Impianto domotico: come funziona e quanto costa

impianto domotico

L’installazione di un impianto domotico permette di gestire totalmente gli elettrodomestici presenti in casa anche da remoto. Si tratta di un sistema intelligente guidato da sensori e attuatori, che si può comandare a voce, oppure tramite applicazione sullo Smartphone.

L’impianto domotico consente la semplice azione di accendere le luci della stanza solamente con un comando vocale, oppure in automatico attraverso i sensori di movimento. Ma può anche attivare la caldaia, alzare o abbassare le tapparelle, accendere il sistema di irrigazione del giardino, gestire una piscina e tanto altro.

Vediamo come funziona e quanto costa.

Impianto domotico: cos’è e come funziona

L’impianto domotico quindi è un sistema che funziona per mezzo di sensori e attuatori. I primi si occupano di rilevare l’azione da compiere, e la inviano all’unità attuativa. A quel punto, gli attuatori eseguono il comando ricevuto. Il tutto avviene ovviamente in un tempo di azione-reazione immediato.

Inizialmente si può pensare di installare solamente l’impianto dotato delle funzionalità base, per poi ampliarlo in seguito con degli strumenti aggiuntivi. Avrete la possibilità di gestire da remoto il sistema antifurto, ma anche il videocitofono o le videocamere. Così come la climatizzazione di tutte le stanze singolarmente, le luci, ma anche le telefonate o le e-mail.

Insomma, l’impianto domotico rende la casa intelligente, ma soprattutto reattiva al volere e ai bisogni di chi ci vive. Tutto ciò è possibile grazie ad un gateway, ovvero un dispositivo di rete che permette alle varie apparecchiature, come gli elettrodomestici, di connettersi ad internet tramite la connessione permanente a banda larga.

Costi impianto completo

Tante persone pensano che un impianto domotico, e quindi dotato di intelligenza artificiale, sia troppo costoso da acquistare. In realtà un sistema del genere è composto da tante differenti possibilità, che volendo riescono ad adattarsi bene a tutte le tasche.

Inizialmente infatti, anche per abituarsi un po’ al funzionamento, si può pensare di acquistare un semplice dispositivo a comando vocale, come Google Home ad esempio. Da lì poi si inizia magari a comprare le lampadine compatibili così da poter accendere e spegnere le luci in maniera intelligente.

Insomma, l’impianto domotico può essere installato anche a piccoli passi, acquistando un dispositivo dopo l’altro fino ad ottenere un’abitazione completamente gestibile dalla distanza. Se poi in seguito si vuole rendere il tutto ancora più tecnologico, in quel caso potrebbero servire anche deli interventi di ristrutturazione.

Un impianto completo, contando l’impianto elettrico e i dispositivi intelligenti, attualmente in Italia può venire a costare circa:

  • 9.000-10.000 euro, per un’abitazione di circa 80 metri quadrati;
  • 10.000-11.000 euro, per una casa di circa 140 metri quadrati;
  • 11.000-12.000 euro, per un’abitazione di circa 210 metri quadrati.



Uretek