche legate al vero legno.

Come potete immaginare però, in questo caso i costi lieviteranno di parecchio.

Advertisement - Pubblicità


Infissi PVC o infissi alluminio: le differenze

Gli infissi in PVC e gli infissi in alluminio sono nettamente differenti, sia per quanto riguarda la destinazione d’uso che le prestazioni che garantiscono.

I serramenti in alluminio hanno una resistenza meccanica di gran lunga superiore rispetto a quelli in PVC. Sono inoltre più duraturi, perché se il PVC dura fino a 30 anni circa, l’alluminio può resistere senza problemi anche 60 anni.

Di contro però, l’alluminio non è un materiale isolante, e dunque andreste a perdere vantaggi dal punto di vista termico. In merito ad argomenti come l’eco-sostenibilità e il risparmio energetico, non esiste paragone tra i due materiali in quanto il PVC è senza dubbio più prestante.

L’alluminio non presenta problemi per quanto riguarda la dilatazione e le dimensioni delle ante, a differenza del PVC. Quest’ultimo però è nettamente più economico.

Per quanto riguarda la manutenzione, non esistono grandi differenze perché entrambi i materiali non vengono verniciati.

Insomma, non esistono infissi in PVC o in alluminio che si possono considerare perfetti per chiunque. La scelta si basa unicamente sulle caratteristiche dell’abitazione e sul budget che si vuole investire nei serramenti.

infissi prezzi

Advertisement - Pubblicità


Infissi in PVC: prezzi al mq nel 2021

I prezzi degli infissi in PVC possono essere molto diversi in base a:

  • Dimensioni e forma;
  • Tipologia di infisso;
  • Finiture ed effetti.

Indicativamente, si possono trovare modelli con singola anta che costano dai 150 ai 350 euro al mq. Se invece si parla di una finestra a due ante o di una porta finestra, i prezzi possono andare dai 300 ai 400 euro al mq.

Per quanto riguarda gli infissi in PVC effetto legno, i prezzi vanno da una base di 200/300 euro al mq (se anta singola). Mentre la spesa minima per una porta finestra o per un infisso a due ante parte da circa 400 euro al mq in su.