Edilizia.com
Edilizia.com
Home » Appalti » Regolamento appalti, Unionsoa: abbiamo chiesto al governo maggiore impegno per semplificazione

Regolamento appalti, Unionsoa: abbiamo chiesto al governo maggiore impegno per semplificazione

Regolamento appalti, Unionsoa: abbiamo chiesto al governo maggiore impegno per semplificazioneRegolamento appalti, Unionsoa: abbiamo chiesto al governo maggiore impegno per semplificazione
Ultimo Aggiornamento:

La Presidente Carpinello sull’audizione al MIT: “Ringraziamo il Governo e la Commissione per questo importante incontro, lavorando insieme il testo può migliorare” Roma, 06 dicembre 2019.

UNIONSOA – l’Associazione Nazionale Società Organismi di Attestazione – ha partecipato alle audzioni presso la Commissione istituita a supporto giuridico-amministrativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per lavorare sulla bozza del nuovo Regolamento unico del codice degli appalti.

Abbiamo studiato molto attentamente l’impianto complessivo e ogni articolo della bozza di regolamento oggetto della consultazione. Riteniamo, infatti, questo passaggio davvero importante per tutto il nostro settore e proprio per questo vogliamo ringraziare, oltre al Ministro Paola De Micheli, il Presidente Raffaele Greco e tutti i componenti della Commissione per questo momento di confronto con associazioni e istituzioni esperte in materia. Auspichiamo che la Commissione tenga conto dei contributi emersi da questo incontro, così da rendere ancora più efficace il testo”,
commenta Tiziana Carpinello, Presidente di UNIONSOA.

Il regolamento unico integrativo e attuativo del Codice Appalti, è stato previsto dal decreto Sblocca Cantieri al fine di superare il sistema di “soft law” che ha rappresentato una delle maggiori novità del codice dei contratti pubblici del 2016. Da allora però, le linee guida Anac da una parte, e i decreti ministeriali dall’altra, sono stati oggetti di diverse critiche tanto da indurre determinando Governo e Parlamento a un ritorno al regolamento unico.

Al momento, il provvedimento si compone di 259 articoli e proprio su alcuni di questi si è espresso nel corso dell’audizione Rosario Parasiliti, Vicepresidente di UNIONSOA: “In linea generale questo regolamento non raggiunge gli obiettivi di semplificazione amministrativi necessari per l’iter di attestazione delle imprese. Sono state inserite alcune disposizioni certamente apprezzabili nell’ottica di migliorare la trasparenza e la legalità del mercato degli appalti pubblici: tra queste, ad esempio, la previsione del fascicolo virtuale e la modifica del massimale per la polizza
professionale prestata dalle SOA.

Tuttavia, altre disposizioni possono e devono essere migliorate per garantirne l’efficacia e determinare reali benefici all’intero sistema. Il riferimento è, in particolare, all’ introduzione dell’obbligo per le SOA di adottare il modello organizzativo previsto dal D.Lgs. 231/2001, alla conferma dell’utilizzo dei 15 anni quale periodo utilizzabile anche per i requisiti di natura economica, all’introduzione della possibilità per le SOA di accedere alle banche dati nazionali e, infine, a un aumento più consistente dell’organico minimo delle società organismo di attestazione”.

Richiedi informazioni per Appalti, Notizie

Compila il form sottostante: la tua richiesta verrà moderata e successivamente inoltrata alle migliori Aziende del settore, GRATUITAMENTE!

Voglio iscrivermi gratuitamente per avere risposte più veloci!

*Vista l'informativa privacy, acconsento anche alle finalità ivi descritte agli artt. 2.3, 2.4, 2.5. Per limitare il consenso ad una o più finalità clicca qui.

Invia Richiesta

Articoli Correlati

Pulizie in condominio: chi paga i contributi INPS in caso di appalto?Pulizie in condominio: chi paga i contributi INPS in caso di appalto?

Pulizie in condominio: chi paga i contributi INPS in caso di appalto?

03/05/2024 11:14 - La Cassazione chiarisce la responsabilità solidale dei condomini negli appalti, enfatizzando l'importanza della verifica della regolarità contributiva delle imprese per prevenire rischi legali.
Nuovo codice appalti (dlgs 36/2023): le novitàNuovo codice appalti (dlgs 36/2023): le novità

Nuovo codice appalti (dlgs 36/2023): le novità

14/07/2023 14:16 - Il 31 marzo 2023 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo codice degli [..]
L'entrata in vigore del Nuovo Codice AppaltiL'entrata in vigore del Nuovo Codice Appalti

L'entrata in vigore del Nuovo Codice Appalti

03/07/2023 08:06 - Dal 1° luglio 2023, il panorama delle gare d'appalto italiane è stato stravolto [..]
TAGS: appalti, codice appalti, governo, unionsoa

Autore: Andrea Dicanto

Autore Andrea Dicanto
Appassionato Progettista esperto nel settore dell'Edilizia, delle Costruzioni e dell'Arredamento. Fin da giovane ho sempre studiato ed analizzato problematiche che vanno dalle questioni statiche di edifici e costruzioni fino al miglior modo di progettare ed arredare gli spazi interni, strizzando l'occhio alle nuove tecnologie soprattutto in ambito sismico.

Leggi tutti i miei articoli | Visita il mio profilo Linkedin

Edilizia.com è online dal 1998, il primo del settore in Italia!