Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Fondi Pubblici » Fondo Nazionale Reddito Energetico: 200 milioni per gli impianti fotovoltaici residenziali

Fondo Nazionale Reddito Energetico: 200 milioni per gli impianti fotovoltaici residenziali

Fondo Nazionale Reddito Energetico: 200 milioni per gli impianti fotovoltaici residenzialiFondo Nazionale Reddito Energetico: 200 milioni per gli impianti fotovoltaici residenziali
Ultimo Aggiornamento:

L’Italia si sta muovendo con passi decisi verso un futuro più sostenibile e verde, grazie all’introduzione di misure innovative nel settore delle energie rinnovabili.

Un esempio eclatante è rappresentato dal recente Decreto Ministeriale dell’8 agosto 2023, che ha istituito il Fondo Nazionale Reddito Energetico. Questo fondo, dotato di una risorsa finanziaria di 200 milioni di euro per il biennio 2024-2025, è un pilastro fondamentale per la promozione dell’autoconsumo fotovoltaico in Italia, soprattutto tra le famiglie a basso reddito.

Vediamo chi potrà usufruire di questo fondo e come richiederlo.

Chi beneficerà del Fondo Nazionale Reddito Energetico?

Le risorse del Fondo sono destinate principalmente a famiglie con un ISEE inferiore ai 15.000 euro, o 30.000 euro per nuclei con almeno quattro figli. Questa iniziativa mira a ridurre il divario energetico e a favorire l’accesso alle energie rinnovabili per tutti, in particolare per chi ha più bisogno.

Il Fondo è quindi uno strumento di inclusione sociale, oltre che di progresso ecologico.

L’autoconsumo fotovoltaico, ovvero l’utilizzo dell’energia solare prodotta direttamente dai pannelli fotovoltaici installati nelle abitazioni, offre numerosi vantaggi. Tra questi, la riduzione delle bollette energetiche e la diminuzione dell’impatto ambientale.

Gli impianti finanziati dal Fondo dovranno avere una potenza compresa tra i 2 e i 6 kW, garantendo così un contributo significativo alla produzione energetica domestica.

Un aspetto rilevante di questo progetto è la sua focalizzazione sul Mezzogiorno d’Italia. Infatti, l’80% delle risorse è destinato alle Regioni meridionali, tra cui Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Questo aiuterà a bilanciare le disparità regionali in termini di accesso alle energie rinnovabili e sviluppo sostenibile.

Come funziona il finanziamento?

Il contributo fornito dal Fondo coprirà i costi di installazione degli impianti fotovoltaici. Importante sottolineare che non sono inclusi i costi di esercizio, ma solo quelli relativi alla realizzazione degli interventi.

Inoltre, gli impianti dovranno essere realizzati su coperture, superfici o aree di cui il beneficiario possiede un valido diritto reale.

Per accedere a queste agevolazioni, i soggetti interessati devono presentare una domanda tramite una piattaforma informatica gestita dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici).

È importante sottolineare che gli interventi ammessi alle agevolazioni devono prevedere l’installazione di impianti fotovoltaici in assetto di autoconsumo, collegati a utenze per le quali è attivo un contratto di fornitura di energia elettrica.

Conclusioni

L’istituzione del Fondo nazionale reddito energetico rappresenta un passo significativo verso una maggiore sostenibilità ambientale e un supporto concreto alle famiglie in difficoltà economiche.

Attraverso queste misure, il governo italiano si impegna a promuovere l’uso di energie rinnovabili e a fornire sostegno economico alle famiglie che ne hanno più bisogno, contribuendo così a un futuro più verde e inclusivo per l’Italia.

Richiedi informazioni per Energie Rinnovabili, Fondi Pubblici, Fotovoltaico, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Assegno di inclusione: da oggi il via alle domande!Assegno di inclusione: da oggi il via alle domande!

Assegno di inclusione: da oggi il via alle domande!

15/12/2023 17:56 - A partire dal 18 dicembre, sarà possibile presentare la domanda per l'Assegno di Inclusione (Adi) attraverso il sito dell'INPS.
Superbonus 90%: contributi al 100% per chi guadagna meno di 15mila euroSuperbonus 90%: contributi al 100% per chi guadagna meno di 15mila euro

Superbonus 90%: contributi al 100% per chi guadagna meno di 15mila euro

27/11/2023 19:26 - L'Agenzia delle entrate [..]
Bonus Trasporti 2023: oggi 1 novembre nuovo click dayBonus Trasporti 2023: oggi 1 novembre nuovo click day

Bonus Trasporti 2023: oggi 1 novembre nuovo click day

31/10/2023 14:55 - Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha stanziato un nuovo [..]
Superbonus e contributo a fondo perduto: le domande iniziano da oggiSuperbonus e contributo a fondo perduto: le domande iniziano da oggi

Superbonus e contributo a fondo perduto: le domande iniziano da oggi

02/10/2023 09:45 - Il periodo tra il 2 e [..]
TAGS: fondo, Fondo Nazionale Reddito Energetico, fotovoltaico, impianti fotovoltaici, impianto fotovoltaico

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!