Superbonus 110 e sostituzione infissi: come funziona, massimali

superbonus 110 infissi


L’ente ENEA fornisce nuovi chiarimenti per quanto riguarda l’utilizzo del Superbonus 110% per la sostituzione di serramenti e infissi, ovvero di porte e finestre.

Chi è interessato a scaricare e consultare il Vademecum ufficiale di ENEA, può accedere al sito ufficiale cliccando su questo link.

Vediamo come funziona il Superbonus 110% per la sostituzione di serramenti e infissi e quali sono i massimali di spesa detraibili.

Superbonus 110 e sostituzione infissi: come funziona

All’interno della guida di ENEA si chiarisce l’utilizzo del Superbonus 110% per la sostituzione di serramenti e infissi.

Innanzitutto, si ricorda che questo intervento è uno tra quelli classificato come “trainato”. Dunque potrà essere concesso solo in concomitanza con un altro intervento principale, o “trainante”.

Sarà possibile quindi effettuare la sostituzione di serramenti e infissi usufruendo del Superbonus 110% solo se si eseguirà anche uno dei seguenti lavori:

  • Coibentazione degli involucri che interessi almeno il 25% della superficie disperdente lorda;
  • Sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con uno nuovo che assicuri il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio;
  • Interventi di consolidamento strutturale per adeguamento antisismico, solo nelle Zone di Rischio 1, 2 e 3 del territorio italiano.
Advertisement - Pubblicità


Ulteriori regole da rispettare

Eseguire un intervento trainante però non basta, perché la sostituzione di serramenti e infissi è legata a diversi altri limiti da rispettare.

Non sarà consentito eseguire questo tipo di lavoro come nuova installazione di porte e finestre. Ma lo si potrà fare solo per edifici già esistenti in cui si effettua il solo lavoro di sostituzione degli infissi, a meno che non si tratti di un intervento di demolizione e ricostruzione.

Resta comunque il fatto che per poter usufruire del Superbonus 110% per la sostituzione di porte e finestre, sarà obbligatorio tener conto delle dimensioni.

Non sarà possibile infatti installare infissi che differiscono da quelli precedenti per dimensione o per posizione. La grandezza e la collocazione dovranno risultare identiche a prima, con una concessione di difformità massima pari al 2%, ma solo se è dovuta a motivi tecnici dimostrabili.

Massimali di spesa e data inizio lavori

Veniamo quindi ai massimali di spesa. Usufruendo del Superbonus 110% per la sostituzione di serramenti e infissi, il massimo della spesa concessa sarà pari a 60 mila euro per unità abitativa. Da tale cifra poi, sarà possibile detrarre fino al 50% dei costi sostenuti, e dunque massimo 30 mila euro.

L’ENEA chiarisce infine che possono usufruire della maxi-agevolazione per questo tipo di intervento i soggetti che hanno iniziato i lavori a partire dal 6 ottobre 2020, come stabilito dal Decreto requisiti Tecnici del 6 agosto 2020.