Edilizia.com
Edilizia.com
blank
Home » Energie Rinnovabili » Decreto PNRR 3: Semplificazione delle autorizzazioni fotovoltaiche ed eoliche in Italia

Decreto PNRR 3: Semplificazione delle autorizzazioni fotovoltaiche ed eoliche in Italia

Decreto PNRR 3: Semplificazione delle autorizzazioni fotovoltaiche ed eoliche in ItaliaDecreto PNRR 3: Semplificazione delle autorizzazioni fotovoltaiche ed eoliche in Italia
Ultimo Aggiornamento:

Il disegno di legge del decreto n. 13 del 24 febbraio 2023, noto come Decreto PNRR 3, introduce importanti novità per quanto riguarda gli impianti di produzione di energia rinnovabile.

Il decreto prevede l’esenzione dalle valutazioni ambientali (VIA) fino al 30 giugno 2024 per alcuni progetti, tra cui impianti fotovoltaici, impianti per lo stoccaggio dell’energia elettrica da fonti rinnovabili e altre tipologie specificate di seguito.

Esenzione dalla VIA: progetti beneficiari

I progetti esentati dalla VIA fino al 30 giugno 2024, che rientrano nelle aree idonee e nei piani o programmi sottoposti positivamente a valutazione ambientale strategica (VAS), sono:

  1. Impianti fotovoltaici: potenza complessiva fino a 30 MW, comprese opere connesse, sistemi di accumulo e relative infrastrutture.
  2. Impianti per lo stoccaggio dell’energia elettrica da fonti rinnovabili, opere connesse e infrastrutture.
  3. Rifacimento, potenziamento o ricostruzione di impianti fotovoltaici esistenti, senza variazione dell’area occupata e potenza complessiva fino a 50 MW.
  4. Repowering di impianti eolici esistenti, senza variazione dell’area occupata e potenza complessiva fino a 50 MW.
  5. Impianti di produzione di energia rinnovabile offshore: potenza complessiva fino a 50 MW nelle aree individuate dal Piano di gestione dello spazio marittimo.
  6. Infrastrutture elettriche di connessione: impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili o di sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale, necessari per integrare l’energia rinnovabile nel sistema elettrico.

Leggi anche: Impianto fotovoltaico con accumulo: cosa c’è da sapere? Costi e detrazioni fiscali

Impianti fotovoltaici in aree agricole: semplificazioni e condizioni

Il Decreto PNRR 3 prevede semplificazioni per l’installazione di impianti fotovoltaici in aree agricole. Questi impianti sono considerati manufatti strumentali all’attività agricola e sono liberamente installabili se soddisfano le seguenti condizioni:

  • Pannelli solari installati ad altezza uguale o superiore a due metri dal suolo, senza fondazioni in cemento o difficilmente amovibili.
  • Compatibilità e integrazione con le attività agricole come supporto per le piante, sistemi di irrigazione e protezione delle coltivazioni.
  • Installazione subordinata al previo assenso del proprietario e del coltivatore del fondo.
  • Realizzazione diretta da imprenditori agricoli o da società con partecipazione congiunta con i produttori di energia elettrica, riservando la gestione imprenditoriale agli imprenditori agricoli ad eccezione degli aspetti tecnici di funzionamento dell’impianto e di cessione dell’energia

Leggi anche: Impianto fotovoltaico: tipologie, caratteristiche e differenze

Manutenzione ordinaria per impianti fotovoltaici ed eolici

Il Decreto PNRR 3 stabilisce che l’installazione di impianti fotovoltaici su terreni ubicati in zone e aree a destinazione industriale, commerciale, artigianale, discariche, cave o lotti o porzioni di cave non suscettibili di ulteriore sfruttamento, è considerata attività di manutenzione ordinaria. Ciò significa che non sono necessari permessi, autorizzazioni o atti di assenso comunque denominati, fatta eccezione per le valutazioni ambientali previste dal decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, laddove necessarie.

L‘installazione di impianti eolici con potenza complessiva fino a 20 kW, posti al di fuori di aree protette o appartenenti a Rete Natura 2000, è considerata manutenzione ordinaria. Per gli impianti situati nelle zone territoriali omogenee A e B, la semplificazione si applica a condizione che gli impianti abbiano potenza complessiva fino a 20 kW e altezza non superiore a 5 metri.

Conclusioni: opportunità e prospettive per il settore delle energie rinnovabili

Il Decreto PNRR 3 segna un passo importante verso la semplificazione delle procedure autorizzative per gli impianti di produzione di energia rinnovabile, contribuendo così a facilitarne l’implementazione e a favorire l’investimento nel settore. Grazie alle nuove disposizioni in materia di esenzione dalle valutazioni ambientali e alle semplificazioni per impianti fotovoltaici ed eolici in aree agricole e non, gli operatori del settore e gli imprenditori agricoli potranno cogliere nuove opportunità per lo sviluppo di progetti sostenibili e innovativi.

La promozione di fonti di energia rinnovabile e la progressiva decarbonizzazione dell’economia sono obiettivi fondamentali per la lotta ai cambiamenti climatici e per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’Unione Europea in materia di energia e ambiente. Il Decreto PNRR 3, con le sue disposizioni in materia di semplificazione e incentivazione degli impianti di produzione di energia rinnovabile, costituisce uno strumento importante per il raggiungimento di tali obiettivi e per la realizzazione di un futuro sostenibile e a basse emissioni di carbonio.

Richiedi informazioni per Energia Eolica, Energie Rinnovabili, Fotovoltaico, Leggi e Normative, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Reddito Energetico: domande dal 5 luglio, incentivi fino a 3.500€Reddito Energetico: domande dal 5 luglio, incentivi fino a 3.500€

Reddito Energetico: domande dal 5 luglio, incentivi fino a 3.500€

24/06/2024 09:47 - Il Reddito Energetico permette alle famiglie con basso ISEE di installare impianti fotovoltaici gratuitamente grazie a un fondo di 200 milioni di euro per gli anni 2024 e 2025, coprendo interamente i costi di installazione.
TAGS: eolico, fotovoltaico, impianto fotovoltaico, PNRR, PNRR 3

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!