Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Catasto » Come trasformare un fabbricato rurale in abitazione

Come trasformare un fabbricato rurale in abitazione

Come trasformare un fabbricato rurale in abitazioneCome trasformare un fabbricato rurale in abitazione

I fabbricati rurali e gli ex rurali costituiscono spesso il fulcro di varie operazioni immobiliari, con l’obiettivo primario di convertire queste strutture originariamente adibite ad attività agricole in abitazioni confortevoli e moderne.

Questo articolo si propone di offrire un quadro dettagliato sul tema, illustrando le caratteristiche fondamentali dei fabbricati rurali e le procedure necessarie per la loro conversione in abitazioni.

La definizione di fabbricato rurale

Per comprendere a fondo l’argomento, è necessario definire chiaramente cosa si intende per fabbricato rurale. Questa denominazione si riferisce alla natura dell’immobile, utilizzato principalmente per l’esercizio delle attività agricole.

Un fabbricato può essere considerato “rurale abitativo” se risponde ai seguenti criteri:

  • Il fabbricato deve essere utilizzato come abitazione dal proprietario, dal titolare di un diritto reale, dal conduttore di terreni rustici, dai familiari conviventi o dai pensionati di società agricole, a supporto delle necessità connesse alle attività agricole;
  • Il fabbricato non deve essere registrato al Catasto nelle categorie A/1 o A/8;
  • L’immobile deve essere assegnato a terreni agricoli di almeno 10.000 metri quadri (ridotti a 3.000 metri quadri per i terreni montani);
  • Il volume del fatturato derivante dalle attività agricole svolte dal soggetto deve essere pari o superiore alla metà del suo reddito complessivo.

Leggi anche: Categorie catastali: cosa sono e a cosa servono?

Il passaggio da fabbricato rurale ad uso abitativo

Prima di convertire un fabbricato rurale in un’abitazione, è fondamentale verificare la sua destinazione d’uso originaria. Ciò può essere determinato consultando:

  • la destinazione indicata nell’ultimo provvedimento concessorio;
  • la destinazione d’uso attualmente in vigore;
  • l’ultima destinazione nota in caso di fabbricato abbandonato;
  • la destinazione d’uso registrata al Catasto.

E’ importante sottolineare che i fabbricati rurali costruiti prima del 1° Settembre 1967, per poter essere utilizzati come abitazioni, necessitano di un cambio di destinazione d’uso. Poiché l’uso rurale e quello residenziale implicano diverse implicazioni urbanistiche, questa conversione richiede il pagamento di oneri correlati all’aumento del carico urbanistico conseguente alla modifica.

Leggi anche: Cambio destinazione d’uso immobile: come funziona?

Ricordiamo, inoltre, che le decisioni relative a queste questioni sono prese a livello regionale e non nazionale. Pertanto, è sempre consigliabile informarsi presso l’ente competente della propria regione prima di intraprendere qualsiasi procedura.

Conclusione

La conversione di un fabbricato rurale in un’abitazione può rappresentare un’opportunità significativa, sia per quanto riguarda l’investimento immobiliare sia per il recupero e la valorizzazione del patrimonio edilizio rurale esistente. Tuttavia, questo processo richiede una comprensione chiara delle normative e dei criteri coinvolti.

Richiedi informazioni per Casa, Catasto, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Rendita catastale: la guida completaRendita catastale: la guida completa

Rendita catastale: la guida completa

05/02/2024 08:55 - La rendita catastale determina le tasse sugli immobili, calcolata su dimensioni e tariffe d'estimo. Essenziale per calcolo IMU e ISEE, può essere rivalutata per corrispondere alle reali condizioni dell'immobile.
Categorie Catastali: la mini guida per capirle al meglioCategorie Catastali: la mini guida per capirle al meglio

Categorie Catastali: la mini guida per capirle al meglio

27/12/2023 12:32 - Le categorie catastali rappresentano un aspetto fondamentale nel contesto [..]
Ispezione ipotecaria telematica: al via la consultazione onlineIspezione ipotecaria telematica: al via la consultazione online

Ispezione ipotecaria telematica: al via la consultazione online

05/10/2023 10:40 - A partire dal 2 ottobre 2023, è stato lanciato un servizio innovativo che consente [..]
Trasformazione di un negozio in abitazione: si può fare?Trasformazione di un negozio in abitazione: si può fare?

Trasformazione di un negozio in abitazione: si può fare?

23/05/2023 08:58 - Uno dei dubbi più frequenti che i proprietari di immobili commerciali si trovano [..]
Registri immobiliari: dati saranno condivisi con tutti i Paesi europeiRegistri immobiliari: dati saranno condivisi con tutti i Paesi europei

Registri immobiliari: dati saranno condivisi con tutti i Paesi europei

19/05/2023 08:25 - È stato pubblicato di [..]
TAGS: cambio destinazione, Fabbricato Rurale, rurale

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!