Shanghai: in avvio la costruzione di un nuovo stabilimento di robotica

abb china robotics

È ufficiale. La ABB, multinazionale svizzera/svedese che opera nel settore dell’avanzamento robotico, ha annunciato l’inizio dei lavori per quanto riguarda il nuovo stabilimento di robotica con sede a Shanghai, Cina.

Si tratterà della fabbrica produttiva più avanzata al mondo, un luogo dove sono i robot a creare altri robot. L’importo stanziato per il progetto ammonta a 150 milioni di dollari statunitensi, e si prevede il completamento dell’opera per il 2021.

La fabbrica dei robot

La Cina è senza dubbio la nazione che negli anni si è maggiormente interessata all’acquisto di robot. Nel 2017, di tutti i robot che sono stati venduti, 1 su 3 è stato acquistato da cinesi. Probabilmente è per questo motivo che la ABB ha deciso di portare la sede del suo nuovo stabilimento proprio a Kangqiao, vicino a Shanghai.

La struttura avrà le dimensioni di 67.000 m2, e rappresenterà un’esplosione di tecnologia di ogni tipo. Sarà in grado di usufruire dei più avanzati processi produttivi, che insegneranno ai robot come collaborare insieme agli umani e anche ad altri robot. Una sezione dello stabilimento sarà inoltre dedicata ad un centro di sviluppo e ricerca, per poter continuare anche a sperimentare nuove scoperte scientifiche nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale.

Sarà inoltre un centro con alcune zone aperte alla clientela. In questo modo sarà più facile adattare le capacità dei robot alle esigenze delle persone normali, e si potrà dare il via ad un mondo in cui robot e uomini coopereranno insieme.

Una collaborazione strategica

All’interno della fabbrica, la produzione avverrà in maniera automatizzata con celle meccaniche, che sposteranno i robot da una zona all’altra dello stabilimento. In ogni momento, si andranno a migliorare le prestazioni dei collaboratori digitali. Ogni lavoratore infatti, dal manager all’operaio, sarà affiancato da un collaboratore robot, così che quest’ultimo possa apprendere appieno le modalità di lavorazione all’interno della fabbrica. Sarà presente inoltre il sistema più avanzato di controllo, che sarà in grado di controllare i robot e garantirà costante sicurezza per gli uomini.

Attualmente, le produzioni robotiche di ABB servono una vasta cerchia di clienti, soprattutto in Cina. L’azienda ritiene che il nuovo stabilimento di robotica farà crescere il prezzo delle vendite dei robot da 80 miliardi di dollari a 130 miliardi di dollari nel 2025. Il governo locale fornisce tutto il suo sostegno al progetto, e la ABB dichiara che questa sarà una vera e propria pietra miliare nell’ambito delle scoperte scientifiche.




Uretek