Sicurezza donne cantiere: via alla terza edizione di Build Our Safety

Sicurezza donne cantiere

La sicurezza delle donne che lavorano in cantiere è l’oggetto del concorso Build Our Safety, arrivato alla sue terza edizione. La scadenza prevista per l’iscrizione è fissata per il 28 febbraio 2020.

Il concorso Build Our Safety (costruiamo la nostra sicurezza), è promosso da ESEM CPT (Ente Unificato Formazione e Sicurezza) di Milano. In collaborazione con l’Istituto Tecnico Industriale “Carlo Bazzi” di Milano.

Sicurezza donne in cantiere: partecipanti e requisiti

Il titolo del contest con iscrizione in scadenza per fine febbraio 2020, si chiama “4/W – What Women Wear at Work”, ovvero “Quello che le donne indossano a lavoro”. Il concorso promuove infatti la progettazione di nuove idee in merito all’abbigliamento che le donne lavoratrici in cantiere indossano.

L’idea è quella di inventare dei capi innovativi, che possano assicurare sicurezza alle donne in cantiere. E che, allo stesso tempo, possiedano quel tocco immancabile di design relativo a bellezza, comodità e femminilità. Infine, non bisogna dimenticare la tutela ambientale.

In sostanza quindi, i punti fondamentali che questi capi devono rispettare per vincere il concorso, sono i seguenti:

  • Prevenzione e protezione;
  • Design;
  • Riciclo;
  • Sostenibilità.

Tutti i progetti presentati, con previa iscrizione, saranno poi esposti presso l’ITI Carlo Bazzi, durante la settimana della Milano Design Week 2020, che si terrà dal 20 al 26 aprile 2020.

Potranno accedere al concorso Build Our Safety:

  • Studenti frequentanti le Scuole Secondarie Superiori, le Università o le Scuole di Design;
  • Designer o Progettisti che hanno meno di 35 anni;
  • Titolari e/o dipendenti di imprese edili. Questi devono essere necessariamente iscritti alla Cassa Edile di Milano, Lodi, Monza e Brianza.

Tutti i partecipanti potranno accedere iscrivendosi individualmente, oppure in forma associata.

Giuria e premi

Non sono ancora stati pubblicati i nomi ufficiali dei membri della giuria che decreterà i vincitori del concorso per la sicurezza delle donne in cantiere. Sappiamo però, che verranno scelti estrapolando un componente da ogni seguente organo: ITI Carlo Bazzi, ESEM CPT, Assimpredil ANCE, Feneal UIL, Filca CISL, Fillea CGIL, ASLE-RLST, IED Sezione Moda, Cassa Edile di Milano, Lodi, Monza e Brianza.

I premi in palio sono:

  • 1.000 € = 1° Posto;
  • 800 € = 2° Posto;
  • 600 € = 3° Posto.

Tutte e 3 le posizioni vincitrici riceveranno inoltre:

  • Targa d’onore “Concorso Build Our Safety – 4W 2020”;
  • Intervista video;
  • Pubblicazione progetto su riviste inerenti al settore edile;
  • Esposizione del progetto alla Mostra del Museo della Sicurezza, presso l’ITI Carlo Bazzi.

Per saperne di più, visitare il sito ufficiale del concorso https://www.buildoursafety.it/.




Uretek