Nasce OffGrid Italia: una nuova vita a basso impatto ambientale

offgrid
Condividi!

A Torino nasce una nuova comunità di persone che ogni giorno si dedica a rendere il mondo un posto migliore. L’associazione si chiama OffGrid Italia, e il motto che muove il tutto è: “Scollegati dalla rete, vivi fuori dagli schemi”. Un’esortazione che tra le righe fa capire molto di più. Queste persone hanno deciso ormai di dedicare tutte le loro energie in un progetto incentrato nel vivere in maniera sostenibile, secondo le leggi dell’economia circolare.

L’inventore del nuovo movimento torinese si chiama Marco Mangione. L’uomo dichiara di aver passato tanto tempo ad analizzare gli sbagli che la nostra società tende a fare, usufruendo di risorse sbagliate, ed ignorandone tante altre, con la conseguente generazione di troppi sprechi inutili. Una volta poi che quella lampadina si accende, non puoi più spegnerla, e devi fare qualcosa.

Così Mangione ha deciso di inventare OffGrid, e invece di spegnere la sua lampadina, ha iniziato ad accenderne molte altre, dando vita ad un movimento a cui ogni giorno aderiscono sempre più persone.

Come nasce OffGrid Italia

Il pensiero che motiva queste persone a fare ciò che fanno, è principalmente il rispetto del pianeta in cui viviamo, diminuendo gli sprechi, dedicandosi al fenomeno del riutilizzo, e promuovendo una nuova idea di costruzioni in ambito edilizio.

Hanno iniziato coinvolgendo sempre più persone, e mostrando loro come realizzare un’abitazione fai-da-te, tramite scambi di materiali, recuperi strategici, bioarchitettura, design e riciclo creativo. Mangione dichiara di essersi reso conto come l’Italia, e generalmente il mondo, si muove grazie ad un solo ed unico processo, fatto di continui sprechi.

L’idea ha seguito il pensiero del movimento americano “Earthship”. Questo ha promosso una nuova tipologia di abitazione realizzata con materiali di recupero, e che propone una vita indipendente dai normali approvvigionamenti alimentari, elettrici e idrici. Come? Servendosi in tutto e per tutto delle risorse che la natura mette a disposizione. Permettendo quindi di vivere una vita senza dover più pagare le bollette o fare la spesa.

OffGrid nasce dalla consapevolezza del fatto che vivere in questa maniera è davvero molto facile in un Paese come l’Italia. Quindi perché non metterla in atto subito?

Come opera il movimento OffGrid?

Al fine di portare avanti questo progetto, Marco e il suo team hanno realizzato di aver bisogno di persone che lo finanziassero, seppur con pochi euro. Così, tramite la pubblicità, hanno organizzato delle giornate per far conoscere ad un numero sempre più vasto di persone quali sono le migliori tecniche per vivere in maniera sostenibile a contatto con la natura. Queste giornate si chiamano “Reuse Day”, e sono accessibili a tutti i volontari che desiderino aprire le porte ad un cambiamento radicale delle proprie vite, imparando a “sporcarsi le mani”.

Un altro progetto a cui OffGrid si dedica è quello chiamato “Edilizia Circolare”. L’ambito edilizio infatti è uno dei settori in cui si producono maggiori sprechi di materiale. Il programma vuole dimostrare come sia possibile riconvertire questi sprechi in altre risorse, trasformando tutti gli scarti in oggetti utili per la vita di tutti i giorni.

Chiunque volesse dare un contributo all’associazione OffGrid Italia, potrà farlo associandosi come membro tramite il sito www.offgriditalia.org. La squadra cerca sempre nuovi volontari che si uniscano al team. Partecipa anche tu al cambiamento.




  Tags:
  Categorie: