Nuovi strumenti hi-tech per l’edilizia: joystick e guanti speciali entro il 2021


Sembra proprio che il lavoro all’interno dei cantieri sia in procinto di cambiare radicalmente. La nuova versione dell’edilizia infatti è destinata ad essere del tutto tecnologica e moderna, con il contributo della realtà virtuale. Guanti speciali, realtà virtuali, tute specifiche e tanto altro.

Si tratta di un nuovo progetto che agevolerebbe il programma di sicurezza nei cantieri edili, grazie all’integrazione di strumenti hi-tech e contenuti multimediali. Il progetto verrà sviluppato in 2 anni, dal 2019 al 2021.

Venezia prima in Italia per l’edilizia hi-tech

Prima d’ora, in Italia non era mai stato sviluppato un progetto del genere. La prima a farlo sarà Venezia, grazie al finanziamento stanziato dalla Regione Veneto, dal Centro Edili Venezia, da Spisal – Ulss 3 Veneziana. Ciò che è nato da tutto questo si chiama H-FARM, ed è destinato a cambiare per sempre il mondo dell’edilizia in tutta Italia.

H-FARM avrà come primo obbiettivo quello di realizzare tre ambienti virtuali di realtà immersiva, in cui i lavoratori edili dovranno essere formati per poter prendere confidenza con le nuove tecniche di lavorazione. Il primo ambiente sarà disponibile già da settembre 2019, e servirà a simulare ogni tipo di intervento possibile riguardante la messa in sicurezza dei lavoratori sui tetti.

Le dichiarazioni dei progettisti

Secondo i maggiori esponenti del progetto, tutto questo servirà a combattere la questione degli infortuni sul lavoro, argomento che preoccupa il governo da anni. Per farlo si serviranno dell’aiuto della tecnologia e del mondo digitale.

Guido Polcan, di Strategy&Innovation Culture di H-FARM, sostiene che sia proprio questa la strada da attuare per poter fare dei passi avanti in ogni settore lavorativo esistente. Ciò servirà a far capire al mondo come la tecnologia possa inserirsi e sposarsi tranquillamente anche con i luoghi di lavoro ritenuti meno futuristici.

Egli dichiara che grazie alle più recenti innovazioni sarà possibile migliorare e semplificare le procedure di lavorazione, oltre ad ottenere più controllo nella sicurezza.

Anche Teresio Marchi ha desiderato esporre a suo modo il nuovo programma di H-FARM. Il direttore della Spisal – ULSS 3 ha dichiarato che questo è un momento cruciale per il mondo dell’edilizia, in quanto si apre nel settore un futuro completamente nuovo e migliore.

Marchi chiede inoltre al Servizio Sanitario Nazionale di contribuire con maggiori controlli alla lotta contro gli infortuni sul lavoro, con misure specifiche di prevenzione efficace, programmi integrati e formazioni continue. Solo in questo modo le cose potranno iniziare a cambiare davvero.




  Tags:
  Categorie:
Uretek